1DF: si riparte con una rosa giovane e staff di livello

L’inizio del nuovo campionato è alle porte.

Manca ormai veramente poco tempo al primo fischio arbitrale  su tutti i campi di gara delle nostre squadre.
Questo varrà anche per la prima squadra femminile Olimpia che riparte dalla Prima Divisione.

La squadra, completamente rivoluzionata dopo due stagione di serie C, riparte dalla prima categoria.
La ripartenza da una categoria più bassa non deve essere letta come una regressione ma come un investimento per il futuro. È di questa stessa opinione il nostro nuovo direttore tecnico del settore femminile Carlo Maria Mitti.

Leggi tutto

CF: Una stagione in crescendo per l’Olimpia il Bisonte

Sulla stagione 2020/21 della nostra serie C femminile Olimpia il Bisonte è ormai calato il sipario.
Il successo per 2-3 in trasferta nell’ultima gara contro Savino Del Bene Volley Project Montelupo ha confermato il primato in classica delle nostre ragazze, decretandole così vincitrici del girone N della seconda fase di campionato con 18 punti in classica.

Leggi tutto

Grande traguardo raggiunto da una nostra tesserata: Ginevra Giuntini conquista la promozione in B1 con Il Rinascita Volley il Bisonte

Quella di mercoledì 6 giugno è stata una serata memorabile per l’intero consorzio VolleyART.
Infatti con la vittoria contro la formazione di Liberi e Forti, sia in gara 1 per 3-0 che in gara 2 per 1-3, la squadra Rinascita il Bisonte conquista la promozione in B1.

La società Olimpia Firenze Volley si complimenta con la squadra per il risultato ottenuto ma soprattutto si congratula con una sua tesserata: Ginevra Giuntini.

Leggi tutto

CF: Olimpia realizza “la manita” vincendo 3-0 contro Quarrata.

Nell’ultima gara casalinga, giocata sabato scorso, l’Olimpia il Bisonte ha centrato il quinto successo consecutivo.
La squadra azzurra ha avuto la meglio sulla formazione di Blu Volley Quarrata per 3-0.
Nonostante il risultato, il match è stato molto equilibrato e non privo di polemiche, soprattutto nel secondo parziale ma andiamo per gradi.

Leggi tutto

CF: Nell’ultima gara di andata, Olimpia cala il tris e vince 3-0 contro SDB Volley Project Montelupo

Nella serata di mercoledì l’Olimpia il Bisonte cala il tris conquistando la terza vittoria consecutiva, stavolta per 3-0 ai danni di Savino Del Bene Volley Project Montelupo.

La formazione messa in campo da mister Saccardi nel primo set prevedeva Bonini al palleggio, Rendo opposto, Bartali e Mariotti schiacciatrici, la coppia Breschi e Starnini al centro e Cammelli libero.

La giovane formazione delle ospiti comprendeva Ranieri alzatrice, Bracci e Favero laterali, ceccherelli opposto, Del Negro e Corridori centrali e Maccanti libero.

Nel primo set è l’Olimpia il Bisonte ha condurre la gara già dai primi punti e il divario nel punteggio si fa subito molto ampio, 9-3, grazie al lungo ed efficace turno in battuta di Starnini e agli attacchi di Rendo, tornata disponibile dopo lo stop per un leggero infortunio della settimana scorsa. Anche dopo la metà del set, le azzurre sono sempre avanti nel punteggio anche se da questo momento si rivedono in attacco le ospiti con Favero e Ceccherelli e Bracci che mettono a segno qualche punto facendo avvicinare Montelupo nel punteggio 18-13.
Qualche errore delle nostre ragazze costringe mister Saccardi a chiamare il time out prima sul 22-18 e poi sul 24-22. Fortunatamente il primo parziale viene chiuso da Bartali 25-22.

Nel secondo set la sinfonia non cambia e l’Olimpia il Bisonte si riposiziona in vantaggio 7-3 sulla formazione avversaria che nel frattempo ha visto l’ingresso di Vaccaro in banda e di Cardenas opposto. Un leggero infortunio all’occhio costringe Breschi all’uscita dal campo, sostituita da Viti, ma ciò non ha impedito alle padroni di casa di macinare altro punti e a portarsi sul 11-5.
Un ritorno di fiamma porta Montelupo sul 14-10 ma le azzurre che intanto hanno recuperato Breschi, ritrovano la concentrazione e si portano sul 20-15.
Mister Tammone tenta la carta Napolitano e la giovane 2006 mette a segno qualche punto ma nel finale è l’Olimpia il Bisonte a chiudere di nuovo il set 25-23.

Nel terzo e ultimo parziale di gara, mister Saccardi modifica un po’ il sestetto iniziale inserendo Del Croix e Viti dal primo punto. Anche dall’altra parte della rete, Montelupo effettua dei cambi e inserisce Sinforici, Migliarini e Ghiotto.
Il set è un dominio azzurro grazie alla buona percentuale in battuta delle nostre ragazze che mettono in seria difficoltà la seconda linea ospite.
Viti, Bonini e Mariotti portano l’Olimpia il Bisonte avanti nel punteggio prima 8-2 e poi 13-7.
Anche dopo la metà, il parziale non è mai messo in discussione e le padroni di di casa tengono un vantaggio di undici punti sul 21-10.
Il set si conclude 25-14 con una buona battuta efficace di Mariotti.

Partita dunque, dominata dalle azzurre in tutti i parziali con qualche calo sporadico che però non ha compromesso il risultato.
Adesso siamo giunti al giro di boa di questo girone e toccherà di nuovo affrontare Aglianese Volley, capolista e unica squadra che ha sconfitto le olimpiabisontine nel girone di andata. Solo Il campo ci dirà come finirà questa sfida che si svolgerà domani al pala Capitini di Agliana.

di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa

a cura di Guido Desirò 
Social media manager 

foto di Marta Placidi
Fotografo 

CF: Dopo l’inizio in salita, l’Olimpia vince 3-1 contro Fucecchio.

Nella quarta giornata della seconda fase del campionato di Serie C è arrivata la seconda vittoria consecutiva per l’Olimpia Il Bisonte.
Le nostre ragazze hanno trovato il successo in casa per 3-1 contro la formazione di Pallavolo Fucecchio.
Il mister Lapo Saccardi, che ha recuperato Cammelli dall’infortunio, ha schierato così la formazione nel primo set:

Colzi al palleggio, capitan Viti opposto, Bartali e Mariotti schiacciatrici, Starnini e Breschi centrali e appunto Cammelli libero.

Le ospiti rispondono con Talini in cabina di regia, Ciabattini (K) opposto, Iacopini e Giovannelli centrali, Martinelli e Menichettj laterali e Daniele libero di difesa e Piampiani quello di ricezione.

Ad inizio prima set sono le ospiti a condurre 7-9 ma le azzurre tengono testa, con buone battute di Bartali e Breschi e con gli attacchi di Mariotti e si portano in vantaggio 14-12.
La sfida prosegue punto a punto fino al finale di set: prima Fucecchio conduce 18-19 e poi Olimpia il Bisonte 23-22.
De Nisco, entrata nel finale, realizza due ace e regala il primo parziale alle ospiti sul punteggio di 23-25.

Confermati i due sestetti iniziali, è la formazione di mister Giannoni a condurre il gioco 5-7 nella parte iniziale del secondo set, giocando molto al centro. Bartali e compagne rispondono bene alle offensive di Fucecchio e infilano punti importanti che le portano sul 9-9.
Olimpia il Bisonte però fatica a tenere alto il ritmo gara e commette alcuni errori che fanno allontanare la formazione ospite nel punteggio. Anche Fucecchio commette un paio di errori e la partita torna ad essere giocata punto a punto sul 14-14. Olimpia il Bisonte a questo punto suona la carica e con Viti, Starnini, Breschi e Bartali cerca di allungare, sprecando poco e rimanendo calma e senza strafare negli scambi lunghi.
Sul finale di set le azzurre prendono campo e chiudono il parziale 25-19 conquistando il pareggio nei set.

Nel set successivo sono le padrone di casa a partire forte 7-5 con i buoni attacchi da zona 4 della solita Bartali e il muro a uno di Colzi. Fucecchio però si riprende subito e riconquista terreno. Viti e le sue compagne tirano fuori gli artigli e si riprendono il controllo del gioco conducendo 15-12.
A questo punto si rivede in campo Del Croix che prende il posto di Viti, la quale realizza un paio di punti importanti. Ancora una volta assistiamo a scambi lunghi e combattuti e si gioca punto a punto. Fucecchio dapprima in svantaggio 18-16 e poi 20-18, riesce ad ottenere il pareggio sul 20-20 grazie ad un muro della capitana Ciabattini.
Un errore al servizio di Martinelli e un bell’attacco di Bartali in diagonale porta in vantaggio Olimpia il Bisonte 22-20.
Nel finale, Breschi pianta un chiodo in primo tempo e Mariotti chiude il set 25-22 con attacco in banda.

Confermato il sestetto che ha concluso il parziale precedente, con Del Croix al posto di Viti nel ruolo di opposto, l’Olimpia il Bisonte gioca sulle ali dell’entusiasmo nell’ultimo parziale di gara. Starnini torna ad essere efficace in battuta e Mariotti insieme a Bartali fanno male alla difesa avversaria con i loro attacchi: il punteggio mostra 6-3 per le azzurre. Breschi allunga ancora il vantaggio e Fucecchio è costretto a ricorrer ai cambi e ai time out per cercare di uscire da questa difficile situazione.
Olimpia il Bisonte continua a macinare punti e si porta sul 10-4.
Il match prosegue con le padrone di casa avanti nel punteggio con un ampio vantaggio e controllano la gara 17-10. Non ci sono colpi di scena nel finale e Olimpia il Bisonte conquista anche il quarto set 25-15 con il solito attacco in diagonale di Mariotti che chiude l’incontro.

Prestazione in crescendo da parte delle olimpiabisontine che nonostante la sconfitta del primo set sono tornate in campo agguerrite e con la voglia di riscatto e hanno così ottenuto una vittoria importante. La prossima sfida andrà in scena mercoledì sera alle ore 21 in casa contro Savino Del Bene Volley Project Montelupo.

di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa

a cura di Guido Desirò 
Social media manager

CF: Vittoria e primi tre punti conquistati dall’Olimpia Il Bisonte sul campo della Blu Volley Quarrata

Nella seconda giornata di campionato, l’Olimpia il Bisonte ha trovato la vittoria per 0-3 sul campo della Blu Volley Quarrata. Anche in questa occasione, mister Saccardi deve far i conti con le tante assenze in rosa ma recupera la centrale Breschi, autrice di una buona gara.

La formazione iniziale, dunque, è formata da Bonini al palleggio, Rendo opposto, Starnini e Breschi centrali, Bartali e Mariotti schiacciatrici e Bon all’esordio in prima squadra come libero, dopo l’ingresso da schiacciatrice nella scorsa partita.

Dalla parte delle padroni di casa, anche loro alle prese con tante assenze, troviamo il sestetto formato da Baldi palleggiatrice, Becucci opposto, Lelli e Leggieri laterali, Boso e Tempestini centrali e Corsini libero.

Nel primo set l’Olimpia il Bisonte si porta subito in vantaggio 8-10. Blu Volley rimane vicina nel punteggio con Lelli e Becucci ma poi le due centrali azzurre, Starnini in battuta e Breschi a muro, portano la nostra squadra sul 12-17.
Con qualche errore in attacco delle nostre ragazze, le padroni di casa accorciano 16-19 ma nel finale, Olimpia il Bisonte ritrova la calma e la concentrazione e con Rendo chiude il primo parziale 16-25.

Il secondo set delle azzurre inizia sulla stessa intensità del parziale precedente e infatti Olimpia il Bisonte si attesta in vantaggio 5-13. A questo punto Blu Volley si riorganizza in fase difensiva e approfitta di qualche errore delle olimpiabisontine accorciando 9-13. Le ospiti però colpiscono forte da tutte le posizioni, impedendo alle avversarie di avere una continuità nel gioco: il punteggio mostra infatti 11-17.
La solita Breschi in primo tempo e un’inarrestabile Rendo mettono a segno punti importanti e permettono all’Olimpia il Bisonte di vincere anche il secondo parziale di gara 19-25.
Avanti 0-2, mister Saccardi effettua dei cambi nel sestetto titolare. Colzi prende il posto di Bonini in cabina di regia e si rivede Viti, con la maglia da schiacciatrice, che prende il posto di Bartali.

Il terzo set è il parziale più combattuto di tutta la gara, con Blu Volley che torna in campo più agguerrita anche se perde Lelli dolorante.
La ripresa inizia infatti giocando senza che nessuna delle due squadre prenda il sopravventi nel punteggio: Becucci risponde agli attacchi di Mariotti e Breschi e il punteggio mostra 10-10.
Verso la metà di set, l’Olimpia il Bisonte ingrana la giusta marcia e stacca le avversarie nel punteggio. Macinati punti su punti, le azzurre arrivano a segnare il ventesimo punto sul parziale di 14-20.
L’ampio divario nel punteggio convince mister Saccardi a far esordire la giovane centrale Kodjo al posto di Breschi.
Nel finale non avvengono colpi di scena e Mariotti chiude la partita 14-25.

Olimpia il Bisonte si è dimostrato più solida e concentrata rispetto al match precedente, soprattutto in fase di muro. Le azzurre conquistano dunque i primi tre punti in questa seconda fase che alzano il morale in prospettiva della prossima gara, sperando che per quel momento sia di nuovo a disposizione qualche altra giocatrice ancora out.

di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa
a cura di Guido Desirò 
Social media manager

CF – Un’Olimpia il Bisonte con tante assenze cade in casa contro Aglianese

La gara che si è svolta sabato Primo Maggio al Pala Rosai ha dato inizio alla seconda fase del campionato di serie C.
Olimpia il Bisonte ha affrontato la formazione di Aglianese Volley con molte defezioni in rosa. Tante, infatti, sono state le assenze con cui mister Saccardi ha dovuto fare i conti per il match in questione e colmate con le giovani atlete del gruppo del Volley Art. Nonostante ciò, si rivede in campo Viti, out da quasi un mese per infortunio e impiegata nel ruolo di libero per non rischiare una ricaduta.

La formazione iniziale messa in campo per l’Olimpia il Bisonte, dunque, prevede Bonini al palleggio, Rendo opposto, Mariotti e Bartali schiacciatrici, Starnini e Padovan centrali e appunto Viti libero.

Dall’altra parte della rete, Aglianese Volley risponde con Belli alzatrice, De Stefano opposto, Bartolini e Pagli laterali, Frashri e Fasola centrali e Giusti libero.

Nel primo parziale sono subito le ospiti ad allungare nel punteggio, sfruttando la palla veloce in banda con Bartolini. Aglianese Volley, usando anche i colpi di De Stefano e delle due centrali Frashri e Fasola, si porta sul 8-14. Le azzurre non riescono ad ingranare la marcia e il gap nel punteggio non si riduce, lasciando che le ospiti conducano sempre il gioco 11-17.
Le problematiche nei fondamentali di muro e difesa non permettono a Olimpia il Bisonte di recuperare ma anzi spianano la strada ad Aglianese Volley che chiude il primo set 13-25.

Ad inizio di secondo parziale sono sempre le ospiti a portarsi in vantaggio 4-7. Olimpia il Bisonte si riavvicina nel punteggio 9-11 dopo il doppio cambio Colzi-Caputo per Bonini e Rendo. Con qualche problema in difesa, le azzurre perdono alcuni punti di troppo che fanno andare via nel punteggio Aglianese Volley la quale si porta sul 11-16.
La palleggiatrice Belli continua gestire bene la distribuzione dei palloni alle compagne, contribuendo al mantenimento del vantaggio. Le neroverdi, infatti, concrete in fase realizzativa, rimangono a +5 nel punteggio, 17-22.
Poco dopo Fasola chiude il secondo parziale in favore delle ospiti 17-25.

Nell’ultimo set di gara mister Saccardi conferma Colzi in cabina di regia, dopo il buon ingresso in partita nel set precedente e Caputo schiscciatrice.
La sinfonia iniziale non cambia e Aglianese Volley si porta in vantaggio 1-5 con i soliti attacchi di Bartolini, Pagli e De Stefano ben serviti da Belli.
Olimpia il Bisonte ha ancora difficoltà a impostare il gioco, regalando tante freeball alle avversarie. Bartali riporta sotto nel punteggio Olimpia il Bisonte, colpendo forte da “posto 4” e facendo apparire nel punteggio 6-8. Mentre Saccardi fa esordire Anichini che prende il posto di Rendo, le azzurre trovano il pareggio 9-9. Aglianese Volley ritrova subito la calma e inizia di nuovo a colpire in maniera efficace dalle sue bocche da fuoco e si riporta in vantaggio 12-16.
Nella fase finale Bartali e compagne infilano ottimi e fondamentali punti che consentono ad Olimpia il Bisonte di trovare il pareggio sul 21-21.
Esordisce anche la giovane 2005 Bon che entra al posto di Starnini per effettuare il giro in seconda linea. Dall’altra parte, Aglianese subisce il recupero delle padrone di casa ma prima della fine si ricompatta e riesce a distaccarsi nel punteggio.
Le neroverdi, dunque, vincono il set 21-25 e portano a cosa i tre punti.

Olimpia il Bisonte ha pagato per alcune assenze importanti ma sicuramente l’atteggiamento troppo passivo in molti frangenti ha contribuito alla sconfitta.
Buona è stata comunque la reazione delle nostre ragazze nell’ultimo set ma ciò non è bastato per tentare una rimonta.

La prossima gara delle azzurre è in programma per giovedì 6 maggio in trasferta in casa di Blu Volley Quarrata.

CF: Olimpia conclude la prima fase con una sconfitta per 3-0 contro San Michele

Al palasport di San Michele va in scena la partita di recupero della quinta giornata di campionato di serie C.
È stata una partita importante perché con essa, si chiude la prima fase del girone B e ufficialmente è stato decretato il posizionamento finale delle due squadre in classifica.

Rispetto alla gara precedente, svoltasi nella veglia pasquale, mister Celentano effettua dei cambi nella formazione iniziale schierando Sabbatini opposto, al posto di Galletti e Leoni che sostituisce Masseti al centro in coppia con Rutili. Il resto della formazione rimane invariato con Maioli al palleggio, Pistolesi e Magnolini schiacciatrici ed Alari libero.

Dall’altra parte della rete, mister Saccardi schiera il solito sestetto, privo ancora di capitan Viti, formato da Bartali e Mariotti schiacciatrici, Del Croix opposto, Colzi in cabina di regia, Starnini e Breschi al centro e con l’unica modifica Cammelli libero al posto di Moretti.

Il primo set mostra subito chi comanda sul campo e in men che non si dica San Michele si porta molto avanti nel punteggio, 18-8 sfruttando gli attacchi da “posto 4” della capitana Pistolesi e Magnolini. Olimpia il Bisonte, oltre che a soffrire gli attacchi delle avversarie commette molti errori in rigiocata. Con un muro non invadente e una ricezione ballerina che subisce la solita battuta insidiosa di San Michele, Olimpia il Bisonte si trova sempre sotto nel punteggio prima 21-9 e poi 24-13.
Il primo set si conclude purtroppo 25-13 per le avversarie con l’errore al servizio di Colzi.

Nel secondo parziale non cambia la musica del match ma anzi risulta il set concluso con il peggior punteggio della partita. Infatti, San Michele grazie all’ace di Pistolesi e ai colpi efficaci di Sabbatini da “posto 2”, si ritaglia subito un piccolo vantaggio di tre punti sul 4-1. Le azzurre tentano di rimanere vicine nel punteggio,6-4, con Del Croix in diagonale e sfruttando un paio di errori delle padrone di casa.
Purtroppo, però l’Olimpia il Bisonte ha difficoltà a ricostruire e le avversarie avanzano nel punteggio 9-4 
Sul 11-4 esce Bartali ed entra la giovane schiacciatrice Caputo ma il risultato non cambia. Infatti, Pistolesi in banda sbaraglia il muro avversario alternando mani out e attacchi forti in diagonale, poi Magnolini colpisce forte in pipe e infine l’ottimo lavoro in difesa portano San Michele a condurre la gara 17-6. Saccardi a questo punto tenta la carta del cambio in palleggio con l’ingresso di Bonini al posto di Colzi ma il risultato sul tabellone mostra 20-6.
Il set si conclude da lì a poco 25-7 con un primo tempo delle padrone di casa. 

Nel terzo e ultimo parziale Caputo scende in campo fra le titolari al posto di Mariotti ma ancora una volta il copione è sempre lo stesso con San Michele che fin dai primi punti si ritaglia un netto vantaggio. Le azzurre soffrono molto la battuta avversaria e perciò San Michele fugge nel punteggio passando da 7-3 a 11-5 ed infine 17-7. Anche con il cambio Mariotti per Bartali la situazione non cambia e il set si conclude 25-11 per le padrone di casa.

Con questo 3-0 San Michele conclude la prima fase in testa alla classifica, dimostrando di essere un’ottima squadra difficile da affrontare. Dall’altra parte, Olimpia il Bisonte, per differenza set si ferma al quarto posto, scavalcata da Sales Volley Firenze.

Lo staff tecnico azzurro ha così commentato la gara ai nostri microfoni:

“Dovevamo entrare in campo con un atteggiamento più agguerrito rispetto alla scorsa partita ma così non è stato. Abbiamo sofferto molto il gioco avversario non riuscendo così a fare cambio palla in fase di rigiocata.”

Adesso non ci resta che attendere le disposizioni per la seconda fase ma intanto la squadra si rimetterà a lavoro in allenamento per ritrovare la testa e la grinta giusta per affrontare le prossime partite.

Di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa 

A cura di Guido Desirò 
Social media manager 

CF: Veglia pasquale amara per l’Olimpia che viene sconfitta in casa 0-3 da San Michele

Nel giorno di veglia pasquale è andata in scena, al pala Rosai, la decima e ultima giornata di ritorno del campionato di serie C. Le avversarie di giornata dell’Olimpia il Bisonte sono le giocatrici della C.S. San Michele Firenze, posizionate al secondo posto in classifica.

Con capitan Viti ancora infortunata, la formazione delle padroni di casa è composta da Colzi alzatrice, Del Croix opposto, Bartali e Mariotti laterali, Starnini e Breschi al centro e Moretti libero.

Le ospiti, invece si schierano con Maioli al palleggio, Galletti opposto, Pistolesi e Magnolini schiacciatrici, Rutili e Masseti centrali e Alari libero.

Il primo parziale appare molto equilibrato negli scambi iniziali in cui si vedono molte battute fendenti ed efficaci compiute da entrambi gli schieramenti.
Il punteggio è infatti 10-10.
Il parziale prosegue sul risultato di 15-15, con le due squadre che continuano a fronteggiarsi con gli attacchi delle laterali: Bartali e Mariotti rispondono a Magnolini e Pistolesi; buono anche l’inizio di gara dell’opposto di San Michele, ed ex Olimpia, Galletti. Con quest’ultima al servizio, le ospiti guadagnano un vantaggio di quattro punti ,15-19, grazie ad un muro ed un attacco di Magnolini e due errori di Olimpia il Bisonte. Presa dall’entusiasmo, San Michele spinge sull’acceleratore e si porta sul 17-22.
Pochi minuti dopo la formazione di mister Celentano conquista la vittoria del primo set 17-25, sfruttando i troppi errori delle azzurre in fase di attacco.

La partita riprende, nel secondo parziale, ancora una volta in maniera equilibrata ma con Olimpia il Bisonte in vantaggio su San Michele 8-6 con i buoni attacchi di Del Croix, Bartali e Mariotti ben servite da Colzi. Galletti e Masseti e Rutili prima ritrovano la parità per San Michele sul 9-9 e poi portano in vantaggio la propria squadra sul 9-12. Mister Saccardi nel frattempo, decide di far esordire la giovane Cantini al posto di Bartali e poi inserisce Capocasale per Mariotti.
La formazione ospite però continua a condurre il gioco con Pistolesi e compagne e rimane avanti nel punteggio 11-17, grazie anche a dei buoni turni in battuta.
Nel finale di set, nonostante il cambio in cabina di regia, Colzi-Bonini, per l’Olimpia il Bisonte, San Michele si aggiudica il secondo parziale 19-25.

Nel terzo e ultimo set della gara, Saccardi cambia il suo sestetto titolare facendo partire Capocasale al posto di Bartali, Bonini in cabina di regia e Cammelli nel ruolo di libero. Sul 3-6 per le ospiti si rivede in campo Colzi ma San Michele è molto efficace in battuta e mette in seria difficoltà la nostra ricezione che subisce ace o è costretta a giocare a palla alta. Successivamente, Olimpia il Bisonte riesce a ridurre lo svantaggio e a portarsi sull’10-11, posizionandosi bene a muro con Mariotti e Breschi e approfittando di un calo di concentrazioni di San Michele in attacco.
A metà set quindi la gara torna ad essere giocata punto a punto con San Michele che mantiene un leggero vantaggio sulle azzurre 14-16, grazie anche agli attacchi dal centro di Rutili.
Nella fase finale le ospiti conducono ancora nel punteggio 17-21 e Saccardi cambia le due laterali, Mariotti e Capocasale, inserendo Bartali e Cantini. Purtroppo il desiderato recupero non avviene e San Michele si porta a casa i tre punti vincendo anche l’ultimo parziale 20-25.

In conclusione possiamo dire che è stata una gara complicata per le nostre ragazze che hanno sofferto molto la battuta avversaria. Tanti sono stati i cambi ma nonostante la grande volontà non hanno ribaltato la situazione che ha visto, alla fine, l’Olimpia il Bisonte uscire dal campo sconfitta.

Adesso rimane solo da disputare la gara di recupero proprio contro San Michele per le nostre ragazze e speriamo che i punti deboli che sono usciti fuori in questa sconfitta, possano essere analizzati in allenamento da staff e giocatrici ,così da far arrivare a sabato la squadra pronta a riscattarsi e ben agguerrita.

di Lorenzo Basagni 
Addetto stampa 

a cura di Guido Desirò 
Social media manager

CF: Olimpia il Bisonte vince in rimonta 3-2 contro VBA Hosterfood e si aggiudica i due punti in palio.

Al termine della nona giornata, le nostre ragazze dell’Olimpia il Bisonte escono dal rettangolo di gioco del Palarosai con una vittoria in rimonta per 3-2 contro le avversarie del VBA Hosterfood.

Mister Saccardi, con l’intento di mantenere la serie positiva dopo la vittoria in trasferta contro Pol. Remo Masi e dovendo far a meno di capitan Viti infortunata, schiera così le sue atlete: Colzi al palleggio, Del Croix opposto, Mariotti e Bartali schiacciatrici, Starnini e Breschi centrali e Cammelli libero.

Dall’altra parte della rete, VBA risponde con Vannini in cabina di regia, Merlini opposto, Barbagli e Macchi laterali, Morozzi e Gonzini centrali ed infine Neri e Bertelli che si alternano nel ruolo di libero.

Nella parte iniziale del primo parziale le due squadre si affrontano punto a punto, 11-11, con VBA molto efficace da “posto 2” con Merlini e al servizio, mettendo in serie difficoltà la seconda linea azzurra.
Allo stesso tempo, Olimpia il Bisonte risponde con le laterali ma deve spesso giocare a palla alta per via di una ricezione staccata da rete. A metà set le ospiti riescono a ritagliarsi un vantaggio di qualche punto, conducendo così la gara 11-15 grazie a due ace di Macchi e i colpi della laterale Barbagli. VBA continua anche nel finale di gara a colpire forte al servizio e costringe così mister Saccardi a inserire prima Capocasale al posto di Mariotti, in difficoltà in ricezione e poi Bonini per Colzi.
A questo punto Olimpia il Bisonte, acquisendo una migliore ricezione e difesa, accenna ad una reazione con i colpi di Bartali, Del Croix e Breschi, appostandosi sul punteggio di 20-22. Purtroppo, due errori nel finale regalano il primo parziale 21-25 a VBA che comunque ha giocato un buon set.

La seconda ripresa vede in campo le solite formazioni del set precedente. Olimpia il Bisonte parte più aggressiva ma deve ancora una volta fare i conti con una battuta velenosa di VBA: il risultato, dunque, mostra 10-11.
Le azzurre, sfruttando qualche errore delle ospiti, si ritagliano un vantaggio di tre punti posizionandosi sul 16-13. Mister Ravenni, vedendo le sue ragazze in difficoltà in fase realizzativa, tenta la carta Rubertelli per Vannini in cabina di regia.
Olimpia il Bisonte rimane sempre concentrata e allunga ancora nel punteggio, 20-14 con Mariotti, Bartali, Breschi e con un buono turno in battuta di Starnini. Nel finale Olimpia il Bisonte rimane in vantaggio ma si annota un ritorno di fiamma di VBA che accorcia le distanze 23-20.
A chiudere la pratica “secondo set”, 25-20, è un bel muro punto di Del Croix che blocca la strada alla capitana Morozzi.

Tornate in campo per il terzo set, VBA ingrana bene la marcia e inizia fin da subito a collezionare punti importanti con Barbagli, Merlini e Morozzi. Dall’altra parte le nostre ragazze tentano di tener testa alle ospiti ma il punteggio mostra 6-10 per le giocatrici di mister Ravenni.
Successivamente Macchi e Gonzini e Morozzi aggiungano altri punti per VBA che controlla il gioco e fa 17-11.
In questo frangente Olimpia il Bisonte è quasi completamente nella morsa delle avversarie e infatti VBA conduce il set 22-16 e poco dopo lo chiude 25-17 con una fast di Gonzini.

Sotto 2-1, le nostre ragazze, con la novità nel sestetto di Moretti per Cammelli, ritornano sul terreno di gioco molto più agguerrite del set precedente, aiutate anche da una partenza in affanno delle avversarie soprattutto in fase realizzativa con Barbagli.
Nel punteggio si vede perciò Olimpia il Bisonte avanti 13-4 su VBA il quale sostituisce prima Vannini, inserendo Rubertelli e poi Barbagli mandando in campo Spadi.
Le azzurre, sul 17-6, mantengono il pallino del gioco e non lasciano scampo alle avversarie che tentano invano di uscire da questa difficile situazione. Mariotti e compagne tengono alta la guardia e vincono il quarto set 25-12 con un muro finale di Colzi.

Arrivate al tie-break in rimonta, le ragazze dell’Olimpia il Bisonte giocano sulle ali dell’entusiasmo e conducono il set in vantaggio, arrivando al perfino cambio campo sul punteggio di 8-3.
Le padrone di casa sono brave a non sbagliare in attacco con Del Croix e Bartali e a realizzare ace importanti con la solita Starnini. Nella seconda parte dell’ultimo parziale l’Olimpia il Bisonte conduce il gioco ma VBA accenna un tentativo di rimonta sfruttando qualche errore delle azzurre, avvicinandosi così nel punteggio 12-9. Fortunatamente le nostre ragazze non perdono lucidità e chiudono il tie-break prima con un primo tempo di Starnini e poi con l’errore in attacco della capitana del VBA, Morozzi.
In conclusione, come detto in apertura di articolo, Olimpia il Bisonte trova dunque la vittoria per 3-2 in rimonta, battendo VBA Hosterfood che si è dimostrata comunque molto agguerrita in attacco ed efficace al servizio.

Al termine della gara, un contento mister Saccardi ha commentato così la prestazione delle sue giocatrici:

“Dobbiamo far i complimenti alle ragazze perché, sotto 2-1, hanno tirato fuori quel qualcosa in più che serviva per portare a casa la partita. Infatti, abbiamo dominato il quinto e quarto set.
L’unico rammarico è l’aver iniziato la gara con il freno a mano tirato che ci ha messo in una difficile posizione di svantaggio, costringendoci perciò ad utilizzare più energie per rimontare ed allungare inevitabilmente la durata della partita.”

Per le nostre ragazze adesso arriva la difficile sfida contro C. S. San Michele nell’ultimo match del girone di ritorno.

Di Lorenzo Basagni
Addetto Stampa

A cura di Guido Desirò
Social media manager

CF: Olimpia il Bisonte si riscatta dal risultato dell’andata e vince 1-3 contro la Pol. Remo Masi Rufina

Nell’ottava giornata di campionato di serie C femminile le nostre ragazze dell’Olimpia il Bisonte hanno affrontato Pol. Remo Masi Rufina, fanalino di coda del girone B.

Mister Saccardi per l’occasione manda in campo Bonini al palleggio, Del Croix opposto, Bartali e Mariotti schiacciatrici, Starnini e Breschi al centro e Cammelli libero.

Remo Masi risponde con la stessa formazione della partita di andata con Puntolini al palleggio, Casalini opposto, Nocentini e Covarelli schiacciatrici, Lamce e la capitana Pinzauti centrali e Zianni libero.

Leggi tutto

CF: Olimpia il Bisonte cade in trasferta 3-2 contro la Sales Volley al Pala Fois.

Il risultato finale della settima giornata di campionato di Serie C femminile contro Sales Volley è di 3-2.
A differenza dello scorso turno, contro Astra Chiusure Lampo Euroripoli, arriva stavolta la sconfitta per l’Olimpia il Bisonte che nel finale è costretta ad accontentarsi di un solo punto.

La formazione iniziale azzurra è composta da Colzi al palleggio, Del Croix opposto, Viti e Mariotti schiacciatrici, Padovan e Breschi centrali e Cammelli libero.

La formazione di casa allenata da mister Crisanaz si presenta con Viti al palleggio Moresi opposto, Tempestini e Galanti schiacciatrici, Innocenti e Pracchia centrali e Cerbai libero.

Il primo set inizia subito in salita per l’Olimpia il Bisonte sotto 11-4, subendo la battuta avversaria in ricezione e scontrandosi contro il muro ben piazzato di Sales.
Mister Saccardi effettua quindi il doppio cambio Bonini-Rendo per provare a risollevare la situazione giocando con “attacco a tre “ma la situazione non cambia e il punteggio segna 15-7. Successivamente entra anche Bartali al posto di Mariotti, in difficoltà quest’ultima a trovare il campo ma Sales sembra padrona del campo 18-10, colpendo duramente al servizio in particolare con Innocenti.
Nella parte finale del parziale Sales Volley chiude senza grossi problemi il set 25-15.

Per la seconda ripresa, mister Saccardi inserisce dal primo momento Bartali per Mariotti.
Olimpia il Bisonte stavolta si conquista già nei punti iniziali un vantaggio di cinque punti, conducendo 8-3 grazie agli attacchi di Viti e Padovan e qualche errore delle padrone di casa in fase realizzativa.
Sales Volley però si riprende e recupera lo svantaggio pareggiando i conti 8-8.
La sfida sembra proseguire punto a punto ma le nostre ragazze ritornano alla carica e si portano a +4 sulle avversarie sul punteggio di 11-15. Mister Crisanaz usa la carta Gentile al posto di Pracchia ma continua il momento confusionario nel campo salesiano e il risultato mostra 13-19 per le azzurre.
Olimpia il Bisonte conclude il set in scioltezza 25-16 con gli attacchi di Bartali e l’errore in battuta di Innocenti pareggiando così nel conteggio parziale dei set 1-1.

Il terzo set vede Sales in vantaggio nei primi punti sul 6-3 ma poi Olimpia il Bisonte, che inserisce la giovane Caputo al posto di capitan Viti in banda, pareggia i conti sul 7-7. Le azzurre approfittano di un momento di deconcentrazione e si portando in vantaggio 11-16 sulle padrone di casa le quali, nel mentre, inseriscono Enderage e il libero Tedeschi.
L’efficacia realizzativa di Olimpia il Bisonte con Del Croix e compagne costringe mister Crisanaz a usare la carta del doppio cambio inserendo Perugini e Tarabusi. La reazione sperata dal mister salesiano non avviene e Olimpia il Bisonte vince anche il terzo set 25-15 ,con un muro della coppia ColziBreschi e passa in vantaggio 1-2 nel conteggio dei set.

Nel quarto parziale la formazione gialloblù scende in campo con un volto nuovo; Tempestini, Moresi e Innocenti rispondono bene agli attacchi di Del CroixBartali e Caputo e il risultato a metà set è 15-10.
Successivamente Olimpia il Bisonte accorcia nel punteggio anche con Colzi ma la formazione salesiana riesce comunque a mantenersi in vantaggio 18-15.
Bartali e compagne non mollano le avversarie e recuperano lo svantaggio 18-18: la sfida si gioca adesso punto a punto.
Nella corsa finale del quarto set, Sales Volley si trova in vantaggio dopo scambi intensi al cardiopalma 24-21; non bastano gli attacchi di Bartoli e Del Croix ad evitare il pareggio di Sales che con Galanti chiude il parziale 25-23.

La partita, dunque, si decide al tie break il quale parte in favore delle padroni di casa che conducono il parziale 8-4 con una serie di buoni attacchi e di pallonetti, colpi quest’ultimi molto efficaci contro la difesa azzurra.
Sul risultato di 11-4, Sales sembra avere il controllo del gioco e del punteggio ma invece si verifica un ritorno fiamma di Olimpia il Bisonte che clamorosamente ritorna in partita con Bartali che trascina le sue compagne 12-9 alla ricerca della rimonta, cosa che avviene da lì a poco con tre errori della Sales.
Il finale è al cardiopalma con Olimpia il Bisonte che potrebbe portarsi a casa il risultato sul 13-14, dopo il solito gesto tecnico di secondo tocco da parte di Colzi ma il match point viene annullato da un attacco mani out di Galanti che fa 14-14.
Dopo un vantaggio annullato e sul risultato di 16-16, un attacco in diagonale di Galanti e l’errore di Caputo fanno apparire sul tabellone 18-16 e consegnano, purtroppo, il set alle nostre avversarie della Sales Volley che vincono la partita.

Peccato per l’Olimpia il Bisonte che non è riuscita a chiudere la pratica nel set precedente dopo il vantaggio netto di 1-2, forse complice una mancata maggior incisività nei momenti chiave.
Buona è stata la prova sia delle giovani Caputo e Padovan che stanno crescendo tecnicamente, sia di Bartali e Del Croix che non hanno mollato fino alla fine.
Dall’altra parte del campo Sales Volley si è saputa riprendere dopo le due batoste rimediate nei due set centrali e a tornare incisiva in attacco nei restanti ultimi due parziali, riuscendo così a strappare una vittoria e i due punti in palio.
In conclusione, ecco le parole del secondo allenatore delle nostre ragazze Laura Rustioni che ha rilasciato questa dichiarazione al termine del match:

Siamo state molto meno incisive in attacco rispetto alla scorsa partita, ostentando insicurezza nei momenti chiave. Questa paura di sbagliare ci ha reso contratte anche in fase di difesa dove abbiamo sofferto molto i pallonetti avversari.
Sono comunque soddisfatta della prova messa in campo dalle più giovani Padovan e Caputo che stanno piano piano crescendo tecnicamente.

Per l’Olimpia il Bisonte adesso arriverà un importante appuntamento in trasferta da non sottovalutare che si giocherà sabato contro Pol. Remo Masi Rufina.

Di Lorenzo Basagni
Addetto stampa 

Curato da Guido Desirò
Social media manager 

CF – Olimpia Il Bisonte strappa un 3-2 in casa contro Astra Chiusure Lampo

La sfida che è andata in scena sabato scorso al PalaRosai tra Olimpia il Bisonte e Astra Chiusure Lampo Euroripoli si è conclusa 3-2 in favore delle nostre olimpiabisontine, prive di Starnini, Rendo e Capocasale.

La formazione di mister Saccardi e Rustioni che ha iniziato la sesta giornata di campionato era così composta:

Colzi al palleggio, Del Croix opposto, Viti e Bartali schiacciatrici, Breschi e Montecchi centrali e Moretti libero.

Le ospiti, allenate da mister Caini e Morettini, rispondono con Puccetti alzatrice, Zerini opposto, Lapini e Bandini laterali, Corsani e Aterini centrali e Strambi libero. 

La partita si sposta subito in favore delle ospiti che già nei primi punti del set iniziale conquistano un vantaggio sulle nostre ragazze posizionandosi sull’11-4.
Astra Chiusure Lampo domina a muro e non fa cadere nulla in difesa, mettendo in difficoltà Olimpia il Bisonte che fatica a mettere palla a terra.
Il parziale prosegue senza colpi di scena con le ospiti che macinano punti su punti grazie agli attacchi e muri di Corsani e compagne e il punteggio passa da 17-7 a 20-9.
Saccardi prova il doppio cambio BoniniMariotti per Colzi e Del Croix per risollevare la situazione ma non basta e Astra Chiusure Lampo si aggiudica il primo set 25-16.

Nel secondo parziale la formazione iniziale in campo dell’Olimpia il Bisonte è la stessa che ha concluso il set precedente, inserendo Bonini e Mariotti dal primo momento con l’aggiunta però di Cammelli per Moretti nel ruolo di libero. Si gioca punto a punto nella prima parte del set con le due squadre che rimangono vicine nel punteggio (5-6).
Quest’ultimo volge in favore delle ospiti da lì a poco 10-6 con le ospiti che colpiscono forte con Zerini, Lapini e Corsani approfittando anche di qualche errore dell’Olimpia il Bisonte.
Mister Saccardi fa rientrare Del Croix e Colzi e le nostre ragazze hanno una reazione positiva: sale l’intensità in attacco con Viti e Del Croix e la difesa delle azzurre diventa più solida. Olimpia il Bisonte, dunque, recupera e si apposta sul 13-12.
Buono l’impatto sul set anche della giovane ed esordiente centrale Montecchi che realizza un paio di punti, portando la sua squadra in vantaggio 17-15.
Nella parte finale Astra Chiusure Lampo perde un po’ la concentrazione e lucidità nella seconda linea, subendo così gli attacchi e le battute delle avversarie le quali invece continuano ad essere efficaci con Viti, Del Croix e Bartali e in difesa con Cammelli. Sul 21-18 mister Caini effettua il doppio cambio Della Luna- Ramazzotti per Puccetti e Zerini e subito dopo Francini per Bandini.
I cambi non mutano in sostanza le sorti del parziale che si conclude 25-22 anche se nel finale Olimpia il Bisonte commette qualche errore e Aterini con due muri avvicina le sue compagne alle avversarie nel punteggio.

Nel terzo set si vedono Colzi e Del Croix dal primo punto; dall’altra parte del campo, confermata la solita formazione, Astra Chiusura Lampo si riprende subito dalla sconfitta del set precedente e prende del vantaggio sulle azzurre sul 12-8. Tante sono le difese del libero Strambi e compagne e gli attacchi delle centrali e dei laterali Zerini e Lapini che mettono in difficoltà l’Olimpia il Bisonte la quale rimane sotto nel punteggio 16-12.
Mister Caini si affida ancora al doppio cambio Ramazzotti-Della Luna e si apposta sul 20-15 nel finale di set.
Il parziale si conclude 25-16 sotto gli attacchi e battute vincenti delle ospiti.

Nel quarto set Mariotti prende il posto di Bartali e Ramazzotti e Della Luna sostituiscono Zerini e Puccetti. Olimpia il Bisonte cambia faccia e suona la carica conquistandosi un bel vantaggio per 8-3. Del Croix, capitan Viti e Breschi macinano punti su punti avanzando così nel parziale sempre in vantaggio prima 13-5 e poi 16-6.
Caini tenta la carta Pirrone per Lapini e cambia il libero inserendo Pesce al posto di Strambi ma il risultato non cambia e Olimpia il Bisonte si attesta sul 20-6.
Le azzurre, trascinate da capita Viti si aggiudicano il parziale 25-9 e fanno 2-2 nel conteggio dei set e portano le avversarie al tie break.

L’ultimo parziale Astra Chiusure Lampo schiera di nuovo Zerini e Puccetti; Olimpia il Bisonte invece conferma le sette giocatrici che hanno concluso il bel set precedente. Le due squadre giocano punto a punto con tante azioni lunghe caratterizzate da belle difese e muri. Le nostre ragazze riescono con Viti e Mariotti a guadagnare un piccolo vantaggio e fare cambio campo sul 8-6.
La seconda parte del tie-break si svolge ancora in favore dell’Olimpia il Bisonte che con Del Croix e Viti fa 13-8.
Gli ultimi punti di gara vengono giocati al cardiopalma perché Astra Chiusure Lampo si riporta in partita e accorcia nel punteggio, approfittando di un paio di errori delle azzurre.
Nonostante ciò, l’Olimpia il Bisonte si aggiudica il parziale decisivo e vince la partita con un attacco potente in diagonale della solita Del Croix.

Le padrone di casa conquistano così i due punti in palio e ottengono il secondo successo consecutivo seppur stavolta non giocando il loro miglior gioco.
Troppi ancora gli errori in certi frangenti ma buona la reazione sul campo che ha portato al pareggio e poi a vincere il tie-break.

Astra Chiusure Lampo si è dimostrata ancora una volta un’avversario ostico soprattutto per la grande percentuale positiva in difesa e la compostezza a muro.
Anche per le ospiti comunque vi è stato qualche frangente di blackout soprattutto nel quarto set che gli hanno impedito di aggiudicarsi il bottino pieno.

In conclusione trascriviamo anche le parole di mister Saccardi che ha parlato ai nostri microfoni a fine partita:

“Sono contento per la partita vinta stasera anche se non abbiamo espresso il nostro miglior gioco. Tutta la gara ci siamo alternate con le avversarie tra momenti di dominio e blackout. Limitando gli errori siamo riusciti a prevalere e portare a casa il risultato ma c’è ancora da lavorare.
Sono contento per il successo perché arriva dopo un turno di stop, causa rinvio e può far bene al morale delle ragazze che dovranno affrontare adesso due gare in trasferta”.

Mister Lapo Saccardi

Come ha detto il mister infatti adesso arriveranno due impegni fuori casa per l’Olimpia il Bisonte prima sul campo della Sales, mercoledì e poi a Rufina contro Remo Masi ma lo farà con un successo in più alle spalle che gli darà morale e grinta.

Lorenzo Basagni 
Addetto stampa 

Guido Desirò 
Social media manager