CF: Olimpia Il Bisonte sconfitto al tie break 1-3 da A.P. Certaldo Pallavolo

La partita della quindicesima giornata del campionato di Serie C che ha suscitato più polemiche, caratterizzata da nervosismi e proteste a fine gara, è stata quella svoltasi tra Olimpia Il Bisonte e AP Pallavolo Certaldo.

C’è da dire però che ad inizio gara, le cose si erano volte in maniera positiva per le nostre ragazze che avevano iniziato a bombardare le avversarie in attacco e in battuta e difendendo in maniera ordinata senza troppe sbavature.

La formazione iniziale di mister Saccardi e Onori si presenta con Balducci al palleggio, Rendo opposto, Bartali e Mariotti schiacciatrici, Mattii e Renucci centrali e Cammelli libero.

Come detto sopra, il primo parziale vede partire forte le padroni di casa che conducono il gioco con punteggi di prima 14-9, poi 19-11 e infine 21-14.
Da sottolineare la buona prestazione in difesa di Cammelli che recupera tanti palloni e si fa trovare sempre pronta sugli attacchi avversari; brave anche le laterali a sfruttare le mani scomposte del muro avversario per affondare il colpo.
Sul finire del parziale, si verifica un calo di concentrazione nel campo azzurro, permettendo in questo modo alle avversarie di recuperare terreno (23-20).
Saccardi effettua un cambio, inserendo Montagni al posto di Mariotti per ricorrere ai ripari in fase di ricezione e difesa.
Fortunatamente un attacco in primo tempo della giovane Renucci e l’ace di Bartali, portano Olimpia Il Bisonte a vincere il primo parziale.

Nel secondo parziale la situazione cambia, con Certaldo che inizia a giocare veramente, diventando più ordinato in difesa e più efficace in attacco, costringendo le padroni di casa a lottare punto a punto.
A metà set, con le nostre ragazze sotto nel punteggio 11-14, Mariotti realizza un bel filotto di punti in battuta, riportando il risultato in parità.
Tra le fila Olimpia Il Bisonte entra anche Del Croix, che realizza un muro e un bel attacco in diagonale, al posto di Rendo.

Nel finale di gara, però, succede il fatto che porta alla perdita del set alle azzurre.

Sul 22-22, Saccardi fa notare un fallo di posizione compiuto più volte dalle avversarie. L’arbitro non fischia e si continua a giocare.
Con le avversarie in vantaggio, Saccardi, già ammonito, protesta veementemente per il torto subito e l’arbitro gli mostra il rosso, aggiungendo in questo modo, un punto alle avversarie che da 23-24 passano a 23-25 e vincono il parziale. 

Il set successivo è il caos tra le fila di Olimpia il Bisonte che scossa dal set perso non riesce a reagire.
Un brutto punteggio di 8-20 fa capire bene la situazione, con Certaldo che non dà tregua e archivia velocemente questo set 15-25.

Nel quarto set, Saccardi tenta la carta Montagni per Mariotti dal primo momento.
Il parziale prosegue punto a punto, con tanti errori da parte di entrambe le squadre, forse non così lucide per via del nervosismo generale creatosi sul campo di gioco.
Certaldo, a metà set passa avanti nel punteggio, conducendo 15-18, con Olimpia il Bisonte che ha difficoltà a mettere palla a terra.
La gara sembra non terminare mai, con tanti regali concessi da entrambe le squadre che portano inevitabilmente a decidere le sorti del match ai vantaggi.
Purtroppo il set si conclude 28-30 per le avversarie, regalando tre punti a Certaldo Pallavolo che guadagna un po’ di respiro.

Olimpia il Bisonte resta a mani vuote da questa sfida che la tiene inchiodata in decima posizione a 4 punti da Montebianco Volley, squadra subito sotto in classifica.

Nella prossima giornata le nostre ragazze sfideranno, di nuovo in casa l’ostica formazione di Ariete Prato Volley Project che si trova in quinta posizione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.