Si è conclusa la terza giornata di campionato di serie C con il posticipo, delle ore 18, di domenica 3 novembre nel quale l’Olimpia il Bisonte ha affrontato, in trasferta, l’Ariete Prato Volley Project, squadra allenata dai due ex allenatori Olimpia: Giacomo Raffa, nel ruolo di primo allenatore e Andrea Mugnaini suo vice.
Quella di domenica è stata una partita giocata sui nervi e tenuta di concentrazione, di belle giocate e qualche errore di troppo in certi frangenti di gara.
Se poi ci mettiamo anche il cambio di campo di gioco a metà di terzo set, causa pioggia che cadeva dal tetto del Pala san Paolo, allora il cerchio è completo.

La formazione titolare di mister Saccardi per l’inizio gara è cosi composta:
Balducci al palleggio, Bartali e Montagni schiacciatrici, Rossi e Starnini al centro, Rendo opposto, Cammelli libero.

Nei primi parziali del primo set, l’Olimpia il Bisonte riesce a condurre la gara ma a metà set si assiste ad una crescita del collettivo pratese che con due ace, un muro e degli attacchi efficaci riescono a pareggiare i conti sul 15 pari.
Da quel momento le nostre ragazze iniziano a soffrire le offensive da parte dei posti 4 avversari,19-18 e il muro composto e invadente pratese impedisce il cambio palla per le azzurre, portando l’Ariete sul risultato di 21-18.
Saccardi manda in campo Mariotti per Montagni per aumentare la potenza in attacco.
L’Olimpia Il Bisonte non ci sta a perdere il set e con i punti di Balducci di secondo tocco, ace di Mariotti e l’attacco di Bartali si giunge al risultato di 22-22.
Purtroppo due errori delle azzurre e un attacco dell’opposto pratese De Stefano, lasciano la vittoria del set all’Ariete.

Risultato diverso quello del secondo parziale che vede l’Olimpia il Bisonte pareggiare i conti, riportando il risultato sull’1-1.
Infatti, nonostante l’inizio poco promettente da parte nostra, con due ace subiti, Prato in questa seconda fase di partita appare deconcentrato, commettendo errori in attacco, in battuta e falloso al palleggio.
Dalla nostra parte, invece, le ragazze crescono di intensità ed efficacia sia in attacco che in battuta.
Da far notare la buona prestazione fin qui di Bartali in attacco e la continuità di Montagni in battuta.
In questo set entra in campo anche l’opposta Del Croix al posto di Rendo e si fa subito notare per un monster block, a muro da sola, ai danni della schiacciatrice avversaria. Nonostante alcuni cambi effettuati da Raffa tra le file pratesi, per cercare di risollevare la situazione, il set va alle ospiti.

Si parte con il terzo set e qui succede di tutto.
Da qualche minuto inizia a piovere dal soffitto del palazzetto, facendo così fermare il gioco.
L’arbitro di gara, Ciro Ferro, dopo numerose verifiche delle condizioni del terreno di gioco, decide di spostare la partita in altra sede, alla palestra Le Badie, per ragioni di sicurezza delle atlete.

L’attesa è lunga e dopo quasi un’ora, il gioco riprende.

I primi punti dopo la ripresa sono a freno a mano tirato, con giocate di intelligenza più che di potenza, causa il raffreddamento muscolare delle atlete per la lunga attesa.
Con il passare dei punti, l’Ariete cresce di intensità in attacco e noi torniamo a far fatica a mettere palla in terra per questa prima metà di set.
Prato allunga sul 17-15 ma Bartali, Montagni e poi Mattii, entrata al posto di Starnini, cercano di non far andar via le avversarie nel punteggio.
Purtroppo gli errori in battuta da parte nostra portano il risultato sul 21-19 ma non è finita perché un errore in attacco di prato e un bel diagonale di Montagni, portano il risultato sul 21-21.
Da questo momento si gioca punto a punto, con attacchi mani out da entrambe le parti e colpi di intelligenza di secondo tocco da parte di Balducci.
Questo set combattuto però va a favore di Prato che fa 2-1, dopo un presunto fallo di Balducci a detta dell’arbitro e un attacco out di del Croix.

Il quarto e decisivo set si gioca anche esso punto a punto, con ancora qualche errore da entrambe le parti e scambi molto lunghi che mettono a dura prova i nervi di entrambe le squadre in certi frangenti di gara.
Da sottolineare la crescita in attacco di Del Croix, protagonista di un gran recupero a fondo palestra a inizio set.
Ariete molto efficace al centro con Galli e Morotti, inarrestabili in primo tempo e fast e buona gara dell’opposta Bagni, il cui ingresso ha portato punti importanti alla sua squadra.

Le nostre ragazze escono dal campo sconfitte per 3-1 contro un avversario difficile, esperto e preparato bene dai due ex mister Olimpia.

Nonostante ciò abbiamo assistito ad una buona risposta alle avversità da parte dell’Olimpia il Bisonte che forse deve fare “mea culpa” sulle troppe battute sbagliate in certi frangenti gara che potrebbero aver allontanato la squadra da un risultato più positivo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.