2DFB: Olimpia PoLiRi – Volley Viaccia 1/3

Parziali: 21-25; 25-17; 16-25; 25-27.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Placidi (K) (11), Costa E. (3), Delli Navelli S., Innocenti S. (9), Spataro B. (15), Masi C. (13), Pariani D. (8), Giannini A., Cafaggi S. (L). N.e.: Di Cencio C., Bertelli A. (L).

1°All.: Pillori G.

2°All.: Rafanelli M.

 

Prima sconfitta tra le mura amiche per la squadra di Pillori e Rafanelli, prima sconfitta maturata contro la prima vera squadra ostica incontrata dalla compagine azzurra. Troppo facile, a mente fredda, dare colpa all’arbitro, che evidentemente non sapeva nemmeno che sport stesse arbitrando. La realtà è che alla squadra fiorentina è mancato il coraggio, è mancata la voglia di combattere contro un avversario sopra la media del girone.
Primo parziale con Costa in palleggio, opposta Pariani, Spataro e Masi sono le bande, Placidi e Innocenti al centro, con Cafaggi che le sostituisce in seconda linea. Fin dai primi punti si capisce che la ricezione non è il fondamentale migliore delle ospiti, basterebbe battere come sappiamo. Nonostante i pochi errori diretti in battuta e la buona concretezza in ricezione, le ospiti dimostrano maggiore efficacia a muro e in attacco. Un 25 a 21 che lascia molti dubbi.
Nel secondo partono le solite sei, sempre con Cafaggi libero. Un monologo azzurro, dall’inizio alla fine. Le ospiti sembrano non poter reagire allo strapotere di Masi in attacco. La numero 11 sembra essersi presa la squadra sulle spalle. Suo malgrado, però, non è una persone che può reggere l’attacco della squadra da sola, le serve assistenza.
Nel terzo partono le medesime, ma ben presto Pariani viene sostituita da Giannini e Costa da Delli Navelli. Le ospiti sembrano essersi risvegliate, non fanno cadere più niente e colpiscono senza pietà. Alla fine sarà 25 a 17, un punteggio che non rende pienamente onore alle forze mostrate in campo, terribilmente manovrato da decisioni assai discutibili da parte del direttore di gara.
Nel quarto tornano in campo Costa e Pariani. Spataro sembra risvegliarsi dal coma profondo in cui era inabissata dall’inizio del match e inizia a fornire punti preziosi alla squadra, al contrario di Masi che ha dato troppo, da quel punto di vista, nel secondo parziale. Finale al cardiopalma, un 27 a 25 che porta la firma dell’arbitro Scola. Primi tre punti persi e Viaccia prima squadra ad espugnare il PalaRosai.
Eccellente la partita di Silvia Cafaggi, conferma il buon momento in fase di ricezione e la buona mobilità, è dovunque a risollevare palloni impensabili. Personalmente mi sento di nominare anche le due palleggiatrici Erica Costa e Sofia Delli Navelli il cui rendimento è, troppe volte, considerato dipendente dal rendimento delle attaccanti. In una partita come questa, in cui solo tre attaccanti hanno superato quota 10 punti e nessuna di loro varcato quota 15, è troppo facile colpevolizzare le palleggiatrici, quando sono gli attaccanti a dover risolvere l’alzata.
Le prossime giornate vedranno le atlete di Pillori e Rafanelli impegnate in un vero tour de force: prima l’Ariete PVP, al rientro dalle feste Natalizie, uscita vincente dal campo del Chianti, a seguire le due capoliste, prima Sancat alla Rosai e poi Pontemediceo in trasferta, per così giungere al giro di boa della stagione.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.