U17F UISP: Olimpia PoLiRi – VBA Firenze 2/3

Parziali: 12-25; 25-13; 24-26; 26-24; 9-15.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Cammilli I. (K), Larturo F., Tonno G., Pesci S., Menzinger F., Eclizietta N., Donnini A., Fabiani R., Linari A., Ciuffi D. (L).

1°All.: Rafanelli M.

 

Solo una parola regna sovrana nei pensieri e nelle parole di chi ha visto e vissuto la partita: peccato. Peccato per le molte occasioni sprecate, peccato per la lucidità mancata nei momenti finali, peccato perché quando era il momento di ragionare chi doveva farlo non lo ha fatto. Peccato. La prima vera prestazione da squadra, la prima vera prestazione di cuore delle giovani atlete Olimpia si concretizza con un punto meritato, sudato, ma che poteva portare anche qualcosa di più, senza che le azzurre dell’Olimpia avessero rubato nulla.
Partenza con Larturo in palleggio, opposta Donnini, Fabiani e Cammilli sono le bande, Menzinger e Pesci le centrali, ad alternarsi con Ciuffi in seconda linea. Buona la partenza di entrambe le squadre, ma le padrone di casa si arenano sul 6 pari. Non riescono più a ricevere. Fabiani viene sostituita da Linari. Non cambia niente. Finisce con un 25 a 12 che non rende piena giustizia ai valori mostrati in campo.
Nel secondo partono le solite sei che hanno cominciato nel primo. Dominio assoluto delle padrone di casa. Sul finale subentrano Tonno ed Eclizietta per Donnini e Larturo nel più classico dei doppi cambi. Anche in questo caso varia poco nel corso della partita. Grazie ad una sfavillante Fabiani le padrone di casa riescono a portare a casa il secondo parziale.
Nel terzo partono le solite sei dell’inizio. Un brutto break subito dell’Olimpia nelle battute iniziali del parziale compromette oltremodo il proseguo. Inaspettata, quanto prorompente, la rimonta dell’Olimpia. Le padrone di casa raggiungono il meritato vantaggio sul 24 a 23. Entra Tonno per Fabiani in zona di battuta, ma non serve a chiudere la partita, ed è questa la più grande occasione sprecata. Torna in campo Fabiani, ma le ospiti hanno più coraggio e riescono a far proprio il terzo parziale: 2 a 1.
Nel quarto partono sempre le solite, ma ben presto Pesci viene sostituita da Eclizietta. La numero 14 entra subito in partita propinando punti dal centro, utili alla causa. Buona ancora una volta Fabiani, anche dalla zona di battuta, fondamentale nel quale ancora deficita, ma nel quale ha offerto una prestazione degna di nota. La parola fine al parziale la mette la palleggiatrice Larturo, con la squadra in rimonta, piazza una “coppia di assi” a sigillare il primo punto stagionale della compagine guidata da Rafanelli.
Nel quinto iniziano le solite sei che hanno finito il precedente. Pessimo inizio, con il cambio campo arrivato sull’8 a 2 in favore delle ospiti. Le ragazze dell’Olimpia non sono più riuscite a risollevarsi. Ed ancora una volta: peccato.
Incredibile la prestazione della banda Rebecca Fabiani. Arriva dietro la linea dei nove metri senza sapere se la palla supererà la rete, ma ce ne manda ben cinque nel corso della partita. Nel secondo parziale gioca il ruolo del leone anche in attacco, come tocca palla è punto. Una sicurezza anche in zona di difesa e ricezione. Pochi errori, più di esperienza che di tecnica. Buona anche la prestazione della palleggiatrice Francesca Larturo. Supera tutti i limiti mentali che l’hanno bloccata nel corso delle precedenti partite, ancora pecca nelle alzate ai centrali, ma in battuta una sicurezza. Buona anche la visione di gioco e la fantasia nel variare l’attaccante al quale affidarsi. Miglioramenti notevoli anche per il libero Diana Ciuffi e la capitana Irene Cammilli. La prima deve ancora tirare fuori tutto il carattere di cui dispone, ma ha iniziato a urlare e a imporre la propria presenza, è un buon inizio. Il tutto unito a una tecnica di ricezione eccelsa. La seconda ha peccato in carattere durante la fine del match, ma ha mostrato indubbi miglioramenti in fase di ricezione, suo fondamentale sconosciuto, almeno fino alla passata stagione. Alla prima partita completa come S2 (banda lontana dalla palleggiatrice) risponde presente e inanella una buona serie di ricezioni perfette, ovviamente altalenandole con alcuni errori, tempo al tempo.
Sfrutto l’occasione per augurare a tutti i tifosi, da parte di tutta la squadra UNDER 17 FEMMINILE, un Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Stay tuned!!! FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.