3DF: Olimpia PoLiRi – Volley Fiesole 0/3

Parziali: 9-25; 14-25; 16-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Savoi S. (K), Borghi V., Ponzalli V., Bertelli A., Poneti I., Cacciamani B., CerchiaiL., Costanzo M., Losso A., Trama P., Taccetti S. (L), Paoletti E. (L).

1°All.: Pillori G.

2°All.: Rafanelli M.

 

Altra sconfitta, una sconfitta che è difficile commentare per il livello di gioco infimo offerto dalle padrone di casa. Azzurre fiorentine prive di lucidità, di voglia, di grinta di giocare e combattere per ottenere punti preziosi per il morale. Incapaci di contrapporsi ad un avversario alla propria portata. Forse la vittoria non sarebbe comunque arrivata, ma almeno potevano lottare. Così non è stato.
Inizio con Borghi in palleggio, opposta Ponzalli, Poneti e Cacciamani al centro, Bertelli e Savoi di banda, libero Taccetti. Il nulla. La compagine azzurra non entra nemmeno in campo. Dopo un buon inizio il tutto si scioglie come neve al sole. Borghi non alza più un pallone attaccabile. Savoi e Bertelli smettono di provare ad attaccare, preferendo palleggiare il pallone nell’altra metà campo. Ai centrali non arrivano più palloni schiacciabile, il libero è immobile sulle proprie gambe. Si conclude 25 a 9 per le ospiti.
Nel secondo subentrano Cerchiai per Cacciamani e Losso per Ponzalli. Solito inizio di buon livello, fino al 9 a 6 in favore delle padrone di casa. Poi il solito black-out. Entra Costanzo per Borghi, disattenta e più deconcentrata del solito. Non cambia niente. Finisce 25 a 14.
Nel terzo entrano in campo Trama e Ponzalli come bande, Losso opposta, Costanzo rimane in cabina di regia, le centrali sono Cacciamani e Cerchiai, il libero è Paoletti. Set migliore, più combattuto. Losso, Trama e Ponzalli hanno dimostrato di non aver paura a provare ad attaccare, sbagliavano, ma almeno ci provavano sempre, su ogni pallone, sia in attacco che in difesa. Il punteggio è amaro anche per quest’ultimo set: 25 a 16.
Buona la prestazione di Elettra Paoletti. Aveva iniziato la stagione come banda, ma si è riscoperta libero con buoni risultati. Ancora piuttosto lenta sulle gambe, ma fa sentire la presenza in seconda linea. Buona anche la prestazione di Anja Losso, Priscilla Trama e Virginia Ponzalli. Come detto in precedenza, non hanno avuto paura di provare, sbagliando, ma ci provavano. Cosa che in questa partita è mancata a coloro che solitamente giocano di più.
La prossima giornata vedrà la compagine di Pillori e Rafanelli far visita, dopo ben cinque partita in casa, al Calenzano terzo in classifica, uscito sconfitto 3 a 2 dal campo del San Piero a Sieve.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.