U16F Fipav: GS.Olimpia po.Li.Ri. – Pol.Remo Masi 3/1

 

Parziali: 25-23, 20-25, 25-23, 25-22.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Calbi S. (K), Bertelli A., Modica V., Paoletti E., Giusti B., Costa E., Sacco F., Losso A., Filippini E., Di Cencio C., Forte M. (L). N.e.: Tonno G..

1°All.: Mitti.

2°All.: Rafanelli.

All. Praticante: Mula.

 

Innanzitutto sfrutto l’occasione per fare gli auguri all’allenatrice della nostra squadra Under 13 Femminile, Patrizia Lapi e al suo compagno Niccolò per la nascita della piccola Martina, avvenuta ieri, 29 febbraio 2012.
Passiamo al commento sulla partita odierna. L’ultima della classe si presenta alla Verdi con solamente un set all’attivo, contro i nove persi su tre partite disputate, nessun punto per lei, contro i dieci della squadra di casa. E nonostante questo abbiamo rischiato di perdere.
Inizio del primo set con Costa in palleggio opposta a Giusti, Filippini e Modica di banda, Di Cencio e Bertelli al centro e Forte come libero. Molti, troppi errori, una squadra senza voglia di giocare quella entrata in campo nel primo parziale. Entra Sacco per Costa, chiudendo il cambio poco dopo. Entra anche Calbi per una spenta Filippini. Riusciamo a far nostro il primo set.
Nel secondo entra in campo Paoletti al posto di una poco concludente Modica, Calbi resta al posto di Filippini. A metà doppio cambio, entrano Sacco per Giusti in battuta e Losso per Costa d’opposto. Forte sembra non essere della partita, viene addirittura sostituita da Bertelli in ricezione. Non a caso i migliori appoggi di questo set provengono proprio dalla nostra coppia di centrali. Però la squadra che è scesa in campo sembra non avere un’anima, non avere coraggio, grinta solo su richiesta degli allenatori. La Polisportiva Remo Masi porta a casa il secondo set del suo torneo.
Nel terzo torna in campo Modica per Paoletti, Costa e Giusti ritrovano le loro originarie posizioni. Poca roba. A metà del parziale Costa è costretta a uscire per l’infortunio al mignolo della mano sinistra, entra Sacco, mentre la palleggiatrice numero 21 viene prontamente curata dagli allenatori. Al termine del set abbandonerà la gara per dirigersi al CTO dove le verrà diagnosticata una distorsione al dito con prognosi di 10 giorni di inattività. Tantissimi errori in qualunque fondamentale da parte delle nostre atlete. Nonostante i molti errori riusciamo a far nostro il parziale con un altro 25 a 23.
Solite sei in campo per il quarto set. Leggermente meglio da un punto di vista mentale. Anche dalla panchina qualche urlo di giubilo in più, ma poco altro. Riusciamo, rischiando oltre modo, a portare a casa anche il quarto set.
Queste ragazze la tecnica ce l’hanno, nascosta bene sotto una coltre spessissima di problemi mentali. Complessi, per lo più extra – pallavolistici che le debilitano in maniera inusuale per quanto riguarda lo sport. Questo è quello che si è visto ieri sera alla palestra Verdi. Purtroppo allenare la tecnica, non è facile, ma è fattibile; allenare la mentalità necessita di un grosso sforzo anche da parte delle atlete.
La nostra compagine rimane sempre ben salda in vetta alla classifica, con una partita in più rispetto a tutte le inseguitrici dirette. Domani sera Cerretese e Poggibonsi saranno impegnate nel posticipo e, ovviamente, tiferemo tutti per la squadra della provincia di Siena, possibilmente un 3 a 2 che avvantagerebbe tutti quanti, soprattutto noi in testa. Santa Maria al Pignone, invece, nell’anticipo ha strapazzato 3 a 0 il Bagno a Ripoli Blu.
Mi rimane solo da dire FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S.Olimpia PO.LI.RI. – Polisportiva Cerretese, mercoledì 14 marzo, ore 21:15, palestra Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.