U16F Uisp: GS.Olimpia Po.Li.Ri. – 29 Martiri 0/3

 

Parziali: 15-25, 17-25, 21-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Filippini E. (K), Bertelli A., Costa E., Di Cencio C., Giusti B., Meoni M., Modica V., Paoletti E., Forte M. (L). N.e.: Tonno G..

1°All.: Rafanelli.

29 Martiri: Sarti S. (K), Becucci Y., Caliani E., Colombo A., Esposito F., Fantini C., Leoncini L., Lombardi M., Santarelli D., Sorrenti S., Vannjcciti A., Simonetti E. (L), Palladino S. (L).

1° All.: Borghigiani.

Arb.: Marigliano.

 

Bella partita a sprazzi alla palestra Verdi in questo tardo sabato pomeriggio. La prima della classe, ancora imbattuta, con solamente un punto lasciato per strada, viene a far visita alle nostre giovanissime atlete.
Partenza con Costa in palleggio e Giusti d’opposto, Filippini e Paoletti partono di banda, le solite Di Cencio e Bertelli al centro, Forte è il libero. Partenza ottima delle nostre ragazze, il sistema muro – difesa dà subito i propri frutti. L’opposta mancina raramente riesce a tirare lungo linea, e così anche le bande da zona 4. Purtroppo la loro superiorità tecnica, unita a un black-out cerebrale delle ragazze in maglia azzurra, porta la squadra alla sconfitta.
Solita formazione anche per il secondo set. Partenza ottima, almeno fino al 4 a 3 in nostro favore. Poi si reca in battuta la centrale Santarelli tra le avversarie, e le nostre atlete decidono di prendersi una pausa. Bruttissimo break in battuta per la centrale avversaria. Il parziale ha preso una unica direzione. Le ragazze in maglia azzurra non rientrano più in partita. Entra Modica al posto di Paoletti, ma non succede più niente. Da segnalare un leggero infortunio occorso al nostra libero, che però non le ha proibito di continuare a giocare.
Stessa formazione anche nel terzo parziale. Primo punto sempre in nostro favore, e Filippini che riceve una gomitata in faccia. È diventata una partita violenta tra le nostre file, una lotta a eliminazione. Entra Meoni al posto della capitana odierna. Poco dopo entra Modica, non al 100%, per una stanchissima Paoletti. In questo set sono l’opposta Becucci e la banda Fantini a metterci in difficoltà in battuta, una dopo l’altra, quindici punti complessivi in due. Le nostre ragazze non si sono più risollevate. Alla fine del set, sul punteggio di 24 a 18, Bertelli fa quasi sperare la tifoseria di casa, portando all’errore per ben tre volte le avversarie. Ma come al solito il dislivello tecnico viene a galla. Finisce 25 a 21.
Partita bella a tratti, ovvero quando le nostre ragazze decidevano di giocare e imporre il proprio gioco. Al centro siamo stati poco risolutivi, in quanto sia Di Cencio che Bertelli si ritrovavano spesso col muro a 2. Miglioramenti visibili soprattutto per quanto riguarda l’atteggiamento alla partita.
Da nominare il libero Melissa Forte, buone le ricezioni, da migliorare il posizionamento in difesa, ha il pregio di crederci sempre, su ogni pallone. Dopo una ginocchiata in pieno stomaco ricevuta da Giusti vuole a tutti i costi rimanere in campo. Buona anche la prova di Erica Costa. Fa girare bene la squadra, sicuramente la prova più convincente da parte della numero 21. Unica pecca la partecipazione attiva nei vari black-out mentali della nostra compagine. Convincente anche la prova di Bianca Giusti, dopo una partenza timorosa, come al solito, si risveglia, prima rispedendo la palla nel campo avversario con un bel muro sull’opposta mancina, seguito dal primo urlo di gioia che io le abbia mai visto fare, poi con alcuni begli attacchi lungo linea da zona 2. Migliorata sia in ricezione che in difesa.
Per quanto riguarda la UISP queste ragazze devono concludere la prima fase, ma nel frattempo è già cominciata la Coppa. Il prossimo fine settimana, però, sono già stati richiesti due rinvii, sia per la partita del Campionato contro il Montelupo, che per la Coppa contro il Rinascita. La prossima partita, quindi, sarà a Barberino in data mercoledì 7 marzo.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: Pallavolo Barberino – GS.Olimpia PO.LI.RI., mercoledì 7 marzo, ore 20:00.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.