U16F Uisp: G.S.Rinascita – G.S.Olimpia Po.Li.Ri. 0/3

 

Parziali: 21-25, 17-25, 25-27.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Calbi S. (K) (3), Bertelli A. (5), Modica V. (6), Costa E. (2), Filippini E. (13), Di Cencio C. (6), Paoletti E. (1), Forte M. (L).

1°All.: Rafanelli.

2°All.: Raffa.

Arb.: Rizzo.

 

Altri tre punti contro una squadra della bassa classifica. Hanno vinto una sola partita in questo torneo, ma all’andata ci avevano fatto soffrire, uscendo dalla Verdi con un punto messo in saccoccia. Ma il ritorno è andato del tutto differente.
La nostra compagine si presenta alla palestra Gramsci con la rosa risicata tra indisponibili e infortuni. Una palleggiatrice sola, senza alcun opposto di ruolo, viene adattata Paoletti a ricoprire quel ruolo, per lei non completamente nuovo. Partenza con, appunto, Costa e Paoletti in diagonale, Filippini e Calbi di banda, Di Cencio e Bertelli al centro, come libero la solita Forte. Inizio difficile delle nostre atlete, soprattutto in ricezione. Calbi e Forte combinano qualche pasticcio di troppo, tanto da permettere alle avversarie di rimanere sempre attaccate. Filippini, invece, si divincola bene in questo fondamentale, arrivando anche al 50% di perfezione nel primo parziale. A metà set entra Modica per Calbi nelle tre rotazione della prima fila. La padrone di casa mostrano una buona tenuta difensiva e di testa, ma il loro attacco non ci mette quasi mai in difficoltà. Senza soffrire troppo riusciamo ad arrivare a 25.
Nel secondo set tornano in campo le sei che hanno cominciato nel primo. Paoletti sbaglia un pochino troppo in fase d’attacco, Modica la sostituisce d’opposto. Notevoli miglioramenti in fase di ricezione, da parte di Calbi e Forte. Il libero inizia a prendersi maggiore spazio e responsabilità. La capitana sbaglia molto meno, fornendo anche qualche bel punto alla squadra. Le differenze si vedono e il parziale si conclude con un nostro netto predominio.
Solita formazione anche nel terzo set. Paoletti rientra come opposto, e questa volta limita al minimo gli errori. A metà set rientra Modica per una spenta Calbi, per cercare di dare una maggiore spinta offensiva. Di Cencio, dal centro, non ne sbaglia una, peccato che gli appoggi poco precisi non le permettano di attaccare con una certa continuità. Filippini e Modica vengono cercate con una continuità imbarazzante dalla palleggiatrice Costa. Sul punteggio di 23 a 22 in nostro favore una giocatrice avversaria sembra infortunarsi, poi, successivamente, l’allenatrice chiama un time-out. Un’interruzione che destabilizza Costa in battuta: errore. Si prosegue così con la lotteria dei vantaggi. Si raggiunge quota 25 a 24 per le padrone di casa, ma riusciamo a mandare Bertelli in battuta. La nostra centrale, nonostante non stesse molto bene fisicamente, mostra notevoli miglioramenti in questo fondamentale. Dopo essere passati in vantaggio con un errore avversario, la centrale numero 4 costringe all’errore in ricezione il libero avversario, la migliore in campo tra le padrone di casa.
Si conclude così una partita lunga e difficile che vede la nostra squadra compiere un altro passo d’avvicinamento alle sfere alte della classifica.
La prossima settimana vi sarà il recupero della partita contro il 29 Martiri capolista, siete tutti invitati alla palestra Verdi alle ore 18:00.

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S. Olimpia PO.LI.RI. – 29 Martiri, sabato 25 febbraio, ore 18:00, palestra Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.