U16F Fipav: GS.Olimpia Po.Li.Ri. – Virtus Poggibonsi 2/3

 

Parziali: 21-25, 25-15, 15-25, 25-20, 11-15.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Calbi S. (K), Meoni M., Bertelli A., Modica V., Paoletti E., Giusti B., Costa E., Sacco F., Losso A., Filippini E., Di Cencio C., Forte M. (L).

1°All.: Mitti.

2°All.: Rafanelli.

3° All.: Mula

 

E’ incredibile la capacità di questa squadra di collezionare sconfitte contro squadre alla propria portata. Per l’ennesima volta usciamo sconfitti tra le mura amiche contro una compagine alla nostra altezza, difendevano molto, ma raramente sono riuscite a metterci seriamente in difficoltà. Possiamo benissimo affermare che sono due punti che abbiamo perso noi, regalandoli al Virtus Poggibonsi.
Anche la partita tra Bagno a Ripoli e Cerretese si conclude sul 3 a 2 per quest’ultima, mentre Santa Maria a Pignone e Firenze Ovest giocheranno domenica mattina. La classifica, quindi, vede il Virtus Poggibonsi a 5, seguito a ruota dall’Olimpia PO.LI.RI. a 4.
Partenza con Costa in palleggio, opposta a Giusti, Filippini e Modica di banda, al centro le solite Di Cencio e Bertelli, libero Forte. Brutto set giocato dalle nostre giocatrici, sempre sotto. Entra Calbi al posto di Filippini per migliorare difesa e ricezione. La capitana non lascia cadere niente, mostrando successivamente anche notevoli miglioramenti in attacco. Purtroppo la rimonta non si conclude, così che le ospiti arrivano a 25, lasciandoci solamente 21 punti.
Nel secondo set entra Losso per una spenta Giusti. La nuova entrata si mostra in buona forma, soprattutto in attacco. Finalmente le atlete in maglia azzurra giocano la loro pallavolo, si divertono facendo ciò che sanno fare meglio. Al centro sono inarrestabili, soprattutto Bertelli. Entra Paoletti per far fiatare Losso in seconda linea. Il set si conclude velocemente sul punteggio di 25 a 15 per la squadra di casa.
Colme di ottimismo ci presentiamo al terzo set. Però la squadra, come succede spesso, si adagia sul set vinto. Entra Meoni per Filippini. Calbi subentra a una Modica spenta, poco incisiva in attacco e scarsamente mobile in difesa. La squadra non gira. Cambio anche in cabina di regia, Sacco, leggermente dolorante a una caviglia, entra al posto di Costa. La storia non cambia. Il parziale si conclude come quello precedente, ma a situazioni invertite.
Nel quarto set partono sempre le solite sei giocatrici. Ben presto Meoni subentra a Filippini. Paoletti sostituisce Modica e Calbi entra al posto di Losso. Non giochiamo bene, però ci basta per portare a casa il quarto parziale. Con estremo dolore di tutti i genitori, in quanto sono già le 23:20 e il giorno dopo le ragazze sarebbero dovute andare a scuola.
Nel quinto set parte ancora Costa in palleggio, opposta a Losso, Meoni e Modica di banda, Di Cencio e Bertelli al centro, libero Forte. La squadra non entra in campo, molti, troppi errori soprattutto in attacco. Il cambio campo avviene sul punteggio di 8 a 3 per le ospiti. Entra Calbi al posto di Losso. Le atlete di casa provano a rimontare l’incredibile vantaggio e alla fine fanno sperare nel miracolo, che, però, non avviene.
Ancora una volta mi ritrovo a dire “peccato”, perché alla fine potevamo anche uscire dalla Verdi con tre punti in tasca e la testa del girone, detenuta dalle nostre avversarie. Una sconfitta meritata per quello che abbiamo dimostrato ieri sera, ma sicuramente non meritata in base a ciò che queste ragazze hanno dimostrato di saper fare in altre partite, contro squadre nettamente più forti. Lo dimostra il fatto che quando facevamo il nostro gioco le speranze avversarie rasentavano lo zero. Purtroppo la continuità non è un pregio di questa squadra.
Nonostante tutto, buona la prova di Anja Losso, molto migliorata in fase d’attacco. Da nominare la centrale Alessia Bertelli, ha mostrato nettissimi miglioramenti in battuta. Inoltre in attacco non ha sbagliato niente, mettendo a segno moltissimi punti, solamente due volte le avversarie sono riuscite a rigiocare dopo un suo attacco. Cerca di risollevare la squadra nei momenti di crisi con la sua inesauribile grinta. Ottima anche la prestazione della capitana Sara Calbi, utilizzata in svariati ruoli, da banda, vicina e lontana dalla palleggiatrice, e da opposta, ed in tutti i ruoli ha fatto il suo, dimostrando una volta ancora, come se ce ne fosse bisogno, che la promozione in prima squadra non è del tutto casuale.
La prossima giornata ci vedrà ospitare il Santa Maria al Pignone, sempre di mercoledì alle 21:15, sempre alla palestra Verdi.
Quindi, mi rimane solo da dire FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S. Olimpia PO.LI.RI. – Santa Maria al Pignone ASD, mercoledì 15/02, 21:15, Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.