U16F Uisp: Santa Maria al Pignone – GS.Olimpia Po.Li.Ri 1/3

 

Parziali: 25-13, 14-25, 18-25, 17-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Filippini E. (K), Meoni M., Bertelli A., Modica V., Paoletti E., Giusti B., Costa E., Losso A., Di Cencio C., Forte M. (L).

1°All.: Rafanelli.

2°All.: Mitti.

 

Altri tre punti messi in tasca per l’U16 femminile nel campionato UISP. Tre punti guadagnati soffrendo contro una squadra alla nostra portata, anche fin troppo agile. Un Santa Maria al Pignone ultimo in classifica, in partita solo nel primo set.
Nel primo set parte Costa, unica alzatrice disponibile, opposta a Losso, Meoni e Modica di banda, al centro le solite Di Cencio e Bertelli, sostituite nei giri dietro dalla rientrante Forte. Prima partita dell’anno senza la capitana Calbi, seduta comunque in tribuna dopo aver giocato in Prima Divisione la sera precedente. Partenza calma, troppo calma, delle nostre atlete. Brutto break in battuta delle padrone di casa che ci ha portato in svantaggio di almeno dieci punti. Entra Paoletti per una spenta Modica. Non ci è riuscito il miracolo che abbiamo fatto all’andata e il set si conclude sul 25 a 13 per le ragazze in maglia bianca.
Nel secondo set subentra la strafottenza nell’allenatore avversario e tutto ciò di buono che le padrone di casa facevano non riesce più. Unito il fatto che le nostre ragazze iniziano a giocare, si ha il cocktail perfetto per il risultato finale. Entrano Filippini per Meoni e Giusti per Losso, Modica torna in campo. Il parziale si conclude quando la capitana Filippini si reca in battuta, ben 12 battute positive messe a segno, le avversarie non sanno come rispondere. Il duo d’attacco di prima linea (Modica – Di Cencio) fa letteralmente paura. Le padrone di casa riescono ad arrivare a 14.
Nel terzo parziale torna in campo Losso per Giusti. Il vantaggio diventa cospicuo sempre quando in battuta si reca la capitana odierna, pochissimi errori per lei anche in questa partita. Entrano Paoletti per Modica e Meoni per Filippini. Oramai le avversarie sono perse, disorientate da alcune scelte discutibili dell’arbitro che, sottolineo, ha danneggiato mille volte più noi che loro. L’allenatore inizia a polemizzare con chiunque gli capiti a tiro. Il parziale si conclude 18 a 25.
Nel quarto set riparte nuovamente Giusti. In campo anche Paoletti e Meoni. Nessun cambio effettuato dall’allenatore, spirito attendista della squadra che premia. Dall’altra parte della rete non c’è il Santa Maria al Pignone che ci ha battuto in FIPAV, non c’è molto da fare per loro, nonostante la loro tifoseria ai limiti della correttezza e la palla che esce dalle mani del palleggiatore con un moto oscillatorio, quasi ipnotico.
Ottima la partita della solita centrale Chiara Di Cencio, oggi in splendida forma. Solo un muro preso in faccia, il resto dei palloni che ha attaccato sono caduti con violenza a terra. A un certo punto le avversarie hanno chiesto all’arbitro di sospendere la partita per potersi procurare scudi ed elmetti. Buona anche la prestazione dell’altra centrale Alessia Bertelli, nonostante scarseggi ancora un po’ di esperienza e malizia, è una sicurezza nel ruolo. Da nominare anche Elettra Paoletti, ottima in ricezione e copertura, migliorata molto anche in attacco e in battuta. Supplisce ai limiti tecnici usando il cervello e questo, molte volte, la premia.
Quindi non mi resta che darvi appuntamento a sabato prossimo, al PalaVerdi alle 18:00, partita con la Stella Rossa di Scandicci per cercare di rimontare l’incredibile svantaggio acquisito dalle prime del girone.

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S.Olimpia Po.Li.Ri. – ASD Stella Rossa, sabato 11/02, 18:00, Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.