Terza vittoria consecutiva dei ragazzi dell’Olimpia serie D, che al termine di un’altra combattuta e appassionante partita hanno sconfitto la Ruini per 3 a 2. Becucci schiera inizialmente Benedetti in palleggio con Intravaia opposto, Bernabei e Strinati centrali, Facchini R. e Martelloni in banda, Facchini F. è il libero; avvio equilibrato, poi l’Olimpia prende un buon vantaggio e va avanti 11-6; reazione degli ospiti, che raggiungono i nostri sul 13 pari e incanalano il set su un binario di sostanziale equilibrio, con vantaggi guadagnati e persi dalle due squadre: poi sul finale i padroni di casa sono più attenti e decisi e strappano la vittoria 25 a 22. Seconda frazione con la medesima formazione e con andamento analogo al precedente: le due squadre si fronteggiano senza che nessuna delle due riesca a prendere decisamente il sopravvento; finalmente l’Olimpia, che aveva già sprecato un piccolo ma significativo vantaggio, si porta sul 21 a 18 e sembra poter concludere a suo favore il set: ma a questo punto la Ruini infila un parziale di 6 a 0 (21-24) e i tentativi di Becucci di interrompere l’inerzia negativa del gioco, facendo entrare prima Romano per Martelloni e poi Benucci per Intravaia, non danno l’esito sperato e gli ospiti si aggiudicano il set 25 a 22. In avvio di terza frazione Becucci rimescola un po’ le carte e schiera Benucci in posizione di opposto, riportando Intravaia in banda, mentre Martelloni va momentaneamente in panchina; l’inizio è però disastroso, con l’Olimpia che non riesce più a giocare e va subito sotto 0 a 6: un accenno di rimonta, che riporta i nostri ragazzi a -3, viene subito interrotto dagli avversari, più precisi e decisi in questa fase, e il punteggio torna decisamente in favore degli ospiti (5 a 13). A questo punto Becucci prova a correre ai ripari, cambiando prima la diagonale (Benci per Benedetti e Desirò per Benucci), e inserendo poi Becucci per Bernabei, allo scopo di rinforzare la ricezione, e Romano per Facchini R.: ma i cambi non spostano l’inerzia dell’incontro e la Ruini va a chiudere 25 a15. Quarto set che vede di nuovo in campo il sestetto di partenza: la squadra riprende con maggior concentrazione e aggressività, si porta in vantaggio 10 a 6, rintuzza il tentativo di rimonta degli avversari, incrementando gradualmente il proprio vantaggio e aggiudicandosi facilmente il set 25 a 14.Si va quindi al tie-break, che vede, dopo un avvio equilibrato, i nostri ragazzi andare avanti 9 a 5: a questo punto la Ruini ha una reazione e raggiunge l’Olimpia sull’11 pari; Becucci fa entrare ancora Benci per Martelloni, la squadra recupera grinta e concentrazione e chiude il set 15 a 11 e l’incontro 3 a 2.
Partita ancora una volta sofferta, ma vittoriosa per una squadra che partita dopo partita prende sempre più fiducia e mostra di potersela giocare con parecchie formazioni. Aspetto più negativo, la ricezione, spesso imprecisa, se non fallosa, che ha limitato le possibilità di gioco dei nostri, obbligandoli a schemi più scontati e facilitando la difesa degli avversari; aspetto invece più positivo, il carattere della squadra, che pur non riuscendo a dare continuità al proprio gioco, non si perde mai d’animo, cerca sempre di reagire e non molla mai fino all’ultimo punto: lo dimostrano le ultime due partite, che hanno visto i nostri andare sotto 2 set a 1 e poi rimontare e vincere al tie-break. Le prospettive sono quindi positive e se la squadra riuscirà a trovare più continuità e a migliorare quelli che finora sono stati i suoi punti deboli, ricezione e difesa, potrà togliersi diverse soddisfazioni. Complimenti a tutti e appuntamento a sabato 13, per l’atteso derby contro i cugini dell’Albatros.

Olimpia Po.Li.Ri.: Benedetti 3, Facchini R. 13, Bernabei 9, Romano 1, Martelloni 10, Benucci 1, Desirò, Facchini F., Becucci, Intravaia 19, Strinati 3, Benci 3.

Immagini collegate:

Di Carlo