1DivF: Inizia l’anno 2020 con una sconfitta

A Scandicci, in casa di Stella Rossa va in scena l’undicesima giornata di Olimpia Poliri nel campionato di Prima Divisione Femminile.

Mister Martelloni e Rafanelli decidono di schierare così la formazione titolare: Matteoli in palleggio, opposta Magrini, Burattin e Roversi di banda, Caruso e Pierantoni al centro con Lara Barsotti libero. 
Burattin si trova subito in difficoltà, sbagliando molti palloni e viene ben presto sostituita da Giada Barsotti, che per questa partita veste con la maglia da schiacciatrice.
L’inizio non spumeggiante del set, però, si protrae fino alla fine del parziale che viene vinto dalle padroni di casa 25-22.

Nel set successivo si presentano in campo le solite sette.
Roversi e Barsotti macinano punti, Magrini da prima linea è quasi inarrestabile. 
La ricezione non è precisa, ma alcuni errori di troppo delle padrone di casa permettono alle azzurre di arrivare al 25-21 che riporta tutto in parità.
Come spesso succede, però, le atlete di Martelloni e Rafanelli si adagiano sul set vinto: meno efficienza in attacco, maggiore difficoltà in fase di difesa e più confusione in campo portano le atlete di mister Quevedo a vincere il terzo parziale 25-16, nonostante il cambio effettuato in cabina di regia di Savoi per Matteoli.

Nel quarto set riparte la solita formazione ma Matteoli non è in serata e viene ben presto sostituita di nuovo da Savoi. 
Il set procede punto a punto e soltanto nel finale le atlete di casa prendono il largo nel punteggio.
Mister Martelloni cambia anche il libero, con l’esordio di Merlini in quel ruolo e torna in campo Matteoli, ma purtroppo la rincorsa nel punteggio di Roversi e compagne viene stoppata sul 25-23 del quarto parziale.

Ottima la prova di Barsotti junior, che ha dimostrato di poter fare molto più del “semplice” libero e buona anche la prestazione di Roversi in fase di attacco, mentre in ricezione ha sofferto più del solito.
Infine buona anche la prestazione di Magrini da prima linea, mentre dalla seconda ha mostrato alcuni limiti facilmente risolvibili.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.