U19M: Firenze Ovest Pallavolo – Olimpia PoLiRi 0/3

U19M

Parziali: 16-25; 11-25; 24-26.

Olimpia PoLiRi: Lelli E. (K) (1), Baldanzi G. (2), Baldanzi L. (9), Biancani L. (4), Bussotti M. (2), Carnevali M. (15), Crema N. (2), Lastrucci G. (1), Onerati F. (15), Trisolini S. (L).
I All.: Ponzalli V.
II All.: Rafanelli M.

Firenze – Una partita a senso unico, un match da vincere facile. Lo è stato per i primi due set, ma nel terzo l’appagamento poteva avere la meglio, ma così, fortunatamente, non è stato.
Inizia Lastrucci in palleggio, opposto Onerati, Bussotti e Carnevali sono le bande, Biancani e Crema al centro con Trisolini unico libero. Partenza ottima per gli ospiti, sempre davanti col punteggio e con il gioco espresso.
Nel secondo parziale entra Baldanzi Giovanni per Carnevali, ma la storia è la medesima. Un monologo che fa pensare a una logica prematura fine della partita. Ma la pallavolo è uno sport in cui la logica non esiste.Onerati
Entrano Lelli in cabina di regia, opposto Baldanzi Lapo, Carnevali e Baldanzi Giovanni di banda, Biancani e Crema al centro con Trisolini libero. La sufficienza sul primo tocco inizia a dilagare, aumentando la sprecisione del pallone. I padroni di casa riescono ad andare in vantaggio, fino al 22 a 16, quando Ponzalli e Rafanelli riescono a riportare Carnevali, in primis, ma anche tutti gli altri attaccanti sulla retta via. Esistono partite che non si vincono tirando più forte degli avversari, soprattutto se costoro iniziano a mettersi in difesa in un certo modo. Soprattutto perché tirando più forte aumenta l’errore. Esistono partite che si vincono a pallonetti, piazzando questo pallone laddove gli avversari non arrivano. Questa è una di quelle partite. Una rimonta fatta solo di pallonetti e nessun errore in attacco o battuta. Un parziale di 2 punti del Firenze Ovest contro i 10 dell’Olimpia PO.LI.RI. che ha portato all’inevitabile risultato finale.
Quando gli azzurri connettono e rimangono col cervello sulla partita costantemente sono poche le squadre che possono impensierirli seriamente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.