U18M: A.S.D. Sestese Volley 1945 – Olimpia Po.Li.Ri. 3/1

 

Olimpia Po.Li.Ri.: Cenni, Fibbi 12, Losso, Allighieri 3, Intravaia 24, Madiai 5, Geppi 7, Caputo 6, Mancari (L).

 

Parziali: 19/25, 25/20, 25/19, 30/28

 

Comincia male il nuovo anno per l’under 18 Olimpia, che pur giocando una buona partita, torna senza punti dalla trasferta di Sesto F.no. Con i giocatori contati, Zisa schiera in apertura Allighieri in palleggio con Fibbi opposto, Caputo e Madiai centrali, Intravaia e Geppi schiacciatori; dopo un inizio che alterna parziali a favore dell’una e dell’altra squadra, i nostri ragazzi guadagnano un break decisivo, portandosi avanti 17 a 10 e gestendo il vantaggio con sufficiente tranquillità fino al conclusivo 25 a 19. Nel secondo set parte meglio la Sestese, che mette subito a segno un parziale di 10 a 4, poi mantenuto pressoché inalterato per tutta la frazione; nel finale spazio a Cenni per Caputo, con un timido accenno di recupero da parte dei nostri che serve solo a ridurre parzialmente lo svantaggio (25 a 20 per i padroni di casa). Terzo set che parte più in equilibrio, poi nuovo strappo della Sestese che va avanti 13 a 7 ed ancora 20 a 12; reazione, pur tardiva, dei nostri, che mettono a segno un parziale di 5 a 0, riavvicinandosi a -3: il successivo controbreak degli avversari mette però fine al tentativo di rimonta, e il set si conclude 25 a 19 per la Sestese. Il quarto set è decisamente il più bello e combattuto: partono bene i nostri, che aprono con un 4 a 0, ma si fanno poi raggiungere sull’8 pari; nuovo vantaggio Olimpia (16 a 11), e nuova rimonta degli avversari, che si riportano a -1 (18 a 17). Olimpia ancora avanti 21 a 17 e ancora 24 a 20: i giochi sembrano fatti, con quattro palle set da sfruttare, ma a questo punto la Sestese tira su un paio di palloni che sembravano già a terra e i nostri non riescono a chiudere il set; sul 24 pari la partita vive il suo momento più emozionante, con le squadre che lottano con grande impegno su tutti i palloni, e gli attacchi che devono faticare non poco per avere la meglio sulle opposte difese: alla fine la spunta la Sestese 30 a 28.
Partita bella, come detto, ben giocata dai nostri ragazzi, che lascia un po’ di amaro in bocca per il fatto che il tie-break sembrava ormai meritatamente a portata di mano, così come la conquista di quei punti che potrebbero rivelarsi fondamentali ai fini della classifica finale; è piaciuta soprattutto la grinta messa in campo dai nostri ragazzi, ma anche l’attenzione con cui hanno giocato tutti i fondamentali, a partire dalla ricezione. Pur dovendo concludere il campionato a ranghi ridotti (per vari motivi la rosa si è ormai ridotta a soli 9 giocatori), la qualificazione alla final four è ancora possibile: imperativo categorico vincere le ultime due partite. Giocando con l’applicazione e la dedizione mostrate con la Sestese, l’impresa non appare impossibile: e allora proviamoci!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.