U18F Uisp: Pallavolo Dicomano – GS.Olimpia Po.Li.Ri. 0/3

 

Parziali: 18-25, 2-25, 24-26.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Masi C. (K) (17), Pinzauti S. (2), Spataro B. (3), Flori M. (10), Cerchiai L. (4), Mazzocchi M. (10), Ponzalli V. (1), Borghi V. (1), Cacciamani B. (2), Filippini E., Trama P. (L).

1°All.: Raffa.

2°All.: Rafanelli.

 

Brutta partita, nonostante il punteggio possa far presagire il contrario. Partita sottotono da parte di molte atlete.
Inizio con la solita Pinzauti in palleggio, opposta Mazzocchi, Spataro si sposta a sostituire l’assente Placidi, mentre l’altra centrale è Cerchiai. Masi e Flori sono la coppia di bande. In assenza di Nocentini, Trama ricopre il ruolo come unico libero. Set a senso unico per la compagine fiorentina. A metà parziale la centrale avversaria, l’unica che metteva in seria difficoltà le azzurre, si fa male a una caviglia cadendo sopra il piede di Spataro. È costretta a uscire.
Nel secondo set partono le medesime che hanno iniziato e concluso il primo. Masi si auto-applaude dopo una bella pipe da zona 6. Però le ospiti sono sempre sotto. Le giocatrici di Dicomano, però, peccano di esperienza: non conoscono la capitana Masi. Difatti la centrale numero 11, dopo un pallonetto caduto un metro davanti all’azzurra, le urla in faccia. Masi emette la propria sentenza di morte su quella giocatrice, mettendo il proprio mirino sull’avversaria e crescendo man mano che il tempo passava. Entra Filippini in battuta per Spataro. Finale lottato punto su punto, finisce 25 a 23 per le ospiti.
Nel terzo parziale entra Borghi per Pinzauti. Se gli occhi di Masi sputassero fuoco il campo avversario sarebbe una zona di guerra. Flori delizia gli spettatori con un bellissimo lungo linea in zona 1. Entra Cacciamani per la stessa Flori e, successivamente, anche Ponzalli per Mazzocchi. Le rosse di casa sembrano crescere, sfruttando anche i molti errori delle ospiti. Finisce, comunque, 26 a 24 per le azzurre.
Da nominare il libero Priscilla Trama che si è trovata a ricoprire in maniera soddisfacente un ruolo che ancora non sente proprio. Buona anche la prestazione della capitana odierna Claudia Masi, cresciuta costantemente durante tutto l’arco della partita, soprattutto in fase d’attacco.

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.