U18F Uisp: GS Olimpia PoLiRi U18F vs Pol.S.Quirico 0/3

Parziali: 23-25; 19-25; 17-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri U.18 : Baldini A., Bottai L., Eclizietta N., Fiore A. (K), Larturo F., Linari A. (L), Puliatti A., Vannelli S., Petrella, Zajas O.

1° All.: Marco Filippini

2° All.: Marco Rafanelli

 

Al PalaRosai arriva la capolista San Quirico e l’Olimpia è costretta a presentarsi in formazione largamente rimaneggiata; fra malattie, infortuni e gite scolastiche mancano infatti Bigi, Camilli, Carcassi e Donnini! A dar man forte al ridotto gruppo di atlete a disposizione di Filippini e Rafanelli ci sono Petrella e Zajas e per quest’ultima ci sarà spazio nel terzo set.
Si comincia col freno a mano tirato, le ospiti alungano velocemente e la panchina azzurra chiama il primo time out sul 4-11 nel tentativo di spezzare il ritmo. Il tentativo riesce solo in parte, l’Olimpia recupera qualche punto ma, dall’11 a 15 in poi, è praticamente un monologo del San Quirico che, con un parziale di 10-4, va a vincere con ampio margine la prima frazione.
Molto meglio il secondo set che l’Olimpia gestisce con attenzione e convinzione, rimanendo in gioco fino agli ultimissimi punti, anche se l’inizio era stato da incubo (5-0 per le ospiti!); recuperata la palla, va al servizio Noemi Eclizietta e le distanze si accorciano, l’Olimpia raggiunge le avversarie e per un attimo passa addirittura a condurre (8-7). Da questo momento in poi inizia una fase di equilibrio, con le due squadre appaiate nel punteggio e, tutto sommato, anche nel gioco; sui volti delle nostre ragazze, di solito molto tirati e contratti, spuntano i primi sorrisi a conferma che le cose cominciano a riuscire come si vorrebbe… Il set scivola verso i punti finali col punteggio ancora incerto e tutto può succedere, ma alla fine la spunta il San Quirico che va a chiudere sul 25-22. Peccato, vincere un set contro una squadra forte avrebbe rappresentanto una bella inizione di fiducia per le “olimpine”, che devono comunque essere soddisfatte per come hanno tenuto testa alle avversarie.
Solita partenza ad handicap nel terzo set, coi primi punti regalati alle ospiti (0-3). l’Olimpia spezza la serie e cerca il recupero ma è una fase di gioco confusa, con molti errori dall’una e dall’altra parte. Sull’8-14 coach Filippini chiama il time-out cercando di imprimere una svolta all’andamento del set ma serve a poco: il San Quirico accelera e va a chiudere set e partita (25-12 e 3-0). Da sottolineare in questo parziale l’ingresso dell’Under 16 Olga Zajas, unico cambio effettuato (a parte le alzatrici Larturo e Vannelli che si sono alternate) per dare un po’ di respiro alle altre.
Forza ragazze, non vi abbattete, con lo spirito mostrato nel secondo set potrete togliervi qualche bella soddisfazione nelle prossime partite!
Chiudiamo, come sempre, con un bel… FORZA OLIMPIA!!!

 

Sonia Nuzzi

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.