U16FA Uisp: Empoli Pallavolo – Olimpia PoLiRi Azzurra 3/0

Parziali: 25-9, 25-14, 25-17.

 

Olimpia Po.Li.Ri. Azzurra: Rossi R. (K) (4), Sarri E. (2), Biagini C. (1), Tonno G. (1), Eclizietta N. (3), Puliatti A., Menzinger F. (3), Cammilli I. (1), Pesci S. (1), Murabito F. (L), Donnini A. (L).

1°All.: Rafanelli M.

2°All.: Facchini F.

Empoli Pallavolo: Corsi C. (K), Bandini U., Berteggia F., Buggiani G., Caponi I., Masoni E., Mero S., Pasquinucci S., Schettino A.

All.: Fanfani S.

Arb.: Sciarelli A.

 

Altra sconfitta, più che meritata, per l’Olimpia Azzurra guidata da Rafanelli e Facchini.
Partenza con Biagini e Tonno in palleggio, Rossi, Sarri, Eclizietta e Pesci sono le schiacciatrici, il libero è Donnini. Rossi e Sarri non sono in giornata e si vede fin dai primi punti. Di fronte una squadra che sbaglia poco e che difende parecchio. Un primo set in cui la differenza, in favore delle padrone di casa, la fa Pasquinucci dalla zona di battuta. Un colpo non forte, ma molto flottante. Battuta che le atlete azzurre non sono abituate a vedersi arrivare addosso. Le prime due vittime sono Eclizietta e Donnini. Il primo parziale si conclude sull’amaro punteggio di 25 a 9.
Nel secondo subentra Puliatti per Tonno e Menzinger per Eclizietta. Il libero è Murabito. Dopo alcuni punti di rodaggio il libero ospite inizia a raccattare qualche pallone in più in difesa, ma è sempre la ricezione che scarseggia, soprattutto sulle battute di Pasquinucci. Entra nuovamente Tonno per Puliatti, ma non cambia alcunché. Finisce 25 a 14.
Nel terzo torna in campo Eclizietta per Pesci, mentre Cammilli preleva Sarri. Proprio la nuova entrata riesce a fermare la nemesi azzurra Pasquinucci al primo tentativo. Padrone di casa che sembrano adagiarsi, mentre le ospiti sbagliano tanto. Rossi non è in giornata e viene sostituita da Sarri, ma la squadra sembra essersi assopita. Si conclude 25 a 17.
Quarta sconfitta meritata, ma comunque dal sapore amaro. Le giovani atlete azzurre ancora non hanno capito che le ginocchia possono essere piegate a proprio piacimento, mentre le gambe servono per spostarsi da una parte e dall’altra.
L’unica che sembra averlo capito è Irene Cammilli. Sbaglia molto (come tutte le compagne del resto), ma il suo pregio è la continua ricerca del miglioramento, ragionando sul proprio errore, ma anche chiedendo consiglio agli allenatori. Buona anche la prova di Federica Menzinger, per lei meno errori rispetto alle compagne e due bei punti d’astuzia e d’esperienza.
Concludo con un sentitissimo FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: GS Olimpia PO.LI.RI. – ASD Stella Rossa, domenica 25 novembre, ore 11:00, palestra Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.