U16F Uisp: VBA Firenze – Olimpia PoLiRi 3/1

Parziali: 17-25; 15-20; 26-24; 25-20.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Cammilli I. (K), Rossi R., Tonno G., Fabiani R., Giachi A., Donnini A., Menzinger F., Eclizietta N., Conticelli E., Murabito F. (L)

1°All.: Rafanelli M.

2°All.: Facchini F.

 

È la prima volta da quando scrivo articoli per il sito della Società che mi trovo in seria difficoltà. È la prima volta da due anni a questa parte che mi ritrovo a parlare di qualcosa di lontanamente simile alla pallavolo. Dopo una partita splendi da sul campo della Sales, tecnicamente, ma soprattutto mentalmente. Una prestazione orribile da parte di tutte le atlete contro l’ultima in classifica.
Inizio con Tonno in palleggio, Rossi opposta, Fabiani e Cammilli sono le bande, Menzinger ed Eclizietta al centro. Il libero è Murabito. Un buon set, alcuni errori evitabili, ma nel complesso bene.
È nel secondo parziale che inizia il delirio. Giachi in campo al posto di Tonno, Donnini come banda al posto di Cammilli, Rossi si sposta come schiacciatrice ricevitrice e Conticelli opposta. Inizio allucinante, sempre sotto. Entra Tonno per Giachi e la situazione sembra risollevarsi, fino al 20 pari. Break di 5 punti delle padrone di casa per mettere la parola fine al parziale. Con 11 errori in battuta sembra il minimo perdere un set.
Errori in battuta che segnano anche il parziale successivo, ben 7. E chiunque, anche un bambino di 2 anni, capisce che quando il punteggio finale è 26 a 24, un errore in battuta fa notevolmente la differenza. Nel quarto parziale le azzurre dell’Olimpia non hanno giocato. Tonno non precisa con le alzate, ma mentalmente lucida. Conticelli non mette più a terra un pallone, Eclizietta ne sbaglia troppi, anche in bagher. Menzinger meno incisiva del solito, Cammilli che pensa troppo ad affari che non le competono, piuttosto che giocare. Murabito sembrava non voler essere dove si trovava e Rossi che cerca di coprire 81 metri quadrati da sola. Questa è la sintesi dell’ultimo set.
Una sconfitta netta. Una squadra, il VBA Firenze, che ha portato le ospiti al proprio livello, surclassandole con l’esperienza. Una squadra senza grinta, nemmen sorella di quella vista due settimane or sono contro la Sales.
Sicuramente un premio speciale deve essere dato a TUTTI I GENITORI che seguono, accompagnano, incoraggiano le proprie figlie. E, sicuramente, da ricordare i due allenatori Marco Rafanelli e Fabio Facchini, che pur di esserci si fanno in quattro.
La prossima partita vedrà le atlete di mister Rafanelli e mister Facchini impegnate tra le mura amiche contro la Polisportiva San Quirico, sabato pomeriggio alle ore 18:00.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.