U16F Uisp: Santa Maria al Pignone – GS.Olimpia Po.Li.Ri. 0/3

 

Parziali: 20-25, 20-25, 18-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Di Cencio C. (K), Bertelli A., Calbi S., Costa E., Modica V., Paoletti E., Filippini E., Taccetti S. (L).

1°All.: Rafanelli M.

2°All.: Mitti C.M.

Santa Maria al Pignone: Bartarelli M. (K), Biagi A., Cheloni C., Ciciono A., Ciulli C., Frangipani I., Nidiaci G., Parenti M., Lazzeri E., Mattei I. (L).

1° All.: Tapete A.

Arb.: Pantaleoni M.

 

Bella prestazione delle giovani atlete dell’Olimpia, che dà un buon seguito alle tante partite di questo periodo, dando anche nuova linfa vitale per affrontare le prossime imminenti partite.
Per l’ennesima partita formazione obbligata: un solo palleggiatore presente, Costa, due centrali di ruolo, la capitana Di Cencio e Bertelli, un solo libero, Taccetti. La scelta deve essere fatta tra le quattro bande. Tra di loro viene scelta Calbi (già secondo libero in Prima Divisione) per il ruolo da opposta, rimasto sguarnito per le concomitanti assenze di Losso e Giusti. Di banda, inizialmente, vengono schierate Modica e Paoletti. La rotazione con quest’ultima in battuta e la giovane Modica tornata in prima linea si dimostra devastante. La numero 12 non ne sbaglia una, la numero 7 fa letteralmente paura da posto 4. Calo dovuto anche all’enorme vantaggio acquisito e un successivo agio che colpisce le atlete azzurre. Finisce 25 a 20 per le ospiti.
Il secondo parziale inizia con le medesime sei in campo. Ancora le due bande a fare la parte del leone dalla linea dei nove metri. A metà entra Filippini per Modica. Il parziale ha ben poco da dire, finisce col medesimo punteggio del precedente.
Il terzo set vede in campo le sei che hanno finito il secondo. A metà torna in campo Modica d’opposto, subentrando a Calbi. Bertelli, la piccola centrale numero 4, inizia a imporsi con alcuni bei primi tempi tirati in zona 5. Paoletti non fa cascare niente. Filippini, quando l’alzata lo consente, crea voragini nel campo avversario, sfruttando anche il muro. Finisce 25 a 18, tre punti in più per la squadra guidata da Mitti e Rafanelli.
Splendida, e in crescendo, come sempre ultimamente, la prestazione di Elettra Paoletti. In difesa e ricezione lascia cascare ben poco, crescendo alla distanza, in attacco mostra ancora alcuni limiti. Deficit, questi, colmati dall’altra banda, la giovane Valentina Modica che, in difesa, prende solamente ciò che raggiunge la sua zona, muovendosi poco sulle gambe, ma in attacco fa spavento. Parallelo, diagonale, diagonale stretto, pallonetto, ha sfoderato tutta la gamma di attacchi a propria disposizione, fornendo punti anche in battuta, fondamentale nel quale è cresciuta molto nell’ultimo periodo. Da nominare anche Alessia Bertelli. Prestazione incredibile per la centrale che, dopo un muro punto nel primo set, cresce man mano che il punteggio avanza anche in attacco. Nel terzo set è inarrestabile, il libero avversario non sa più come fare a difendere i primi tempi della numero 4. Dalla sua ci mette anche la grinta per tutta la squadra. La più piccola di stazza, ma sicuramente colei che si fa sentire maggiormente in quegli 81 metri quadrati.
La prossima settimana vedrà due partite contro le uniche due squadre in grado di battere le azzurre fiorentine: SORMS San Mauro e l’Associazionismo Sestese.
Sempre e comunque FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S. Olimpia PO.LI.RI. – SORMS San Mauro, mercoledì 30 maggio, ore 19:30, PalaMattioli.

Rispondi