U16F Uisp: GS.Olimpia Po.Li.Ri. – SORMS San Mauro 2/3

 

Parziali: 25-15, 19-25, 20-25, 25-13, 7-15.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Di Cencio C. (K), Bertelli A., Costa E., Filippini E., Giusti B., Losso A., Modica V., Sacco F., Forte M. (L), Taccetti S., (L).

1°All.: Rafanelli M.

2°All.: Raffa G.

SORMS San Mauro: Scaffai C. (K), Cappellini S., Vannuzzi A., Bertelli R., Squillace S., Mugnaioni V., Giacomelli G., Badiani L., Rugi C., Neri C., Barresi G., Schipani I. (L), Motroni M. (L).

All.: Bolognesi S.

Arb.: Ledda M.

 

Bella prestazione a momenti, cali attentivi impressionanti contro una squadra pronta e attenta. SORMS ha dimostrato di avere una buona tenuta difensiva, in attacco poco incisive, ma è la squadra di casa, spesso e volentieri, ad aver giocato per loro.
Partenza con Sacco in palleggio e Giusti d’opposto, le bande sono Filippini e Modica, al centro Bertelli e Di Cencio, il libero è Taccetti. Set spettacolare. Le giocatrici in maglia azzurra sbagliano poco o nulla. Zero errori in battuta, ricezioni più che positive, le cinque attaccanti hanno letteralmente fatto paura. C’è poco da dire, se il rendimento fosse stato sempre questo il risultato sarebbe stato scontato, in circa un’oretta e venti sarebbe concluso tutto.
Purtroppo la capacità di concentrazione delle atlete in maglia azzurra è una merce assai rara, un qualcosa di estremamente labile, basta un niente che si dissolve come neve al sole. Nel secondo parziale, con le solite sei in campo, succede proprio questo. Non riesce niente di tutto ciò che era riuscito nel set precedente. Entra Losso per Giusti, ma anche la bionda numero 50 non riesce a svegliare le compagne. Torna in campo l’opposta che aveva iniziato la partita, ma è solo sul punteggio di 16 a 6 per le ospiti che le azzurre iniziano a giocare la propria pallavolo. Purtroppo è tardi e il parziale si conclude con un 25 a 19 che, volendo essere ottimisti, ha fatto vedere la reazione della squadra.
Nel terzo parziale inizia Costa in palleggio. A metà set entrano Losso e Sacco per Costa e Giusti, tipico doppio cambio. I liberi si alternano, soprattutto perché Forte dà segni di malessere. La squadra sbaglia troppo. In ricezione non riescono ad essere precise, le alzatrici non riescono a correggere gli appoggi e le attaccanti non attaccano in maniera incisiva. Spesso si sentono quasi in dovere di sbagliare.
Nel quarto parziale si torna all’origine. Sacco in palleggio opposta a Giusti, Filippini e Modica ad attaccare da posto 4 e Bertelli e Di Cencio a tirare dal centro. Il libero in campo rimane Taccetti. Altro set incredibile. Turno infinito di battute per Giusti e punteggio sull’11 a 2 per le padrone di casa. Non c’è storia contro un’Olimpia del genere. Sul punteggio di 23 a 7 le azzurre sembrano mollare un po’ la presa, ma ci pensano gli allenatori a far tornare la concentrazione alle giovani atlete. Finisce 25 a 13.
Nel quinto set torna in campo Losso al posto di Giusti. Inizio buono per le padrone di casa, ma solamente quello. DA un notevole 3 a 0 in proprio favore, sono passate a 4 a 3 per le ospiti. Da quel momento è stato un monologo della squadra di San Mauro a Signa. L’allenatore prova anche la carta del doppio cambio, ma non succede alcunché. Finisce 15 a 7 per il SORMS.
Ennesima sconfitta contro questa squadra. Ennesima sconfitta contro loro stesse.
Buona la prestazione, in perenne crescita, per la palleggiatrice Francesca Sacco. Ancora notevoli limiti tecnici, ma ha dimostrato una crescita mentale impressionante, in un ruolo in cui la tenuta mentale è fondamentale, più che in altre zone del campo. Notevole anche la prestazione di Sonia Taccetti, soprattutto in fase di ricezione. Alcuni appoggi e difese non sono venute perfette, ma ha mostrato miglioramenti. Da nominare anche le due centrali Chiara Di Cencio e Alessia Bertelli. La prima per essersi ripresa un ruolo da protagonista dell’attacco. In una serata di grazia della palleggiatrice numero 39, la capitana ha dato sfoggio di tutta la sua potenza, tentando anche di variare direzione d’attacco in svariate occasioni. La seconda, invece, come di consueto, ci mette tutta se stessa, anima e corpo. Piccola fisicamente, ma caratterialmente vale per tutte le compagne.
Da segnalare la vittoria della squadra guidata da Carlo Becucci nella Gara 1 della Finale dei play-off di Serie D per 3 a 0 contro l’ASD Nuova Pallavolo Lido. Complimenti a tutti i giocatori e gli allenatori.
Sempre e comunque FORZA OLIMPIA!!!

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S. Olimpia PO.LI.RI. – Associazionismo Sestese, venerdì 1 giugno, ore 19:00, palestra Verdi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.