U16F Fipav: VP Città di Scandicci – Olimpia PoLiRi 3/1

Parziali: 24-26; 25-19; 25-23; 25-21

 

Olimpia Po.Li.Ri: Baldini, Bertoli, Bigi, Caramitti, Donadel, Fiore, Galletti, Gianfaldoni, Giannelli (L), Martinuzzi (K), Pagliantini, Vergelli.

1°All.: Lisa Lazzari.

 

C’erano fondate speranze, alla vigilia del match, di ottenere un risultato positivo da questa partita, visto che le due squadre erano separate in classifica da solo un punto (in favore delle scandiccesi) e invece l’Olimpia Po.li.ri. è uscita dalla palestra di via Allende a Scandicci a mani vuote, nonostante la vittoria del primo set e uno svolgimento di gara a tratti molto promettente.
Debuttava fra le azzurre la nuova arrivata Camilla Donadel, alzatrice proveniente dalla Prima Divisione, che ha mostrato subito buona intesa con le compagne e furbizia sotto rete e che andrà a costituire una valida alternative alle altre due interpreti del ruolo, ovvero Caterina Caramitti ed Erika Carcassi.
La gara, come detto, si apriva in maniera promettente per le nostre ragazze che nel primo set, dopo una lunga fase di equilibrio, operavano un deciso allungo durante la fase di battute di Laura Galletti e si portavano sul 16-11; le ospiti tentavano il recupero ed arrivano a -2 (18-16) poi l’Olimpia, pur con un po’ di sofferenza di troppo, riusciva a chiudere il set in proprio favore col punteggio di 26-24 e l’ultimo punto arrivava proprio da un pallonetto di secondo tocco di Camilla che sorprendeva le giocatrici dello Scandicci!
Inizio equilibrato anche nel secondo set poi, una serie di battute micidiali della n.43 di casa metteva in seria difficoltà la difesa dell’Olimpia, che si trovava in un baleno sotto di ben 11 punti (4-15)! Per fortuna l’Olimpia riusciva a recuperare almeno in parte il grande divario, sfruttando il turno di battute (ben 8) di Greta Bertoli e si arrivava a chiudere con un onorevole 19-25.
La terza frazione si mantiene equilibrata molto a lungo (16 pari), poi lo Scandicci allunga un po’ (20-24), l’Olimpia tenta il recupero e lo manca solo per una discutibilissima decisione arbitrale, che chiama fuori (lateralmente) una battuta di Camilla Donadel, ai più sembrata in campo! E’ il 25º punto per lo Scandicci, che passa così a condurre 2-1.
Nel quarto set l’Olimpia sembra più determinata, ma il piccolo vantaggio iniziale (5-2) dura poco: con un parziale di 8-0 lo Scandicci opera il sorpasso e mantiene un piccolo ma prezioso “tesoretto” fino alla fine; sul 20-22 l’Olimpia, protesa nel tentativo di recuperare, commette alcuni banali errori che la condannano alla sconfitta col punteggio di 21-25.
Peccato, perché per quanto visto durante l’incontro, non c’era poi molta differenza di valori fra le due squadre; resta comunque il fatto che l’Olimpia, sul nero “parquet” della palestra di via Allende, non ha mai trovato un briciolo di soddisfazione…
Come sempre concludiamo con un grande… FORZA OLIMPIA e diamo appuntamento alla prossima partita, in programma mercoledì prossimo, 19 marzo ore 21.15 nella palestra della Verdi, contro la formazione del Valdarno Volley!

 

Sonia Nuzzi

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.