U16F Fipav: Olimpia PoLiRi – Pol. S.Quirico 2/3

Parziali: 15-25; 20-25; 25-23, 25-21, 10-15.

 

Olimpia Po.Li.Ri.: Baldini, Bertoli, Bigi, Bonavita (L), Cacciamani, Caramitti, Galletti, Gianfaldoni, Giannelli (L), Martinuzzi (K), Pagliantini, Rispolano, Vergelli

1°All.: Cosimo Becucci.

2°All.: Lisa Lazzari.

 

Battuta d’arresto inaspettata dell’Olimpia Po.Li.Ri. che entra in campo poco concentrata e concede alle avversarie i primi due set con troppa facilità, opera un miracolosa rimonta che la porta sul 2-2 ma poi cede al quinto set, uscendo dal campo stremata dopo oltre due ore di gara. Questa l’estrema sintesi di una partita che era iniziata un po’ sottotono, con ritmi bassi e scambi poco spettacolari, che hanno addormentato il gioco. Ne ha approfittato il San Quirico che, più con cinismo che col bel gioco, si è portato piuttosto rapidamente sul 2-0. Qualche… rimprovero ben azzeccato dalla panchina ha dato la sveglia alle nostre ragazze che, punte nell’orgoglio, hanno fatto di tutto per evitare un umiliante 0-3, riuscendo addirittura a riacciuffare la parità e a sfiorare l’impresa al tie-break. Impresa non riuscita nel punteggio ma almeno l’onore è stato salvato dal 2-3 finale.
Pronti via e le ragazze dell’Olimpia si vedono sfuggire i primi punti, il San Quirico ne approfitta e allunga e in men che non si dica il primo set è andato: 15-25. Il secondo sembra nascere sotto migliori auspici, le azzurre accumulano un leggero vantaggio e lo mantengono fino al 20 pari, poi le ospiti rompono gli indugi e vanno a vincere per 25-20. Il match sembra indirizzato male, alle nostre servirà una grossa reazione e visto il tenore dei primi due, non sarà facile. E invece, ecco l’Olimpia che non ti aspetti! Nonostante l’andamento del punteggio, con le ospiti a lungo in leggero vantaggio (comunque mai più di tre punti), dal 19 pari le azzurre allungano e arrivano sul 24-22. A questo punto un episodio potrebbe far saltare i nervi alle nostre ragazze, ma per fortuna non sarà così: l’arbitro prima convalida un ace della Pagliantini scatenando l’esultanza dell’Olimpia che vede la vittoria del set e le vibrate proteste degli ospiti, poi cambia improvvisamente opinione e assegna il punto al San Quirico… C’è da perdere la tramontana, invece le ragazze di Cosimo e Lisa, con grande sangue freddo, vanno a conquistare il 25º punto che questa volta chiude davvero il set!
Anche il quarto inizia con le ospiti di poco avanti, ma la situazione cambia a partire dal 9 pari, quando l’Olimpia comincia ad accumulare un discreto vantaggio, fino ad arrivare al +6 (20-14); le ospiti non ci stanno e provano a recuperare ma le nostre, col morale alle stelle, non si fanno intimorire e vanno a chiudere sul 25-21! La “remuntada”è servita! Ora ci vorrebbe l’impresa, ma non sarà facile; si sa che quando si è prodotto lo sforzo massimo per recuperare, la tenuta nervosa cala. E infatti il tie break si rivela molto insidioso, nonostante l’iniziale vantaggio dell’Olimpia, che si porta sul 4-2, poi torna il partita il San Quirico che va al cambio campo sull’8-5. A campi invertiti la musica cambia di poco, l’Olimpia mostra di crederci, si riporta sotto (9-10) ma poi molla e va a chiudere sul 10-15. Applausi comunque meritati per le ragazze di azzurro vestite che, se non fosse stato per un inizio troppo rinunciatario, avrebbero potuto ottenere di più da questa partita. Prossimo appuntamento mercoledì 17 contro il Rifredi 2000 nella palestra della “Rosai”. Un derby molto sentito che, dopo tante amarezze, potrebbe riservare belle sorprese… Comunque, come sempre, un grande… FORZA OLIMPIA!!!

 

Sonia Nuzzi

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.