U16F Fipav: Eurodue Valdarno volley – GS.Olimpia Po.Li.Ri. 3/0

 

Parziali: 25-10, 25-18, 25-22.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Filippini E. (K), Meoni M., Modica V., Arghittu F., Giusti B., Costa E., Sacco F., Di Cencio C., Calbi S. (L). N.e.: Paoletti E.

1°All.: Mitti.

2° All.: Rafanelli.

 

In molti la consideravano una sconfitta già scritta, ma nessuno avrebbe mai pensato potesse andare così. Vi era anche una scommessa in ballo: se le nostre ragazze avessero vinto un set il secondo allenatore (ovvero me medesimo) avrebbe offerto loro una pizza. E alla fine non c’è nemmeno mancato tanto. Contro una squadra che ha perso un set in dieci partite, dopo le nostre ultime prestazioni, era impensabile una partita del genere.
Intanto il Santa Maria al Pignone ci supera in classifica vincendo in casa contro il Viaccia per 3 a 2, ed è solo un punto sopra di noi. Altro risultato interessante quanto inaspettato è la vittoria per 3 a 0 del Pontemediceo sul Prato, che vede così la compagine di Pontassieve superare lo Speedy Market di Campi Bisenzio e avvicinarsi alla terza posizione.
Passiamo alla nostra partita. Formazione leggermente rimaneggiata per alcune assenze. Parte la solita Costa in palleggio, Arghittu è l’opposta. Di banda si posizionano Filippini e Modica, Di Cencio è la centrale vicina al palleggiatore. Ed ecco le novità proposte dagli allenatori per questa partita: Giusti si posiziona al centro, al posto dell’assente Bertelli; Calbi, indossando la maglia rossa, entra come libero alternandosi coi due centrali. Partenza brutta, nonostante dall’altra parte della rete ci sia una bella squadra, noi abbiamo fatto ben poco per arginarle. Finisce 25 a 10.
Nel secondo set comincia Sacco in palleggio e Meoni al posto della capitana odierna Filippini. Buona partenza, riusciamo a rimanergli sempre attaccate, a volte le superiamo anche. L’allenatore avversario è costretto a chiamare anche tempo (non succedeva dal 1934). Torna in campo Costa. Molti bei recuperi, uno in particolare va ricordato: Giusti che da zona tre va a prendersi un pallone oltre la linea di fondo campo per salvarlo, facendosi così una decina di metri di corsa (cosa che non succedeva dal 1950). Begli attacchi, soprattutto da parte di Modica e Meoni. I palloni sfruttabili da Di Cencio sono esigui, ma li sfrutta nel migliore dei modi. Nonostante i nostri sforzi, però, finisce 25 a 18.
Torna in campo Costa dall’inizio. Splendida prestazione. Ci siamo alternati al comando, subendo a volte qualche punto di troppo, ma sempre ripreso agevolmente. Torna in campo Sacco. Il tabellone mostra il punteggio: 21 a 18 in nostro favore. Ed è in quel momento che succede l’impensabile: dagli spalti iniziano il coro “PIZZA … PIZZA …”, il secondo allenatore inizia a sudare, vedendo il conto in banca estinguersi inesorabilmente. Però le nostre ragazze, in un susseguirsi di emozioni infinite, commettono troppi errori consecutivi che portano set e partita a concludersi sul 25 a 22.
Una menzione d’onore la meritano, senza ombra di dubbio, le due novità: Sara Calbi, dall’essere capitana a libero, ha mostrato elevata destrezza in un ruolo in cui si è allenata un giorno solo, molta grinta e tenacia nel riprendere anche i palloni più impossibili; Bianca Giusti, il salto da opposto a centrale (considerando che la stagione passata giocava in palleggio) è notevole, ma sembra che si trovi a suo agio, non a caso il primo nostro punto della partita viene da un suo attacco.
La prossima giornata vedrà la nostra squadra ospitare il Calenzano, seconda in classifica, alla palestra Verdi, sempre di mercoledì. Altre partite interessanti non ce ne sono, sulla carta sono già tutte scritte … sulla carta, quindi “stay connected”.

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: G.S.Olimpia PO.LI.RI. – Pallavolo Calenzano, mercoledì 21/12, ore 21:15, Verdi.

fabio

Caro Rafanello, ieri sera mi sarei tagliato un dito per vedere la tua faccia dopo che avessimo vinto un set…………………….!!!!!!
Peccato, se solo l’altro tuo collega dell’ Euro Due
avesse dato un altro pò di fiducia alla squadra che aveva in campo chissà cosa sarebbe successo.!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.