U15F Uisp: Olimpia Poliri Blu – Pol.S.Quirico 1/3

Parziali: 23-25; 25-21; 22-25; 13-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Benvenuti L., Bonciani M., Giovannetti E., Leoni E. (K), Masini M., Masserini G., Moricca F., Pacini R., Ranieri C., Sperduto S. (L).

1°All.: Giacomo Raffa.

2°All.: Lorenzo Librio.

 

Un’Olimpia Poliri con diverse atlete alle prese con infortuni e malattie di stagione non sopite durante la settimana esce sconfitta tra le mura amiche del Palaverdi contro un ostico S.Quirico. I troppi errori in ricezione ed in battuta, il solito calo mentale alla distanza, non permettono alle ragazze allenate da Giacomo Raffa di raggiungere la vittoria.
Il primo set parte combattuto punto su punto fino al 23-23 e le atlete in maglia biancoazzurra fanno vedere spunti di bel gioco e grinta. Il maggior ordine e la maggiore efficacia in battuta fanno chiudere un set estremamente tirato sul punteggio di 23 a 25 in favore delle ragazze ospiti.
Il secondo set si apre sulla falsariga del primo, le atlete in maglia rossa accusano un po’ di stanchezza e divengono meno precise anche loro in battuta: si viaggia praticamente testa-testa fino al punteggio di 20-20: qui le atlete dell’Olimpia tirano fuori grinta ed orgoglio e riescono a chiudere il set con il punteggio di 25 a 21, nonostante 6 errori in battuta contro un solo errore della compagine avversaria.
Nel terzo set si avverte un calo psico-fisico delle ragazze di Raffa, che vanno subito sotto di 3 punti, che diventano 6 nel corso del set: alla distanza la maggior efficacia delle atlete del S. Quirico in battuta (1 solo errore contro 7 dell’Olimpia) e soprattutto in ricezione fanno prendere la distanza alle atlete ospiti. Sull’11 a 16 le atlete biancoazzurre hanno un sussulto di orgoglio, recuperano ordine nel gioco e si rifanno sotto al S.Quirico fino al 21-23. La rimonta definitiva non riesce però alle atlete di Raffa, complice anche un riacutizzarsi di un infortunio accorso ad una delle nostre attaccanti più efficaci, e il set termina su 22 a 25.
Nel quarto set le atlete di Raffa si arrendono: alla stanchezza alla rabbia e alla maggior preparazione anche e soprattutto mentale delle atlete in maglia rossa, che prendono subito il largo, mantenendo una forbice costante di 7-10 punti e chiudono facilmente il set 13 a 25.
Si confermano i limiti della squadra di Giacomo Raffa. Sicuramente le non perfette condizioni fisiche di molte delle sue ragazze hanno amplificato i difetti nel gioco di difesa. La squadra è apparsa troppo intimorita, confusionaria e ancora acerba nella gestione delle energie durante la gara. Con compagini più esperte, come il San Quirico, occorre maggior voglia di stare in partita, trovare il piacere di giocare, di osare e di lottare su tutte le palle interpretando ed anticipando il gioco delle avversarie.
La strada è ancora lunga e ci sarà ancora tanto lavoro in palestra che dovrà essere affrontato con il sorriso e la convinzione che solo una costante applicazione può portare a migliorarsi ed a correggere gli errori.
Prossimo incontro: Domenica 9 Febbraio alle ore 11.00, contro le atlete dell’ASPD Montelupo, presso la palestra Verdi a Firenze.
FORZA OLIMPIA!!!

 

Patrizia Brocchi

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.