U14F Fipav: GS.Olimpia Po.Li.Ri. – PVP Vaiano 1/3

 

Parziali: 11-25, 25-22, 17-25, 15-25.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Benedetti, Bonavita, Cacciamani, Caramitti, Carcassi, Galletti (K), Gianfaldoni, Giannelli, Lepore, Rispolano, Romano, Vergelli.

1°All.: Lazzari.

2°All.: Librio.

 

L’Olimpia Po.li.ri., attesa dall’ultimo atto del campionato invernale, era chiamata a chiudere in bellezza questa prima parte di stagione; l’avversaria di turno, il CdP Vaiano Volley, sembrava alla portata delle ragazze di Lisa Lazzari, che all’andata avevano perso 2-3 ma lottando strenuamente fino alla fine e sfiorando la vittoria. Invece sabato, nella bella cornice del Pala Mattioli, le nostre ragazze hanno fin da subito mostrato di non essere in palla, forse ancora con la testa alle feste, e sono state surclassate dalle avversarie (non certo irresistibili), con un netto 3-1.
Fin dalle fasi di riscaldamento si era capito che la giornata si presentava sotto cattivi auspici: infatti l’attaccante Virginia Vergelli, reduce da un infortunio alla caviglia nel Torneo di S.Maria al Pignone, accusava il riacutizzarsi del dolore ed era costretta a dare forfait. Un’assenza pesante, che si andava a sommare a quella, per motivi diversi, di Caterina Bigi e alla lungo-degente Asia Baldini. Per rimpinguare la rosa esigua erano state convocate quattro ragazze della formazione UISP.
La gara comincia con un ritmo soporifero, costellata da numerosi errori dall’una e dall’altra parte; si mantiene su un binario di equilibrio fino al 10-12 per le ospiti, poi cala il sipario per le locali, che cedono senza più combattere alle ragazze di Vaiano. La prima frazione si chiude sull’11-25.
Nel secondo set la coach Lazzari manda in campo un sestetto “autoctono”: in campo Benedetti, Cacciamani, Caramitti, Galletti, Gianfaldoni e Romano, ovvero le residue (insieme a Lepore, in campo nel primo set) del gruppo Fipav. L’impegno e la determinazione mancati nel primo set, si vedono invece in questa frazione, tanto che l’Olimpia riesce a vincerlo (25-22) con un po’ di… patema d’animo, dopo essere stata in vantaggio anche di 7 punti.
Ma nel terzo set l’Olimpia sembra di nuovo perdere fiducia nei propri mezzi e il punteggio arriva presto sul 7-12. A questo punto, reazione d’orgoglio delle locali, che si portano sul 17-18, sfiorano il pari, per dare poi via libera al break ospite e il set si chiude sul 17-25.
Si va al quarto e l’impressione è che ormai le risorse psico-fisiche siano esaurite. E infatti il set scivola via senza sussulti, l’Olimpia non entra mai in partita e si finisce con un eloquente 15-25…
Il campionato per le biancoazzurre finisce qui, domenica turno di riposo, mentre si scontreranno le altre sei squadre del girone B. Ma senza sorprese, visto che il quinto posto è ormai assodato: né Punto Sport Volley né San Giusto le Bagnesi potranno raggiungere l’Olimpia a quota 12. Non resta quindi che attendere la composizione dei gironi della seconda fase e lavorare sodo per affrontare il nuovo impegno al meglio delle possibilità.
Un sentito “grazie” a tutte le atlete, che ci hanno fatto trepidare, soffrire ma, per fortuna, anche gioire in diverse occasioni. Un “GRAZIE” ancora più grande allo staff tecnico, con in testa l’ormai “mitica” Lisa Lazzari, che avrà tempo per ritemprare le sue corde vocali, spesso artefici di importanti riscosse dopo qualche fase di gioco un po’ troppo… soporifera!
Questa è….OLIMPIA!!!

 

Sonia Nuzzi

 

Vanni

Grande commento!!!! E ottimo finale: a noi le corde vocali della mitica Coach ci garbano parecchio….e ci dispiace assai per chi non ha orecchie per intenderle….In questo caso ribaltiamo il proverbio: non c’e’ peggior sordo di chi….vuole ascoltare!!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.