U13F Uisp: ASD Stella Rossa – Olimpia Po.Li.Ri. 3/0

 

Parziali: 25/16; 25/10; 25/21.

 

GS Olimpia Po.Li.Ri.: Bianchini, Bonavita, Bottai, Galeota, Giannelli (K), Gutierrez, Niang, Rispolano.

1°All.: Rafanelli.2°All.: Verdi.

 

Un’altra occasione persa per la squadra guidata dall’allenatrice Verdi. Una squadra alla propria portata che fa la parte del leone in una domenica mattina calda di fine maggio. In una palestra molto calda le giocatrici mostrano un miglioramento da un punto di vista tecnico, ma i limiti a livello mentale rimangono.
Il primo set inizia come tutti i primi set di tutte le partite giocate dalle nostre giovani giocatrici. Le alzatrici sono Gutierrez e la capitana Giannelli, supportate, in questo difficile ruolo, da Rispolano, per colpa delle assenze pesanti di Carcassi e Tardino. Le altre tre giocatrici sono Bonavita, Galeota e Bianchini. Buona la partenza delle giocatrici fiorentine, fino al 7 pari, quando le padrone di casa fanno un break di 7 punti portandosi sul 14 a 7. Gli allenatori chiedono un tempo e succede l’impensabile: grande rimonta delle nostre giocatrici che si portano sul 14 a 12, quando l’allenatrice ospitante chiede, a sua volta, un time-out. Lo sforzo della rimonta sembra aver tolto lo smalto alle ospiti che si fermano a 16 nel primo set. Il secondo set è un monologo bianco – rosso. Iniziano Gutierrez e Giannelli, sol supporto di Bottai, in palleggio. Niang, Galeota e Rispolano completano il sestetto. Quasi all’inizio del set rientra Bianchini per una spenta Galeota. Il predominio delle padrone di casa sembra insormontabile. Il parziale si conclude 25 a 10. Il terzo set partono le tre palleggiatrici del primo: Gutierrez, Giannelli e Rispolano. Bottai, Bianchini e Bonavita sono le altre tre. Succede l’impensabile. Le nostre atlete stanno sempre davanti, il cambio campo avviene sul punteggio di 13 a 8 in nostro favore. Sembra un monologo delle giocatrici in maglia nera fino al 21 a 15. Le nostre giovani atlete perdono tre punti in rapida successione e gli allenatori chiamano il ptimo time – out. Raggiunto il punteggio di 21 pari viene chiamato il secondo. Non cambia niente nemmeno l’inserimento di Galeota, sul 23 a 21, o quello di Niang sul 24 a 21. Le atlete dell’Olimpia sembrano imbambolate, perdono punti in maniera assurda e il set, come la partita, si conclude sul 25 a 21 in favore della compagine di casa.
Dispiace per l’ennesima occasione persa, però c’è la consolazione della consapevolezza di notevoli miglioramenti tecnici avvenuti nelle nostre ragazze. Mentalmente devono ancora maturare, però un passo avanti è stato fatto.

 

Marco Rafanelli

 

Prossimo impegno: Pall.Impruneta – Olimpia PO.LI.RI., Domenica 29 Maggio, 11:00.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.