Serie D: Olimpia Po.Li.Ri. – Libertas Ponte A Moriano 2/3

GS. Olimpia Po.Li.Ri.: Bertini 11, Benedetti, Facchini R. 9, Romano 8, Tassoni 6, Ferroni 18, Martelloni, Facchini F., Desirò, Intravaia 10, Strinati, Becucci (L).

 

Parziali: 20/25, 22/25, 25/15, 25/22, 14/16

 

Comincia male il girone di ritorno dei ragazzi della serie D, sconfitti in casa, al termine di una partita bruttina anche se combattuta, dalla Libertas Ponte a Moriano. Primo set che vede partire Desirò in palleggio con Intravaia opposto, Bertini e Tassoni centrali, Martelloni e Facchini R. in banda, Becucci è il libero; l’Olimpia parte bene e si porta quattro punti avanti, poi va inopinatamente in crisi e commette errori su errori: il tecnico Becucci cerca di correre ai ripari, cambiando prima la diagonale (Benedetti per Desirò e il nuovo arrivato Ferroni per Intravaia), e inserendo poi Romano per Facchini R. e concedendo il giro dietro a Facchini F. al posto di Martelloni per rinforzare la ricezione. Ma la situazione non cambia e gli ospiti chiudono 25 a 20. Andamento simile nella seconda frazione, con l’Olimpia che parte ancora bene, ma poi cede inesorabilmente agli avversari: gli inserimenti di Becucci (Romano per Martelloni e Ferroni per Intravaia, consueto giro dietro per Facchini F. al posto di Facchini R.) non sortiscono l’effetto sperato e gli ospiti si aggiudicano anche il secondo set 25 a 22. La terza frazione propone la diagonale Benedetti – Ferroni e Romano al posto di Martelloni: reazione Olimpia che si aggiudica il set in maniera netta, riuscendo questa volta a mantenere e incrementare il vantaggio iniziale e chiudendo 25 a 15. Il quarto set si mantiene in un incerto equilibrio fin dall’inizio e le squadre vanno avanti punto a punto: sull’8 a 7 per gli ospiti Becucci inserisce Intravaia per Facchini R. e poco dopo rinuncia al cambio dell’opposto inserendo dietro Facchini F. per Bertini; solo sul finale però l’Olimpia riesce a portarsi avanti e a guadagnare tre set-balls, sul secondo dei quali chiude la frazione 25 a 22. Si va dunque al tie-break con la stessa formazione che ha chiuso il quarto set: diagonale Benedetti – Ferroni, Bertini e Tassoni al centro, Romano e Intravaia in banda, Becucci libero: partenza in salita per l’Olimpia che però recupera bene e rimette il match in equilibrio. Sul 10 pari Facchini R. subentra a Intravaia, la partita prosegue incerta fino al 14 pari, poi gli ospiti mettono a segno i due punti decisivi e si aggiudicano il set 16 a 14.
Partita, come detto, non bella, costellata da troppi errori da parte dei nostri ragazzi, sia in attacco che in ricezione, soprattutto nelle prime due frazioni di gioco: tutt’altra prestazione, insomma, da quella di appena una settimana fa, quando nel recupero di Chiesina Uzzanese i ragazzi di Becucci avevano offerto una prova molto buona, limitando al minimo gli errori: quello che manca a questa squadra è sostanzialmente un po’ di continuità che le permetterebbe di dare un seguito ai risultati e migliorare ulteriormente la classifica; è su questo aspetto che probabilmente bisognerà lavorare un po’ di più. Prossimo impegno sabato prossimo, a Lido di Camaiore.

Rispondi