Playoff U16F: Ariete Prato Volley Project – Olimpia PoLiRi Blu 3/0

U16FBLUParziali: 25-12; 25-12; 25-10.

Olimpia Poliri: Albino Alice (17), Argenti Elena (7), Ballerini Viola (2), Bechi Ginevra (27 L2), Cecchi Laura (25), Ciabilli Viola (4), Donnini Federica (3 L1), Golfieri Veronica (K 5), Mariotti Matilde (12), Ricciarelli Debora (8), Savoi Serena (1), Spataro Diletta (9), Stefanizzi Giulia (23). I All. Pugliese, II All.  Volpini.

 

schierate u16

PRATO – Trasferta amara per l’under 16 Blu contro l’Ariete Prato Volley Project, che milita in seconda divisione: distanti i livelli tecnici delle squadre in campo per una partita non alla nostra portata, come dimostrano il risultato finale di 3 a 0, i parziali dei singoli set, l’unico tempo chiamato dal mister avversario, la durata di poco più di un’ora dell’intero incontro.

L’Ariete Prato Volley si presenta come un gruppo compatto, che riesce ad esprimere un gioco veloce e vario, giostrando a proprio piacimento schiacciate, pallonetti, veloci.

azioneu16Difficile la consueta cronaca del match, vissuto dai tecnici, dalle ragazze e dal pubblico con forte emotività; l’ausilio delle riprese video consente invece di riportare la partita su un piano più oggettivo, trasformandola in una esperienza utile, anche se lascia inalterato il rammarico per l’andamento dell’incontro.

valentinadanielau16Guardando ai fondamentali, battute tattiche, più che tecniche, che vanno a cercare sia i nostri liberi (7 gli errori diretti in ricezione – di cui 5 nel primo set) sia i nostri schiacciatori (5 errori diretti); noi rispondiamo con battute di sicurezza, che molto raramente mettono in difficoltà la seconda linea avversaria, e conteniamo rispetto al solito il numero degli errori (7) e il numero degli ace (2). Prescindendo dall’analisi degli alzatori e dei relativi falli, e quindi dalle differenti “cabine di regia” delle due squadre, emerge in modo davvero “schiacciante” la supremazia in attacco dell’Ariete, che martella la nostra difesa con un numero impressionante di attacchi portando a casa un’ottima percentuale (numero di punti diretti su numero totale di attacchi), con molti palloni messi subito a terra, in ogni zona del campo, altri che frantumano la nostra seconda linea, andando a colpire equamente i nostri alzatori e opposti in posto 1, gli schiacciatori in posto 6, i liberi e i centrali in posto 5. Pochi gli errori diretti avversari e gran varietà e velocità di esecuzione, con pallonetti, veloci, diagonali, lungo linea… 3 i muri punto avversari nel solo terzo set; noi rispondiamo con pochissimi tentativi di muro, purtroppo quasi mai efficaci (1 solo muro punto, 3 gli errori diretti nell’intero match). tecnicoesquadra u16I nostri alzatori fanno ricorso in larga maggioranza agli schiacciatori, qualche volta agli opposti, pochissimo ai centrali: 17 gli attacchi punto nell’intero incontro dei nostri schiacciatori (sia considerando i palloni a terra, sia quelli che hanno comunque messo in difficoltà gli avversari procurandoci un punto), e 3 gli errori diretti (fuori o in rete); nessun attacco punto per opposti e centrali, e 4 errori diretti.

Complimenti comunque a tutte le ragazze, per il percorso fatto fino a qui, e un grande in bocca al lupo per la partita di ritorno, che perlomeno potremo giocare in scioltezza, non avendo più nulla da perdere!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.