DM: Olimpia PoLiRi – VVF Ruini Scandicci 3/2

dmParziali: 21-25, 25-19, 20-25, 25-21, 15-12.

Arbitro: Bambi Stefano.

Olimpia Poliri: Geppi (K), Desirò, Lelli, Basagni, Mazzotta, Crema,
Lorenzini, Niglio, Bussotti, Merlini, Fantappiè, Milanese (L1),
Trisolini (L2). All.Martelloni. 2°All.Controne.

FIRENZE – Grande pallavolo al Palavamba, durante la prima di ritorno, della compagine allenata da Martelloni e Controne; dopo una vera e propria
battaglia la squadra in biancoblu riesce ad avere la meglio al 5°set. Martelloni schiera nel primo set Desirò in cabina di regia con Merlini opposto, Lorenzini e Bussotti di posto 4, Basagni e Mazzotta al centro con Milanese libero. Set bilanciato, si lotta punto-punto fino a quando la Ruini prende le distanze, chiudendo sul 21-25.

Nel secondo set si vede invariato il sestetto, ma non è invariato il gioco: i blu gigliati comandano il parziale, attaccano forte e non si fanno intimorire dalle difese degli avversari. Si chiude 25-19.

Il terzo parziale non viene affrontato con la stessa grinta del precedente: gioco spreciso e troppo falloso, porta il risultato a favore per gli ospiti: 20-25. Adesso o la va o la spacca…e l’Olimpia la “spacca” nel vero senso della parola: dopo una decisione arbitrale dubbia, ci sono molte proteste da parte dei padroni di casa, e sull’onda di questa rabbia viene strattonata la rete e il gancio portante si spezza e questa viene giù. Volano cartellini, e il pubblico si scalda non poco. Dopo il tempo necessario per rimettere a posto tutto, gli animi si sono placati, ma l’agonismo è alle stelle. Grazie anche al pubblico di casa che incita a gran voce la propria squadra, l’Olimpia vola e si aggiudica il parziale e l’accesso al tie-break.

Entrambe le compagini vogliono ottenere il massimo punteggio possibile, e si gioca alla pari con scambi lunghi e riprese incredibili. Ma ormai è il pubblico che fa la differenza, che rimbomba nella palestra, travolgendo gli avversari e galvanizzando i padroni di casa. Dopo una vera e propria battaglia, l’Olimpia fa sua la partita, vincendo per l’ultimo set 15-12.

Non c’è che dire: puro spettacolo. Entrambi le compagini hanno espresso un gioco straordinario, bello da guardare. Adesso testa alla prossima partita, che vede impegnati Geppi e compagni sul difficile campo di Colle Val d’Elsa, prima in classifica imbattuta.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.