DM: Olimpia PoLiRi – Firenze Volley Bianca 3/1

loghiParziali: 25/9 25/19 19/25 25/20.

Arbitro: Fibbi Benedetta.

Olimpia Poliri: Basagni, Bussotti, Crema, Desirò (K), Geppi, Lorenzini, Mazzotta, Merlini, Milanese (L), Niglio, Trisolini (L2). All.Martelloni. 2°All.Controne.

Firenze Volley Bianca: Ballotti, Bellotto (L), Caputo, Coletti, Fuso, Giovannetti, Madiai (K), Marini, Nativo, Raspanti, Serni, Strinati. All.Mitti. 2°All.Trama.

Firenze – Va in archivio la terza giornata di ritorno, con il derby vinto dall’Olimpia PoLiRi sul Firenze Volley Bianca. I padroni di casa devono fare a meno di Lelli, Manzoni e Bussotti, con Lorenzini e Milanese in condizioni non ottimali. Gli ospiti stanno ancora aspettando il rientro di Caputo a pieno ritmo dopo l’infortunio al piede di Dicembre.

Martelloni si affida a Desirò in cabina di regia, Merlini opposto, Mazzotta e Crema al centro, Niglio e Capitan Geppi di posto 4 con Milanese libero. Mitti risponde con Raspanti e Marini in diagonale, Ballotti e Serni al centro, Fuso e Nativo laterali con Bellotto unico libero. E’ l’Olimpia a prendere subito il largo: in ogni fondamentale surclassa gli ospiti mettendo in mostra un gioco efficace e poco falloso. Merlini sugli scudi e Mazzotta incisivo sia a muro che in attacco non lasciano scampo a Madiai e compagni. Il parziale di 25/9 la dice lunga sull’andamento del parziale e fa presagire una gara veloce.

Il Firenze Volley è frastornato. Nel secondo parziale gli ospiti cambiano qualcosa: escono Nativo e Marini per dare spazio a Madiai e Strinati. L’Olimpia rallenta un pò e il Firenze Volley prova a ritrovare il gioco visto contro la Sales il sabato precedente. Il set scorre in equilibrio. Classico doppio cambio ospite con anche il giovane Coletti che prende il posto di Ballotti. I padroni di casa invece, complice la condizione fisica non al meglio di alcuni elementi della rosa, inserisce solo Trisolini come libero. Un break lungo a metà parziale fa prendere nuovamente il largo all’Olimpia che porta il conteggio sul 2/0.

Formazioni invariate nel terzo parziale. Serve un moto di orgoglio per gli ospiti mentre i padroni di casa devono continuare a spingere. E’ il Firenze Volley a partire meglio. Anche il doppio cambio (Giovannetti/Marini) dà i suoi frutti e l’Olimpia inizia a sbagliare più del dovuto. Entra Lorenzini al servizio ma il finale set è tutto ad appannaggio ospite che accorcia le distanze.

Quarto set decisivo: l’Olimpia vuole i 3 punti per non perdere contatto dalla Ruini Scandicci, il Firenze Volley per l’orgoglio e per accorciare le distanze dalle squadre che la precedono in classifica. Ne viene fuori un inizio set piacevole con entrambe le squadre affiancate. Sembra che l’Olimpia ne abbia di più. Gli ospiti ricominciano a sbagliare e a perdere in efficacia. I padroni di casa ne approfittano trovando continuità. Entrano Giovannetti e Marini ma il gap non si colma. L’Olimpia prende vantaggio e si porta sul match point. Mitti inserisce anche Coletti per Madiai per alzare il muro. L’Olimpia conquista l’ultimo punto e chiude 25/19 conquistando i 3 punti.

Il derby restituisce un Olimpia PoLiRi a 3 punti dalla seconda in classifica, con Colle capolista ormai lontano per tutti, e un Firenze Volley Bianca fermo a 8 punti, a 3 punti dal Volley la Bulletta 9°. Nel prossimo turno l’Olimpia farà visita al Firenze Ovest Pallavolo mentre il Firenze Volley Bianca ospiterà la Robur Scandicci.

Forza Olimpia e Forza Firenze Volley!

Rispondi