DM: Colle Volley corsaro al Palamattioli.

Olimpia PoLiRi – Colle Volley 0/3

DMParziali: 24/26 25/27 20/25.

Arbitro: Alivernini Marcello.

Olimpia Poliri: Baldanzi G., Baldanzi L., Biancani, Boncompagni, Bussotti, Crema, Desirò (K), Intravaia, Merlini, Milanese (L1), Onerati, Pino, Trisolini (L2). All: Mitti. 2°All: Ponzalli.

Colle Volley: Ciani, Cucini (K), Ferri, Giubbolini, Gori, Lenzi, Pasquinucci, Pettorali (L), Salvestrini, Sisti. All: Signorini.

Firenze – Come all’andata i ragazzi di mister Mitti non riescono a fare punti in uno scontro sulla carta difficile e reso ancor di più a causa di errori “di gioventù” nei momenti cruciali dell’incontro. Rispetto alla gara di andata il Colle Volley può contare sull’opposto Lenzi, recuperato dopo un infortunio alla mano, mentre l’Olimpia deve rinunciare a Lelli, fermato da un virus influenzale.

Mitti schiera per il primo set Desirò e Baldanzi Lapo in diagonale, Intravaia e Crema al centro, Boncompagni e Merlini di posto 4. Milanese libero. Partenza contratta per i fiorentini che, nonostante i tanti errori e la gestione non ottimale delle freeball, restano in contatto con gli ospiti. A metà parziale Lenzi e compagni assestano un paio di break importanti che costringono mister Mitti al time out. Al rientro l’Olimpia PoLiRi continua a fare fatica nella costruzione del gioco ma un moto di orgoglio la riporta sotto e con 2 ottime battute di Intravaia il punteggio si assesta sul 24/24. 2 punti ospiti però chiudono il parziale a loro favore.

Stessi protagonisti nel secondo set. Baldanzi Lapo inizia a mettere giù palloni importanti e l’opposto Lenzi viene controllato a muro permettendo il contrattacco. Olimpia e Colle camminano a braccetto fino al 20/20 quando, come più volte successo nell’arco di questo campionato, i giovani fiorentini iniziano a sprecare più di un break. Colle ne approfitta e conquista anche il secondo parziale. Questa volta 27/25.

Il terzo set inizia con un monologo ospite: ben presto Onerati prende il posto di Baldanzi e Bussotti quello di Boncompagni. Lentamente l’Olimpia si rifà sotto ma gli ospiti, con il vantaggio accumulato, amministrano e chiudono set e gara con il punteggio di 25/20.

Per l’ennesima volta l’Olimpia PoLiRi esce dal Palamattioli a mani vuote, con un gioco a tratti positivo ma ancora troppo distante da quello che la categoria necessita. I cambi non portano gli effetti desiderati e il gioco espresso è troppo frequentemente fine a se stesso. Sabato prossimo al Palamattioli arriverà il TET Wifast La Bulletta. All’andata fu 3/2 in una partita equilibrata. La speranza è quella di giocare la gara dal primo all’ultimo punto: solo così l’Olimpia PoLiRi può provare a conquistare l’intera posta in palio.

Rispondi