DF: Volley Art Il Bisonte – Olimpia PoLiRi 0/3

Parziali: 26-28; 20-25; 18-25.

Arbitro: Cannata V.

Volley Art Il Bisonte: Neri C. (K), Ciotoli G., De Stefano A., Del Croix M., Ferrara E., Galanti A., Mariotti M., Mazzoni G., Mugnaini A., Renucci A., Vannini C., Bassilichi D. (L), Cammelli S. (L). All. Tonini D. 2° All. Giovannelli S.

Olimpia PoLiRi: Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Banchieri A., Danti S., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Moretti R (L), Barsotti L. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

Firenze – Siamo solo alla terza giornata di campionato ed è già tempo di derby. Una sfida in famiglia tra l’Olimpia POLIRI allenata da Mugnaini e Rafanelli e le giovani atlete del Volley Art, giovanile de Il Bisonte, allenate da Tonini e Giovannelli. Quest’oggi è la maggiore esperienza ad avere la meglio sulla tecnica, la freschezza e l’esplosività delle padrone di casa.
Nel primo set Mugnaini e Rafanelli partono con Orsini in palleggio, opposta Rendo, Luddi e Banchieri di banda, Danti e Aterini al centro e Moretti libero. Le padrone di casa rispondono con la capitana Neri in palleggio, opposta De Stefano, Vannini e Galanti di banda, Ciotoli e Mazzoni al centro e Bassilichi come libero. Un primo parziale sul filo del rasoio. Due decisioni completamente sbagliate dell’arbitro rischiano di minare il set delle azzurre, permettendo alle padrone di casa di prendere un buon margine di vantaggio andando sul 21 a 17. Ma è proprio in quei frangenti che si vede la maggiore esperienza, la maggiore lucidità in certi momenti caldi. Le giovani iniziano a sbagliare qualcosa di troppo, mentre le ospiti riescono a mantenere la testa sulle spalle riuscendo ad agguantare Neri e compagne sul 24 pari. Da lì la lotteria dei vantaggi porta il primo fondamentale set nelle casse dell’Olimpia POLIRI.
Nel secondo per l’Olimpia entrano in campo le medesime sei, mentre Tonini e Giovannelli inseriscono Renucci al posto di Mazzoni. La sconfitta del set precedente ha segnato le atlete di casa, soprattutto per come è arrivata. Tonini prova il doppio cambio facendo entrare Del Croix e Mugnaini (Alessia) per Neri e De Stefano, cambio chiuso poco dopo. L’allenatore di casa cerca anche maggiore incisività nelle battute facendo entrare Mazzoni su Renucci e, successivamente, anche Mariotti su Ciotoli. Non cambia niente. Le più esperte ospiti hanno trovato il proprio passo gara e riescono a far proprio anche il secondo parziale.
Nel terzo partono le solite sei per l’Olimpia, mentre Tonini e Giovannelli rispondono inserendo Del Croix per Galanti e Ferrara per Renucci. Le ospiti iniziano a macinare gioco e punti. Rendo viene sostituita da Radicioni, mentre dall’altra parte della rete torna in campo Galanti per Del Croix. Successivamente tornano in campo anche Renucci per Ferrara e Mariotti per De Stefano. Le padrone di casa sembrano aver perso tutta la linfa vitale dimostrata nel primo parziale, soccombendo agli attacchi mai banali delle ospiti in maglia azzurra.
Il primo “scontro familiare” viene vinto dall’esperienza, ma il secondo potrebbe riservare toste sorprese. Per ora l’Olimpia si gode la striscia di tre vittorie consecutive pensando alla prossima sfida, sabato 4 novembre al PalaRosai, quando arriva il Prima Q allenato da una vecchia conoscenza della nostra Società: Cosimo Becucci, ex allenatore della prima squadra.
Un applauso, sicuramente, deve essere fatto al Volley Art e al lavoro che Bruni, in qualità di direttore tecnico, e Tonini e Giovannelli stanno facendo con queste ragazze. Una squadra sicuramente non facile da affrontare che, col passare del tempo, sarà sempre peggio.

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.