DF: San Giusto Le Bagnese – Olimpia PoLiRi 3/2

Parziali: 25-22; 25-14; 19-25; 22-25; 18-16.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Azzini (K), Banchieri, Belardi, Chieca, Danti, Frandi, Lippi, Margheri, Martinuzzi (L), Pintaldi (L), Raugei, Ricci, Vannini.

1°All.: Cosimo Becucci.

2°All.: Mirko Massi.

 

Ultimamente non ci piace vincere facile e allora ci complichiamo la vita prodigandoci in grandi regali agli avversari, anche quando non ce ne sarebbe affatto bisogno. È andata così nei primi due set giocati in casa del San Giusto. Loro però non erano in vena di ricambiare la cortesia e se li sono aggiudicati ringraziando per il pensiero! Sarà forse questione di stanchezza, ma in questo ultimo scorcio di campionato pare che la serie D Olimpia riesca a carburare soltanto quando viene a trovarsi in situazioni di netto svantaggio. Solo allora arrivano gli stimoli giusti e la squadra comincia a giocare. Peccato che il più delle volte sia ormai troppo tardi, a risultato già compromesso. È andata così anche a Scandicci: una volta sotto di due set, la squadra ha cominciato a girare, i centrali hanno iniziato a macinare punti, e le percentuali di realizzazione sono cresciute magicamente. Questo stato di grazia ci ha fatto pareggiare il conto dei set e poi ci ha proiettati fino all’11-4 (!) per noi nel quinto parziale. È stato allora che, esaurita la spinta, abbiamo gettato tutto alle ortiche per la seconda volta in due settimane, anche se stavolta – onore al merito – le nostre avversarie hanno messo in scena un finale degno del loro secondo posto in classifica. Questa nostra filosofia di gioco resta comunque preoccupante: ci ha regalato senz’altro forti emozioni ma ci ha portati a vivere le ultime partite sempre in affanno, finendo per mettere in forse anche l’obiettivo dei play-off. Nel frattempo infatti il Pescia ha battuto il Viaccia e ci segue ora a soli 2 punti. Ciò significa che ci giocheremo tutto sabato prossimo col Nottolini, nell’ultimo turno della regular season, e allora l’imperativo categorico sarà giocare alla grande, come sappiamo, fin da subito. Lo pretendono i 39 punti del nostro tabellino, le 14 vittorie messe a segno fin qui, e la consapevolezza di poter spazzar via con un semplice moto d’orgoglio tutti i dubbi e le incertezze della vigilia. L’incontro di sabato si disputerà alla Rosai nell’insolito orario delle 18 (in contemporanea a tutti gli altri del girone). I tifosi sono avvertiti. FORZA OLIMPIA!!!

 

Ugo Ricci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.