DF Playoff: Elsasport Volley – Olimpia Poliri 3/0

DFParziali: 28-26; 25-23; 25-15.

Arbitro: Montomoli R.

Elsasport Volley: Giorgi R. (K), Coppola M., Lofiego F., Lottini S., Marrucci C., Maulella G., Mori A., Petralli A., Saladino G., Sevieri C., Tani S., Bartali I. (L), Ninci G. (L). All. Borghigiani M.

Olimpia PoLiRi: Orsini J. (K), Aterini I., Banchieri A., Bassano M., Danti S., Marchesi V., Margheri S., Mattii E., Montagni A., Nasuto C., Rendo A., Moretti R (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

Ponte a Elsa – Una squadra abitutata a giocare fino alla fine, davanti al proprio pubblico, evidentemente abituata a lottare e soffrire. Dall’altra parte una squadra abituata a vincere, soffrendo, ma non troppo. Questo può essere il riassunto di una sconfitta per 3 a 0 che brucia sulla pelle delle atlete di Mugnaini e Rafanelli. Per le ospiti funziona solamente la ricezione, alle padrone di casa, invece, funziona tutto.
Non c’è più molto da dire, solamente che ora Orsini e compagne devono vincere 4 set mercoledì sera al PalaRosai. Una partita da dentro o fuori in cui le azzurre non possono sbagliare. L’Olimpia che quest’anno, in svariate occasioni, ha dato prova di riuscire a reagire a qualunque nota negativa con il gruppo, la Squadra (quella con la S volutamente maiuscola), deve ritrovare coesione, quella coesione che è sembrata mancare in alcuni frangenti, complice il nervosismo e la tensione.
Ora spetta a Mugnaini e Rafanelli tirare le fila e cercare di far rendere le atlete al meglio da Squadra, “tutte per una, una per tutte”. Non ci sono altre possibilità, ma la matematica e la statistica lasciano ancora spiragli. Per questo serve un PalaRosai gremito oltre ogni possibile immaginazione, pronto a sostenere la nostra squadra in questa ardua battaglia.

Marco Rafanelli

Rispondi