DF: Pistone Servizi Pescia – Olimpia Poliri 3/1

DFParziali: 25-21; 21-25; 28-26; 25-19.

Arbitro: Chiocca S.

Pistone Servizi Pescia: Giannoni F. (K), Biagi V., Bruno E.M., Cinelli S., Grilli V., Landucci E., Michelotti C., Palmentieri A., Paolinelli I., Rossi G., Trupia S., Verciani G., Vichi I., Rosellini A. (L), Pellicci A. (L). All.: D’Oriano G. 2° All.: Bettazzi G.

Olimpia PoLiRi: Azzini A. (K), Aterini I., Banchieri A., D’Andrea R., Danti S., Marchesi V., Mattii E., Montagni A., Nasuto C., Orsini J., Rendo A., Moretti R (L). All. Mugnaini A. 2°All. Rafanelli M.

Pescia – Inizia il girone con la seconda sconfitta esterna stagionale. Che fosse un campo difficile era noto, che fosse una squadra forte si andava dicendo fin da ottobre. Il “vecchio” Delfino Pescia, ora Pistone Servizi, ha vinto su tutti i fronti, dando prova di alto livello tecnico e mentale da parte di tutte le atlete. Le azzurre, dal canto loro, non sono riuscite a sostenersi vicendevolmente, come è successo in altre partite.

Parte Nasuto in palleggio con Rendo opposta, Montagni e la capitana Azzini di banda, Danti e Marchesi al centro con Morelli libero. D’Oriano risponde con Vichi in cabina di regia e la capitana Giannoni opposta, Landucci e Verciani di banda, Paolinelli e Palmentieri al centro con Rosellini libero. Le padrone di casa iniziano subito gestendo il punteggio, sempre avanti. Doppio cambio per le ospiti, dentro Orsini e D’Andrea per Rendo e Nasuto, dopo poco subentra anche Banchieri per Montagni. Le azzurre tentano una rimonta sul finale con le battute della numero 8 appena entrata, ma oramai è troppo tardi.

Nel secondo set le padrone di casa non variano alcunché, mentre Mugnaini e Rafanelli rispondono con Orsini e Rendo in diagonale, Banchieri e Azzini di banda, Danti e Marchesi al centro con Moretti libero. Probabilmente le giocatrici di Pescia si adagiano sul set iniziale vinto, le fiorentine ne approfittano aumentando l’incisività della battuta, riducendo gli errori al minimo. Per Pistone Servizi entra Rossi su Landucci, cambio chiuso poco dopo. Non cambia niente.

Nel terzo partono le solite sei in entrambi gli schieramenti. Solita girandola di cambi. Per le padrone di casa Rossi subentra su Verciani e Biagi preleva Palmentieri, le fiorentine rispondono con Aterini al posto di Marchesi. Il pallone cade sempre con maggiore difficoltà nel campo del Pescia, mentre le azzurre sbagliano troppo in fase di ricostruzione. Alla lotteria dei vantaggi la spunta la squadra più lucida.

Nel quarto Pescia inizia con le solite sei giocatrici, l’Olimpia risponde con il sestetto che ha concluso il set precedente. Tornano in campo Montagni e D’Andrea per Banchieri e Azzini. Rendo cerca di riportare la squadra sulla carreggiata, ma la stanchezza fisica e mentale si fa sentire.

La seconda sconfitta stagionale corrisponde al sorpasso da parte di Montebianco in classifica. A oggi Azzini e compagne sono in terza posizione, aspettando proprio Montebianco il prossimo sabato al PalaRosai. Confido in una palestra stracolma di gente per sostenere le azzurre.

FORZA OLIMPIA!

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.