DF: Olimpia PoLiRi – San Giusto Le Bagnese: 3-2

Parziali: 14-25; 25-19; 18-25; 25-23; 15-12.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Azzini (K), Amante, Banchieri, Belardi, Chieca, Danti, Lippi, Margheri, Pintaldi (L), Raugei, Ricci, Vannini.

1°All.: Cosimo Becucci.

2°All.: Mirko Massi.

 

Era un San Giusto “desangiustizzato” quello che alla undici di sabato sera è uscito con le ali basse dal PalaRosai mentre all’interno rimbombava ancora l’eco dei tifosi trascinati dalla grinta della squadra di casa, vittoriosa contro la seconda in classifica e contro ogni pronostico. L’Olimpia di Cosimo Becucci ha risposto colpo su colpo alle atlete del San Giusto, nonostante queste avessero iniziato alla grande (1-7) e chiuso in netto vantaggio (14-25) il primo parziale. Per fortuna nel secondo set l’Olimpia è riuscita a reagire e a portarsi avanti di qualche punto: è bastato questo semplice segnale per mettere in chiaro che la partita era ancora tutta da giocare. Ed è stato così, con la giusta tensione e la crescente consapevolezza di potercela fare. È stata una di quelle partite “magiche” in cui l’entusiasmo del campo contagia lentamente anche il pubblico: la palla sembra non debba cadere mai, e nei tifosi si insinua il dubbio e poi la certezza di assistere a qualcosa di ben più importante di un semplice incontro di volley. Le gare di questo genere celebrano un rito pagano che riassume in sé il senso della vita: farcela ad ogni costo, nonostante tutto e contro ogni previsione. Con pazienza, coraggio e determinazione le nostre ragazze hanno pareggiato due volte il conto dei set e poi piegato il San Giusto in un tie-break da brividi, in cui si sono susseguiti due parziali micidiali: prima un “sei a zero” per noi (da 4-2 a 10-2) e poi un “sei a zero” per loro (da 12-3 a 12-9). Fin qui il San Giusto aveva perso solo a Lucca e non ci stava a ripetere l’esperienza sul nostro campo: sotto di quattro punti (13-9) risale ancora fino quasi a raggiungerci (13-12) ma poi crolla e vincono tutti: le atlete, gli allenatori, i tifosi, gli avversari, per aver dato vita a un match degno di questo nome. Domani si ricomincia ma con un pizzico di consapevolezza in più: #Mentalità #Vincente. FORZA OLIMPIA!!!

 

Ugo Ricci

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.