DF: Olimpia PoLiRi – PrimaQ 3/1

Parziali: 25-22; 12-25; 25-16; 25-17.

Arbitro: Ferro C.

Olimpia PoLiRi: Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Banchieri A., Danti S., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Moretti R (L), Barsotti L. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

PrimaQ: Rontini E. (K), Benucci M., Bolognesi A., Buoninsegni B., Lapini M., Magni A., Parrini G., Ramazzotti V., Restivo B., Scarpi I., Taddei M., Benvenuti G. (L), Strambi M. (L). All. Becucci C. 2° All. Mercatali L.

Firenze – Altra sfida per cuori forti al PalaRosai, sfida che vede contrapporsi la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli ad un allenatore del recente passato azzurro, fautore della promozione in D femminile, Cosimo Becucci, coadiuvato da Mercatali. Padrone di casa prive di Matteoli, distorsione alla caviglia all’ultimo allenamento, e di Montagni, problemi di salute che le hanno fatto urlare al forfait durante il lungo sabato che ha portato al match.
Mugnaini e Rafanelli schierano Orsini in palleggio, opposta Radicioni, Luddi e Banchieri di banda, Danti e Mattii al centro con Moretti libero. Le ospiti rispondono con Rontini in cabina di regia, Ramazzotti opposta, Taddei e Scarpi di banda, Restivo e Benucci al centro con Strambi libero. Partenza lenta per entrambe le compagini. Ospiti sostenute da una calda tifoseria, alla quale è riuscita a rispondere anche la folta ala azzurra. Bolognesi subentra su Restivo per cercare maggiore efficacia in zona di battuta, ma, nonostante la non splendida forma della ricezione di casa, il progetto riesce solo parzialmente. Successivamente entra Magni per Ramazzotti, ma non cambia alcunché. Orsini e compagne giungono alla vittoria del parziale senza troppi patemi.
Nel secondo set succede l’inimmaginabile. Un tracollo emotivo senza precedenti ha portato le azzurre a subire senza riuscire a rialzarsi. Una squadra stanca e demotivata, quasi impaurita dalle più giovani avversarie. Entra prima Tribuzi su Luddi, poi anche Rendo per Radicioni, ma ormai il distacco era troppo abissale per essere colmato. Si arriva così al primo set stagionale perso per le azzurre.
Nel terzo parziale torna in campo Luddi, sottotono rispetto al solito. Rendo rimane in campo, mentre Azzini subentra a Banchieri. Becucci risponde con le solite sei atlete che hanno cominciato la partita. Il “doppio capitano” in campo (Orsini-Azzini) fa il proprio dovere di leader. Rendo, Danti e Mattii ricominciano a macinare punti su punti. Le ospiti ci provano con il doppio cambio: Bolognesi su Ramazzotti e Magni su Rontini. Successivamente entra anche Buoninsegni su Taddei, ma non c’è più niente da fare. Le padrone di casa hanno ritrovato lo sprint iniziale, quello giusto. Il gioco e la velocità tali da non permettere risposta da parte delle avversarie. Il quarto è una fotocopia del terzo, la partita non dice più niente di nuovo.
Arrivano altri tre punti fondamentali per la classifica e il morale. Si comincia a delineare una sorta di gerarchia, con l’Olimpia al comando a punteggio pieno, 12 punti su 4 partite, seguita da Valdarninsieme e Tegoleto, in attesa di conoscere il risultato di Piandiscò, a 10. In coda Casentino rimane a 0 punti, preceduto da S. Maria al Pignone e Fiesole ferme a 1.

Marco Rafanelli

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.