DF: Olimpia PoLiRi – Nottolini Volley Capannori 3/0

Parziali: 25-13; 25-9; 25-18.

 

Olimpia Po.Li.Ri: Azzini (K), Banchieri, Belardi, Cacciamani, Chieca, Danti, Frandi, Lippi, Margheri, Martinuzzi (L), Pintaldi (L), Raugei, Ricci.

1°All.: Cosimo Becucci.

2°All.: Mirko Massi.

 

Un, due, tre… play-off! BRAVE RAGAZZE… obiettivo centrato! Sono bastati pochi minuti per sciogliere la tensione che aveva accompagnato l’attesa di quest’ultima e decisiva partita di campionato, ma è stato subito chiaro che il Nottolini non avrebbe potuto impensierirci più di tanto e così le nostre atlete, che erano scese in campo concentrate, determinate e pronte a tutto (avendo già sperimentato il pericolo di sottovalutare un avversario), hanno potuto riporre l’artiglieria e limitarsi a controllare gioco e risultato. I primi due set, quelli che bastavano per tagliare il traguardo dei play-off, sono volati via lisci in poco più di mezz’ora. Poi c’è stato tutto il tempo per festeggiare. Onore al merito a tutti i componenti della squadra. Becucci, Massi e Librio portano a casa un risultato a dir poco lusinghiero: 42 punti e 15 vittorie nella regular season, dieci delle quali ottenute in un favoloso girone d’andata che ci ha proiettati fino alla terza posizione, consentendoci di vivere di rendita e di mantenere di diritto un posto in questi magnifici play-off. Ora la mente è già rivolta a sabato prossimo quando al PalaRosai, ore 21.15, si giocherà la gara 1 della nostra semifinale. E visto che ci troveremo di fronte lo Ius Pallavolo Arezzo, secondo classificato (a quota 60) del girone A, è assai probabile che assisteremo a ritmi di gioco un tantino più movimentati di quelli vissuti in quest’ultima partita! In altri termini ora la sorte ci offre, come degna conclusione di questa splendida stagione, l’opportunità di misurarci con una missione quasi impossibile: saranno le nostre “partite del cuore”, quelle in cui le intuizioni conteranno più dei centimetri e lo stato d’animo varrà più della forma fisica. Al termine della gara di ritorno, in programma mercoledì ad Arezzo, chi avrà vinto più set (o il “golden set” in caso di parità) passerà il turno e dovrà vedersela, in finale, con la vincente fra il Liberi e Forti (quarta classificata del girone A) e il Cecina (terza del girone B). Solo a titolo di cronaca, oggi dunque la promozione dista “appena” quattro incontri, ma qui mi zittisco per lasciare spazio alla scaramanzia e dare la parola al campo, l’unico veramente autorizzato a parlare. Ora più che mai: FORZA OLIMPIA!!!

 

Ugo Ricci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.