DF: Olimpia Poliri – Montebianco Volley 3/1

DFParziali: 25-15; 25-22; 20-25; 25-8.

Arbitro: Ciacci C.

Olimpia PoLiRi: Azzini A. (K), Aterini I., Banchieri A., D’Andrea R., Danti S., Marchesi V., Mattii E., Montagni A., Nasuto C., Orsini J., Rendo A., Moretti R (L). All. Mugnaini A. 2°All. Rafanelli M.

Montebianco Volley: Focosi M. (K), Amadei A., Andreotti M., Bardelli E., Bechini B., Bigagli G., Bonini F., Francia G., Gori V., Lippi C., Petrini C., Frangioni M. (L). All. Russo A. 2°All. Romano G.

Firenze – La compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli compie il contro-sorpasso ai danni delle atlete di Montecatini. Una partita molto sentita da ambedue le parti. Azzini e compagne volevano vendicare il sorpasso in classifica di sette giorni prima, dall’altra parte le ospiti desideravano vendicare la sconfitta al tie-break dell’andata. Ma il PalaRosai è un fortino, soprattutto con un tifo e una mole di gente come sabato 4 febbraio.
Le azzurre partono con Orsini in palleggio e Rendo opposta, Banchieri e Azzini di banda, Danti e Aterini al centro e Moretti libero. Russo e Romano rispondono con Bigagli in palleggio e Bardelli opposta, Focosi e Francia di banda, Petrini e Amadei al centro con Frangioni unico libero. Le due compagini si sono studiate molto attentamente, la prova di ciò sta nel fatto che le due bocche da fuoco principali, Focosi e la temibile Rendo, sono ben arginate dalle rispettive avversarie. Il primo parziale si conclude con la netta supremazia territoriale azzurra.
Nel secondo parziale Mugnaini e Rafanelli girano la formazione, proponendo le solite sei, ma Russo e Romano ripropongono la medesima formazione nella medesima rotazione dell’inizio. Un set maggiormente combattuto. Sul finire Focosi esce per far entrare Lippi, ma non cambia niente. Azzini e compagne hanno uno sprint in più.
Nel terzo partono le atlete che hanno concluso il parziale precedente. Le ospiti invertono le bande, con Francia S1 e Lippi S2. Un monopolio ospite. Rendo non rende come potrebbe, ben arginata, come detto, dalle avversarie. Subentrano prima D’Andrea, proprio per l’opposta siciliana. Poi entra anche Mattii per una stanca Aterini. Le bianco-nere di Pieve a Nievole avevano preso un sostanziale vantaggio, ma l’ingresso di D’Andrea rischia di scompaginargli i piani. Torna in campo Focosi per Lippi. Non riesce la rimonta sul finale di parziale, che viene vinto nettamente dalle ospiti.
Nel quarto Mugnaini e Rafanelli cambiano: lasciano D’Andrea in campo come S1, mentre Banchieri viene spostata S2, Rendo torna in campo, con Mattii al centro. Per le ospiti iniziano coloro che avevano concluso il parziale precedente. Cinque punti diretti in battuta di D’Andrea mettono la potenziale parola “FINE” a questo match. Le azzurre hanno messo tutta la tenacia e il cinismo per mettere sotto torchio le avversarie. Spettacolare il recupero di Orsini che, passando fuori dal campo, recupera un pallone già perso oltre la rete, rendendolo ancora giocabile. Una prestazione notevole che non poteva che concludersi con una fast di Danti.
Come già detto, l’Olimpia si riprende la seconda posizione, sperando di riuscire a mantenerla fino alla fine della regular season. Intanto la prossima settimana al PalaRosai sono attese le giovani atlete del Temavolley Caldoautonomo. Nonostante la classifica le veda al penultimo posto non sono certo una squadra da sottovalutare, nelle ultime settimane sono riuscite a prendere 3 punti sia a Santa Croce che a Borgo a Mozzano. Inoltre altra sfida d’alta classifica per il Montebianco che ospiterà il forte Montelupo, sfida di cui aspettiamo l’esito con ansia.
Per finire voglio ringraziare, a nome di tutta la squadra, tutti i tifosi intervenuti al PalaRosai per sostenere le azzurre. Una palestra così colma e calda non si vedeva da tanto tempo. Spero di vedere più spesso cose del genere.

FORZA OLIMPIA!

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.