DF: Olimpia POLIRI – La Bulletta 3/0

Parziali: 25-18; 25-22; 25-17.

Arbitro: Calandra Sebastianel S.

Olimpia PoLiRi: Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Danti S., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Tribuzi A., Moretti R (L), Barsotti L. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

La Bulletta: Pucci C. (K), Doda E., Landi G., Leone E., Maggi O., Monciatti E., Pittolo V., Rosini C., Savelli V., Comacchio L. (L), Katrini A. (L). All. Della Giovampaola S. 2° All. Della Giovampaola V.

Firenze – Nona vittoria consecutiva per la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli, raramente è stato visto un inizio di stagione così ottimo. Orsini e compagne riescono nella difficile impresa di difendere il PalaRosai dall’assalto dell’ostico La Bulletta.

Per l’Olimpia inizia Orsini in palleggio, opposta Rendo, Luddi e Azzini di banda con Danti e Aterini al centro, Moretti libero. Della Giovampaola risponde con Pittolo in cabina di regia, opposta Maggi, Savelli e Doda di banda, Pucci e Rosini al centro con Katrini libero. Inizio faticoso per le padrone di casa, parziale combattuto punto su punto. Le ospiti cercano di innervosire le fiorentine, ma Orsini e compagne sono brave a mantenere la calma e iniziare a giocare al proprio ritmo. La palleggiatrice di casa innesca a dovere Danti che, coadiuvata egregiamente da Rendo, sostituita poi da Radicioni, e Luddi, mette il punto esclamativo al primo parziale.

Nel secondo partono sempre le solite giocatrici, con l’eccezione di Radicioni che rimane in campo al posto di Rendo. Le ospiti cercano di alzare la testa per tornare in partita, prendendo anche alcuni punti di vantaggio. Questa volta, però, tocca ad Aterini inanellare una buona serie di punti in attacco. Torna in campo Rendo per Radicioni. La tenuta mentale delle padrone di casa, e la grinta della Squadra, permettono all’Olimpia di far proprio il secondo parziale.

Così facendo il terzo diventa una mera formalità. Aterini eleva un muro invalicabile, Rendo e Danti, innescate egregiamente da Orsini, fanno male in fase d’attacco. Azzini e Luddi durano molta fatica con l’alto muro ospite, ma riescono a coprire bene in difesa. Una formalità che permette all’Olimpia di raggiungere la nona vittoria consecutiva, di difendere il proprio campo gara dall’ennesimo assalto stagionale, di mantenere la testa della classifica con 4 punti di vantaggio dal Piandiscò secondo.

L’invito per tutta la Società, ovviamente, è accorrere in gran numero il giorno dell’Epifania (6 gennaio) alle ore 21:00 al PalaRosai per vedere questo scontro al vertice.

Un ringraziamento speciale, dopo questa partita, alle ragazze dell’Under 14 femminile UISP che sono accorse in gran numero a sostenere la prima squadra e si sono intrattenute con le loro beniamine nell’immediato post-partita.

Però, la settimana appena conclusa, ha visto un’altra pietra miliare della nostra Società spegnersi. Un pensiero al vecchio ex Presidente dell’Olimpia POLIRI, il grande Giuseppe “Pino” Cardella che ha guidato la nostra Società fino al 2005. Ciao Pino, riposa in pace.

Marco Rafanelli

Rispondi