DF: Olimpia POLIRI – G.S. Pallavolo Borgo 3/2

Parziali: 28-30, 25-16, 23-25, 25-19, 15-7.

Arbitro: Casula N.

Olimpia PoLiRi: Orsini J. (K), Aterini I., Banchieri A., Danti S., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Barsotti L. (L), Moretti R (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

G.S. Pallavolo Borgo: Ronconi A. (K), Berti F., Bolognesi A., Chieppa A., Crescioli C., Innocenti F., Moschi E., Paoli C., Romagnoli E., Tendi N., Tendi A. (L). All. Tonerini M. 2° All. Cavallo L.

Firenze – Una partita non giocata dalle atlete allenate da Mugnaini e Rafanelli, una partita in cui le ospiti hanno meritato il punto guadagnato. Un Borgo mai domo, mai veramente sconfitto, che ha lottato su ogni pallone, incontra un’Olimpia POLIRI in quella che potrebbe essere definita la peggiore prestazione stagionale.
Orsini parte in palleggio, Rendo opposta, Luddi e Montagni di banda, Aterini e Mattii al centro con Moretti libero. Tonerini e Cavallo rispondono con Chieppa in cabina di regia, opposta Tendi, Innocenti e Paoli sono le bande, Ronconi e Romagnoli al centro, con Tendi libero. La veemenza delle padrone di casa si ferma sul 5 a 0, il dopo è un susseguirsi di errori per Orsini e compagne. Le ospiti difendono bene, raccattando tutto. La coppia composta da Innocenti ed Arianna Tendi non fa cascare niente, aspettando l’errore casalingo. Borgo punge in battuta, mettendo subito in evidenza la fatica odierna, in fase ricettiva, delle padrone di casa. Luddi capisce cosa fare solamente troppo tardi, Rendo mette il pallone a terra con fatica. Aterini e Mattii rovano pochi spazi. La molta confusione nel campo azzurro porta all’inevitabile sconfitta nel primo parziale.
All’inizio del secondo parziale entra Radicioni per Montagni. In campo c’è ancora molta confusione, ma Orsini torna a correre sotto a ogni pallone, cosa che nel primo set non succedeva. Rendo macina punti in attacco, coadiuvata da Aterini. Mattii mette in perenne affanno la ricezione ospite, inanellando una buona serie di ace (punti diretti). La partita torna in parità.
Nel terzo rimane in campo Radicioni, mentre Tonerini lascia in campo Crescioli al posto di Innocenti. In questo parziale sono gli errori in battuta da parte delle azzurre ad aver fatto la differenza. Le ospiti riescono a prendere un buon margine di vantaggio, che le padrone di casa non riescono a colmare.
Nel quarto parziale Radicioni rimane in campo come opposta, mentre torna Montagni come banda, rimane fuori Rendo. Meno errori per le azzurre, Mattii erge un muro a tratti invalicabile, Luddi comincia a fare male seriamente da posto 4, cosa che fa anche Radicioni da posto 2. Maggiore concretezza in fase difensiva e maggiore lucidità per le padrone di casa permettono loro di portare la partita al quinto parziale.
Nel quinto è un monologo azzurro. Le gialle mugellane, probabilmente stanche, mettono in evidenza un muro poco stabile, soprattutto sugli attacchi di Radicioni e Luddi. Il 15 a 7 finale è il frutto di questo e del limitato numero di errori delle padrone di casa.
La prossima settimana Orsini e compagne saranno chiamate alla difficile trasferta di Stia contro l’ottima Arnopolis.
Arnopolis che perde 3 a 2 sul campo del Santa Maria a Pignone, dopo essere stato in vantaggio per 2 a 0. D’altro canto PrimaQ di Becucci vince 3 a 0 in casa contro Teamvolley e arriva in seconda posizione, a 8 punti di distanza. A seguire perde anche Piandiscò nel derby contro il Valdarninsieme con uno spettacolare 3 a 2.

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.