DF: Ius Pallavolo Arezzo – Olimpia PoLiRi 3/0

DF

Parziali: 26/24, 25/14, 25/18.

Olimpia PoLiRi: Aterini (NE), Azzini (K) (5), Banchieri (1), Cacciamani (3), Carlà (1), Cecchini (L1), Lippi (0), Margheri (12), Merlini (6), Montagni (0), Moretti (L2)(NE), Nasuto (1), Scotti (4). All: Massi.

Arezzo – L’Olimpia PoLiRi si presenta ad Arezzo con gli sfavori del pronostico, con mister Montagni squalificato e sostituito dal secondo allenatore Massi in panchina e con ancora qualche acciacco fisico che non dà molte scelte per la formazione iniziale. L’obiettivo era quello di fare bene e provare ad impensierire lo IUS Arezzo imbattuto e smuovere la classifica. Purtroppo l’illusione di una giornata positiva c’è solo nel primo set. Il dominio delle padrone di casa è costante e i 3 punti vanno meritatamente alle aretine.
Primo set subito in salita per le bianco blu che sono costrette ad inseguire. Ma un sussulto nel finale del set regala alle atlete dell’Olimpia l’unico set ball della gara. Prontamente l’Arezzo pareggia i conti e compie il sorpasso per poi conquistare il parziale ai vantaggi.
Secondo set di marca aretina. Margheri e compagne non possono nulla contro lo strapotere messo in campo dallo IUS che agevolmente comanda e fa suo il parziale.
Terzo set sulla falsa riga del precedente. Scarti abissali dividono le due compagini. In un moto di orgoglio, quello di chi non vuole tornare a Firenze a mani vuote, riduce il gap fino al 22/18. L’Arezzo però cerca l’ennesima vittoria casalinga e l’allungo in classifica. Il parziale e l’incontro si concludono con 3 punti delle padrone di casa che meritatamente festeggiano l’intera posta in palio conquistata.
Qualche errore di troppo e lo strapotere delle avversarie hanno condizionato la gara e il ritorno da Arezzo è assai amaro.
Sabato alla Rosai arriva il Remo Masi reduce da 6 vittorie consecutive che ha sopravanzato l’Olimpia proprio nell’ultima giornata. Alle 21.00 le ragazze di Montagni sono chiamate a risollevarsi dopo questa schiacciante sconfitta e rendere un pò più dolce questo Natale alle porte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.