Coppa U16F Uisp: GS Olimpia PoLiRi vs Pol.Ass.Sestese 2/3

Parziali: 23:25 25:17 25:22 26:28 12:15.

 

G.S. OLIMPIA PO.LI.RI.: Alzetta Melody, Bechi Ginevra, Bonciani Martina, Ciagli Ginevra, Masserini Gaia, Mei Michelle, Pacini Rebecca, Pietrella Sabrina, Ranieri Carmel Michela, Zayas Papi Olga. Allenatori: Marco Filippini e Patrizia Lapi.

 

“Quel maledetto ultimo punto” è il titolo del film drammatico proiettato alla palestra Verdi il pomeriggio di sabato 14 marzo, con la regia di Filippini e Lapi e interpretato dalla Under 16 UISP. La trama: dopo un inizio al rallentatore, le ragazze biancoazzurre cominciano finalmente a girare bene e recuperano molti punti, ma troppo tardi per riprendere in mano il primo set. Poco male, perchè tecnicamente sono superiori alle loro avversarie e lo mettono in mostra chiaramente nel secondo e nel terzo set, che vanno a vincere quasi senza problemi.
Anche il quarto set comincia secondo copione, buone ricezioni e difese, forti attacchi, belle battute, così la partita scivola tranquillamente verso una nuova vittoria per l’Olimpia. Arriviamo comodamente al fatidico ventiquattresimo punto e la mano del segnapunti si alza per indicare l’ultimo punto alla chiusura di set e partita. Abbiamo a disposizione ben dieci match balls. Ma come nelle storie drammatiche di miglior effetto, la tranquilla routine si trasforma improvvisamente in un incubo: va alla battura la squadra sestese e per noi nulla funziona più bene; non riusciamo a mettere più una palla a terra, le avversarie recuperano tutti i palloni, non sbagliano più nulla. Si fanno sotto velocemente e sotto gli sguardi increduli del pubblico pareggiano e ci superano: il set si chiude a 26 a 28.
Il quinto set vede le nostre atlete giocare ancora stordite per il colpo subito, fanno quello che possono e quello che sanno ma la Sestese sembra spinta dal vento dell’entusiasmo e va a vincere per 15 a 12.
Una magra consolazione rappresenta quel punto guadagnato in una partita persa realizzando più punti del vincitore e caratterizzata da qualche svista arbitrale. Ma guardiamo con fiducia alle prossime partite sostenuti dal bel gioco messo in mostra dalle nostre ragazze. Forza Olimpia!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.