Comunicato Stampa n°7

FIRENZE – È vetta di classifica anche per la Serie C maschile anche se per una settimana è ancora ‘una poltrona per due’ con il Cascina, prossimo avversario in campionato. Procede invece come un rullo compressore la serie D femminile targata Olimpia Poliri, che non da tregua alle avversarie e travolge tutto quello che incontra. Duro stop per l’Olimpia della serie D maschile, che contro la capolista Certaldo non riesce a spuntarla. Nel girone B di serie D maschile un punto va al Chianti Firenze Volley contro il Campi Bisenzio, invece per i giovani del Firenze Volley si guadagna solo un set con il Castelnuovo Berardenga, ma nulla si muove in classifica.

Serie C Maschile Gir A

Firenze Volley – Robur Scandicci 3-0

FIRENZE VOLLEY: Bandinelli, Barbera, Catalano, Cena, Coletti, Corti, Cotroneo (L1), Di Benedetto, Gristina (K), Magnini, Onori, Prosperi Turri (L2), Salvini. All. Saccardi. Vice All. Mattioli

ROBUR SCANDICCI: Bonciani, De Cristofaro (L1), Della Concordia, Gheri, Giamp, Gori, Lotti, Quadalti, Sansò, Sgrilli (K). All. Guidi

SET: 25/23, 25/20, 25/18

ARBITRO: Pagliaro Giuseppe

FIRENZE – Continua la strada dorata per i biancorossi guidati da Saccardi-Mattioli. Sabato finalmente arriva la vetta di classifica, battendo in casa la diretta avversaria Robur Scandicci per 3-0. Un match non facile, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico, ma che alla fine decreta una migliore forma per la formazione fiorentina. Il primo set mostra subito quello che sarà l’andamento della gara. I locali di capitan Gristina se la giocano punto a punto con i cugini di Scandicci e solo nel finale hanno la meglio: 25/23. Nel secondo parziale, l’attenzione da parte degli ospiti vacilla verso metà set. Ne approfitta il Firenze Volley per prendere il distacco e presentarsi con 5 punti di vantaggio nella chiusura del set. Ultimo rovesciamento di campo con i biancorossi più determinati che mai a chiudere l’incontro il prima possibile. Un’ottima partenza da parte di Gristina&Co. che lascia indietro gli ospiti sin dalle prime battute. Si va avanti sbagliando il meno possibile e al fischio finale il risultato sarà di 25/18. Ora il Firenze Volley è in vetta alla classifica con 18 punti, appaiata alla pallavolo Cascina. Proprio quest’ultima sarà il prossimo impegno in trasferta, sabato 2 dicembre, e potrebbe decretare la vetta solitaria di una delle due formazioni.

Serie D Maschile Gir A.

Olimpia Poliri – Pallavolo Certaldo 0-3

OLIMPIA POLIRI: Baldazzi, Barni, Basagni, Bussotti, Cheli, Crema, Desirò (K), Intravaia W., Intravaia M., Marini, Merlini, Milanese (L1), Trisolini (L2). All. Martelloni, Vice All. Trama

PALLAVOLO CERTALDO: Bandini (K), Basili, Bruchi, Cannella (L), Donzelli, Filippini, Giolli, Malcuori, Marzi, Razzanelli, Sandrucci. All. Monni

SET: 18/25, 22/25, 18/25

ARBITRO: Aristodemo Natale Fabrizio

FIRENZE – Duro stop contro la capoclassifica Certaldo per i ragazzi dell’Olimpia. Non riesce l’aggancio alla vetta dei biancoblu, anche se le distanze rimangono ancora accettabili. Primo set un po’ sottotono da parte dei fiorentini che si lasciano trascinare un po’ troppo dal ritmo degli ospiti. Si cerca di riagganciare la distanza, ma ormai il set è già sul finale e il Certaldo chiude sul 18/25. Nel secondo parziale l’attenzione da parte dei nostrani aumenta, ma gli ospiti sono ormai lanciati. Un buon morale di squadra e azioni precise decretano ancora una volta il set a favore degli ospiti di Certaldo: 22/25. Nell’ultimo parziale l’Olimpia ci prova, ma il Certaldo chiude bene ogni via di fuga. Si lotta fino a verso la fine del set, poi l’allungo finale lascia i locali a 18 e da la vittoria finale alla riconfermata vetta di classifica. Prossimo scontro per i ragazzi guidati da Martelloni-Trama sarà per sabato 2 dicembre in quel di Marina di Massa, scontro che sulla carta dovrebbe restituire sicurezza e punti all’Olimpia di capita Desirò.

Serie D Maschile Gir B

Firenze Volley – La Bulletta 1-3

FIRENZE VOLLEY: Abbado, Brogi, Cambi, Cecchi, Cirocco, Coletti, Cosentino, Danesi, Del Lungo, Fidanza (L1), Gaini (L2), Giovannetti, Vannini (K). All. Mattioli. Vice All. Saccardi

LA BULLETTA: Ancilli (K), Bacarelli, Batazzi (L1), Carino, Cupani, Domenichini, Faustini (L2), Giovannoni, Greco, Mugnai, Seri, Sosa, Turchi. All. Cavallini. Vice All. Vivi

SET: 26/28, 25/17, 16/25, 15/25

ARBITRO: Gatì Giacomo

FIRENZE – Non la spuntano i giovani del Firenze Volley di Mattioli-Saccardi contro la Bulletta di Castelnuovo Berardenga. L’andamento della partita ha alti e bassi fino al finale 1-3 a favore degli ospiti. Si parte con la giusta tensione in campo e la lotta entra subito nel vivo. Entrambe le formazioni non si risparmiano e bisogna arrivare ai vantaggi per dare il primo set: sono infatti un paio di azioni più precise da parte degli ospiti chiudono il set per 26/28. Nel secondo set il Firenze Volley a voglia di rivincita, e spinge subito sull’acceleratore. Un buon break verso la metà del set, regalerà ai giovani in maglia biancorossa di conquistare il secondo parziale per 25/17. Ma la gara non è finita e la Buletta si rifà sotto senza tanti complimenti. Il terzo infatti si chiude a favore degli ospiti che ricambiano la ‘cortesia’ del precedente parziale, chiudendo tutto sul 16/25. Nell’ultimo set il black out si fa ancora più pesante per i giovani fiorentini, che non hanno di che reagire agli ospiti. Il match prende una brutta piega per i biancorossi e gli ospiti lo chiudono per 15/25. Ora non resta che pensare al derbissimo della prossima settimana contro il Chianti Firenze Volley, in programma sabato 2 alle ore 21 al Pala Verdi.

Serie D Maschile Gir. B

Officine Nuti Campi Bisenzio – Chianti Firenze Volley 3-2

OFF. NUTI CAMPI BISENZIO: Badii, Baldisserotto A (L1), Barbiero, Cassioli, Fabiani, Ferretti, Fiorentini (L2), Giaccari, Guidi, Materi, Pelagatti, Sacchetti, Vignoli (K). All. Marchi, Vice All. Guarnieri

CHIANTI FIRENZE VOLLEY: Baldazzi G. (L1), Baldazzi L., Dallai, Dettori, Fantini, Grazzini, Lorenzini (K), Madiai (l2), Manzoni, Niglio, Raspanti, Serni, Strinati. All. Mitti. Vice All. Ponzalli

SET: 21/25, 25/20, 25/21, 15/25, 15-12

ARBITRO: De Luca Luigi

FIRENZE – Dura lotta doveva essere e lo è stata. Per i ragazzi di Mitti-Ponzalli, quella con ilCampi Bisenzio è stata tutt’altro che una partita semplice e il punto conquistato ha un retrogusto un po’ di amaro: 3-2. Si parte subito con alti livelli di gioco che portano subito ad infiammare lo scontro. Il Campi tiene bene il campo di casa e per il Chianti si fa difficile agguantare il vantaggio. Ma nel finale del set il 25/21 è a favore degli orange, ma siamo solo alle prime schermaglie. Si cambia campo e nel secondo set si vede il primo capovolgimento della partita. Il Chianti sta quasi sempre attaccata ai padroni di casa ma qualche piccola sbavatura fa si che il finale sia a favore del Campi sul 25/20. Fotocopia del secondo set, il terzo parziale non regala nulla di nuovo, tranne qualche dubbia decisione arbitrale da entrambe le parti. Comunque il punteggio finale è sempre a favore dei locali: 25/21. Nel quarto la squadra di Mitti-Ponzalli trova lo spunto in più per portare la partita al tie break, chiudendo il match sul 15/25 e approfittando bene di un momento di calo dall’altra parte della rete. Ultimo set la lotta ritorna sul punto a punto ed entrambe le formazioni non cedono. Un paio di errori in più però avvantaggiano i padroni di casa che alla fine chiudono sul 15/12. Prossimo. Prossimo impegno per Mitti e i suoi, sabato prossimo al PalaVerdi, contro i giovani del Firenze Volley guidati da Mattioli, alle ore 21.00.

Serie D Femminile Gir. C

Fiesolevolleyoutback – Olimpia POLIRI 1-3

FIESOLEVOLLEYOUTBACK: Banici F. (K), Becocci E., Casoli A., Ceseri C., Enderage D., Macrì G., Mazzoni L., Moresi M., Pratellesi V., Rita V., Toccafondi S., Segantini B. (L), Cerbai C. (L). All. Ciucchi A.

OLIMPIA POLIRI: Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Banchieri A., Danti S., Luddi S., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Tribuzi A., Moretti R (L), Barsotti L. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

SET: 25/23, 14/25, 18/25, 16/25.

ARBITRO: Velli A.

PIAN DEL MUGNONE – In un testa-coda estremamente insidioso arriva un’altra bella vittoria per la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli. Nell’ostica palestra di Pian del Mugnone Orsini e compagne riescono a conquistare la settima vittoria consecutiva, arrivando a 21 punti in classifica. Ma la serata non è stata tutta rosa e fiori. Orsini ancora non completamente uscita da un brutto attacco influenzale, Banchieri a meno di mezzo servizio, alcuni acciacchi fisici sparsi in tutte le altre componenti della compagine fiorentina rischiano di minare il rendimento globale della squadra.

Orsini, nonostante le precarie condizioni fisiche, è costretta a giocare, e come al solito non si risparmia. Opposta inizia Rendo, di banda Luddi e Montagni, Danti e Mattii al centro con Moretti libero. Le padrone di casa rispondono con Pratellesi in cabina di regia, opposta Moresi, Macrì e Becocci di banda, Rita e Ceseri al centro con Segantini libero. Le ospiti soffrono in ricezione e difesa, e di conseguenza le attaccanti non riescono a tirare i propri migliori palloni. Orsini apparsa spesso in affanno, come è comprensibile. Rendo si dimostra essere l’unico terminale offensivo in questo inizio di partita. Alla fine entrano Azzini per Mattii e Banchieri per Rendo, entrambe in battuta, ma il vantaggio preso dal Fiesole è troppo per essere ripreso in così breve tempo.

Nel secondo parziale subentra Aterini per Mattii nelle file ospiti, mentre sono le solite sei schierate da Ciucchi. Quest’ultimo fa ben presto entrare Banici per Macrì, cambio chiuso poco dopo. Successivamente tenta il doppio cambio facendo entrare Casoli e Toccafondi per Pratellesi e Moresi. Ma l’Olimpia ha iniziato a giocare a pallavolo. Danti e Aterini si uniscono a Rendo per demolire la difesa di casa. Moretti, coadiuvata da Luddi e Montagni, aggiusta la ricezione, risolvendo spesso anche in difesa, cosa che non era riuscita nel primo parziale. Il 25 a 14 è la giusta conclusione di un parziale quasi perfetto.

Nel terzo iniziano le solite dodici atlete del set precedente. Ben presto Azzini sostituisce Luddi, apparsa sottotono, soprattutto in fase di attacco. Per le ragazze in maglia nera, invece, entra Mazzoni per Macrì per le tre posizioni di seconda linea. Non cambia niente rispetto al set precedente. Le azzurre hanno trovato il proprio passo gara. Il doppio capitano in campo stabilizza mentalmente l’Olimpia, le tante attaccanti a disposizione di Orsini fanno il resto, alternandosi a dovere nel mettere palla a terra quando conta. Ciucchi tenta anche il cambio di libero, facendo giocare Cerbai al posto di Segantini, ma non cambia niente.

Il quarto è una fotocopia degli ultimi due. La partita non ha più niente da dire, se non che l’Olimpia ha preso altri tre punti fondamentali per rimanere ben salda in testa alla graduatoria. Classifica che si è irrimediabilmente allungata nell’ultima giornata, soprattutto nelle posizioni di testa. Piandiscò ha la meglio sul Volley Art con un netto 3 a 0 e rimane 4 punti sotto, seguito a 2 punti da Prima Q, vincente in casa contro La Bulletta. In quarta posizione troviamo Arnopolis a 14, uscito vincente dal campo del Borgo. A seguire la vera sorpresa di questa giornata: Tegoleto che difende il proprio campo gara da Valdarninsieme con un bel 3 a 1, superandolo in classifica.

La prossima settimana Orsini e compagne giocheranno nuovamente in trasferta, sul campo del Santa Maria a Pignone, altra squadra che milita nei bassifondi della classifica. Altra partita da non sottovalutare onde evitare scherzi che la compagine di Mugnaini e Rafanelli non può, e non deve, permettersi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.