CF: Olimpia POLIRI – IUS Arezzo 0/3

Firenze – Pessimo inizio di 2019 per la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli. Un 3 a 0 frutto dei tanti errori casalinghi, contrapposti ai quasi zero delle ospiti. Tanti, troppi errori per Luddi e compagne, in ogni fondamentale, portano inevitabilmente alla sconfitta.
Nelle file dell’Olimpia, complice il forfait forzato della palleggiatrice Fanciullacci, viene convocata Sirigatti dell’under 18.

Parziali: 21-25; 28-30; 19-25.

Arbitro: Melloni L.

Olimpia PoLiRi: Luddi S. (K), Aterini I., Galletti L.M., Lazzeri F., Magnolini G., Mattii E., Montagni A., Rendo A., Romanelli N., Rossi E., Sirigatti I., Azzini A. (L), Moretti R. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

IUS Arezzo: Diouf Ndeye S. (K), Battiston L., Borgogni C., Borgogni M., Gamberi G., Mariottini V., Morari C., Morari G., Murgoci A.G., Senesi S., Sussi C., Bufalini A. (L). All. Locci L. 2° All. Paffetti A.

Le azzurre partono con Romanelli in palleggio e Rendo opposta, Luddi e Montagni di banda, Lazzerri e Mattii al centro con Moretti libero. Locci e Paffetti rispondono con Sussi in cabina di regia e Murgoci a completare la diagonale, la capitana Diouf e Borgogni Chiara di banda, Morari e Gamberi al centro con Bufalini libero. Galletti e Magnolini subentrano rispettivamente a Rendo e Montagni in zona di battuta, ma IUS ha preso troppo vantaggio per poter essere recuperato.

Nel secondo parziale iniziano i medesimi sestetti. Rendo viene sostituita da Galletti. Torna anche in campo Magnolini per Montagni. È l’Olimpia a condurre il gioco, fino a qualche errore di troppo. Come detto all’inizio sono gli errori a determinare il risultato finale. Prima IUS arriva a condurre nella lotteria dei vantaggi, poi Murgoci mette a segno un attacco sfruttando a dovere un muro non piazzato delle padrone di casa.

Nel terzo entra in campo Aterini per Lazzeri, mentre il resto del sestetto rimane invariato rispetto alla conclusione del parziale precedente. Un monologo aretino. Le padrone di casa si ritrovano a inseguire dall’inizio del parziale, senza mai riuscire a completare la rimonta. Sul finale del set alcuni errori della banda ospite sembrano riaccendere un piccolo barlume di speranza, ma è una piccola luce prontamente repressa dalle nere aretine.
Una sconfitta che, complici gli altri risultati di giornata, complica questo inizio di 2019 per Luddi e compagne. Pistoia difende il proprio campo gara dall’assalto di Calenzano con un netto 3 a 0, così come Certaldo vince su Montelupo 3 a 1 e Campi vince 3 a 0 contro San Michele. Tre risultati che portano la bassa classifica a stringersi e avvicinarsi all’Olimpia, raggiunga a 15 punti proprio da Certaldo, a 14 troviamo Campi e a 13 Pistoia. Montelupo, invece, precede tutti a 17.

La prossima settimana Luddi e compagne saranno impegnate nel posticipo domenicale sul campo del Pontemediceo capolista.

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.