CF: Officine Meccaniche F.lli Nuti – Olimpia POLIRI 3/2

Parziali: 17-25; 25-20; 17-25; 25-18; 15-12.

Arbitro: Giandonati L.

Off. Mec. F.lli Nuti: Corsani I. (K), Barbagli C., Bartali G., Bartalucci A., Bonaiuti N., Foggi C., Fontani N., Raspanti C., Rastrelli R., Salvi G., Savella L., Bencini S. (L). All. Travaglini S. 2° All. Boni Uva E.

Olimpia PoLiRi: Luddi S. (K), Aterini I., Fanciullacci S., Galletti L.M., Lazzeri F., Mattii E., Montagni A., Rendo A., Rizza A., Romanelli N., Rossi E., Azzini A. (L), Moretti R. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

Campi Bisenzio – Seconda sconfitta consecutiva per la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli. Bella la cornice di pubblico, in special modo di casa, molto rumoroso, sicuramente il settimo giocatore in campo per le atlete di Campi.
Travaglini e Uva propongono Bonaiuti in palleggio con Barbagli opposta, Bartali e Fontani sono le bande, Corsani e Rastrelli al centro con Bencini libero. Mugnaini e Rafanelli rispondono con Fanciullacci in cabina di regia, opposta Rendo, Luddi e Montagni di banda, Lazzeri e Mattii al centro con Moretti libero. Come spesso succede le azzurre iniziano bene il match, Lazzeri e Montagni mettono in perenne affanno la difesa di casa, Luddi e Rendo stentano in fase offensiva. Per le padrone di casa entra prima Salvi per Bartali, successivamente Travaglini tenta il doppio cambio per riportare in carreggiata il parziale, entrano Bartalucci e Foggi per Barbagli e Bonaiuti. Non cambia niente, il distacco preso dalle ospiti rimane invariato.
Nel secondo parziale rimane in campo Salvi ed entra Savella per Rastrelli. Invariata la formazione ospite. Entra Romanelli per Fanciullacci, poi Rizza per una spenta Montagni. Subentra anche Galletti per Rendo, cambio chiuso poco dopo. Sembra un altro Campi, più cinico, meno sbaglione, mentre le ospiti stentano.
Nel set successivo rimane in campo Romanelli, mentre torna Montagni come S2. Travaglini e Uva confermano il sestetto che ha vinto il parziale precedente. La pallavolo si conferma uno sport assurdo, infido. Le padrone di casa non entrano in campo, Rendo e Luddi salgono, mentre Lazzeri rallenta, ma cresce Mattii. Travaglini e Uva tentano il doppio cambio, ma come nel primo parziale non sortisce l’effetto sperato.
Nel quarto parziale entra Aterini per Lazzeri, confermato il resto delle giocatrici che ha vinto il terzo parziale. Travaglini, invece, gira la formazione, partendo col palleggiatore in posto 1. Altro parziale non giocato dalle ospiti. Molti errori in fase di ricezione e battuta. Per le padrone di casa entra Bartali per Fontani, mentre le ospiti rispondono con Rizza per Montagni e il doppio cambio Fanciullacci – Galletti per Rendo – Romanelli. Le campigiane portano a casa il parziale senza troppi patemi, nonostante un ottimo inizio delle ospiti.
Nel quinto rimane in campo Rizza come S2, mentre il resto del sestetto è invariato. Invariata anche la formazione del Campi. Ospiti sempre in vantaggio fino alla seconda metà del parziale, quando le campigiane fanno valere il fattore campo e l’incredibile tifoseria. Entra prima Montagni per Luddi, poi Galletti per Rendo per dare maggiore stabilità alla difesa. Il vantaggio preso da Campi, però, è troppo importante e la rimonta non viene portata a termine.
Come detto, si tratta della seconda sconfitta consecutiva per Luddi e compagne, ma si parla anche di un punto preso su un campo difficile dove la settimana precedente Empoli aveva perso nettamente 3 a 0. Una squadra, l’Olimpia, con molte novità ancora da integrare e persone da recuperare. Un inizio complicato già messo in conto dai due allenatori.
Nell’unica altra partita di giornata Astra Chiusure Lampo strapazza 3 a 0 la Savino del Bene Montelupo.
Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.