CF: A.P. Pallavolo Certaldo – Olimpia POLIRI 2/3

Parziali: 26-24; 15-25; 25-27; 25-23; 17-19.

Arbitro: Brachi E.

A.P. Pallavolo Certaldo: Pini E. (K), Banti M., Biagini V., Cecconi R., Ciampolini C., Dozi B., Lazzeri S., Paoli M., Ricci S., Tofanari M., Ceccherini F. (L), Boldrini I. (L). All. Tofanari P.

Olimpia PoLiRi: Luddi S. (K), Aterini I., Fanciullacci S., Galletti L.M., Lazzeri F., Mattii E., Montagni A., Rendo A., Rizza A., Romanelli N., Rossi E., Azzini A. (L), Moretti R. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.

Certaldo – Tornano alla vittoria le azzurre guidate da Mugnaini e Rafanelli. Una vittoria sofferta su un campo difficile contro una squadra che difende molto e bene. Due punti guadagnati per smuovere la classifica.
Le ospiti partono con Fanciullacci in palleggio, opposta Rendo, Luddi e Rizza di banda, Rossi e Lazzeri al centro con Moretti libero. Tofanari risponde con la capitana Pini in cabina di regia, opposta Ricci, Biagini e Cecconi di banda, Dozi e Banti al centro con Ceccherini libero. Fin dall’inizio si capisce che sarebbe stata una partita difficile, per cuori forti. Partita sempre in equilibrio, lottata punto su punto. Le ospiti tentano una sortita a metà del parziale, ma vengono prontamente rimontate dalle padrone di casa, fino al finale, quando le padrone di casa trovano lo spunto vincente.
Nel secondo parziale iniziano i medesimi sestetti del primo. Un’Olimpia diversa, più solida in difesa, più aggressiva in attacco. Rendo inizia a macinare qualche punto in più, unendosi a Luddi. Tofanari, per le padrone di casa, subentra a Biagini, poi, in rapida successione, Lazzeri a Ricci, Ciampolini a Dozi e Paoli su Cecconi. Non cambia niente, le ospiti hanno preso un solido margine di vantaggio e riescono a mantenerlo fino al termine del parziale.
Nel terzo parziale rimane invariata la formazione dell’Olimpia, mentre Certaldo parte con Cecconi – Tofanari come coppia d’attacco da posto 4. Altro parziale al cardiopalma. Scambi lunghi ed estenuanti, con difese ad alto spessore tecnico da una parte e dall’altra. Sul finale entra Montagni per Rendo in seconda linea, cambio chiuso poco dopo, mentre Tofanari risponde con Paoli su Banti. La lotteria dei vantaggi favorisce le ospiti in questo terzo parziale. Olimpia che così si porta in vantaggio sul 2 a 1.
Stesse formazioni iniziali del terzo set anche per il quarto parziale. Questa volta le padrone di casa prendono un minimo vantaggio fin dall’inizio. Torna in campo Biagini per Tofanari. Galletti sostituisce Rendo nelle file ospiti. La lotta è serrata, le padrone di casa mantengono sempre 2/3 punti di vantaggio. Entra Ciampolini su Dozi per Certaldo, mentre Mugnaini e Rafanelli rispondono con Montagni su Rizza, cambio chiuso poco dopo. I punti di vantaggio che le padrone di casa avevano preso all’inizio rimangono stabili fino alla fine e portano all’inevitabile 25 a 23 finale. Portando la partita all’inesorabile quinto parziale.
Tofanari parte con la medesima formazione che ha finito il quarto parziale, mentre l’Olimpia risponde con il sestetto che ha cominciato la partita. Non credo che ci sia bisogno di dirlo, ma ve lo scrivo lo stesso: set combattuto punto su punto. Certaldo arriva al cambio campo in vantaggio 8 a 7. Dopo poco entra Tofanari per Biagini. Tre eventi, sul finale, fanno volgere l’ago della bilancia dalla parte giusta. Il primo è l’ace di Rossi, con la ricezione di casa che batte sul soffitto. Il secondo è l’ace di Rizza, con la ricezione di Certaldo che si insacca sulla rete lontana dalla portata della palleggiatrice. Il terzo è l’alzata di ricostruzione verso posto 2 lontano dalla portata dell’attaccante. L’Olimpia espugna un difficile campo con un sofferto 3 a 2.
Nelle altre partite di giornata Montelupo vince 3 a 0 il “derby” di casa tra le due under 21 del girone, contro il San Michele Teamvolley. Anche Astra difende il proprio campo gara, con un netto 3 a 0, dall’assalto dello IUS Arezzo. Piandiscò vince ancora, questa volta sul campo del Chianti, con un bel 3 a 1. Pontemediceo espugna la palestra del Calenzano con un altro 3 a 2. Pistoia Volley La Fenice difende il proprio campo gara dall’assalto dell’Empoli con un netto 3 a 0.
La classifica vede Piandiscò da solo al comando a punteggio pieno, inseguito da Pontemediceo con un solo punto di ritardo. Astra e Montelupo si trovano a 8 punti, Calenzano e IUS a 7 punti e un terzetto composto dall’Olimpia e da Bacci Campi e Ariete PVP, entrambe con una partita in meno, a 5 punti.

Marco Rafanelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.