Campionati Nazionali U14F Uisp Rimini 2015: 8°posto per l’Olimpia PoLiRi

OLIMPIAuisp

Si è concluso con un ottavo posto il torneo UISP di Rimini che ha viste impegnate le ragazze dell’U14F allenate da Rafanelli. Le giovani azzurre hanno subito il caldo e la scarsa esperienza in tornei di questo genere, dove il caldo e la spossatezza mentale e fisica la fanno da padroni.

 

Prima partita contro GIRO VOLLEY di Roma, avversarie fuori portata, soprattutto per caratteristiche fisiche fuori dalla normalità. La romana più bassa era di poco più bassa dell’atleta fiorentina più alta, le altre rasentavano il metro e novanta. Netto il divario fisico, ma, nonostante questo, le fiorentine si sono battute con determinazione e orgoglio.
Così non è stato per le partite successive. Il secondo avversario (SETTIMO TORINESE) si dimostra meno fisicato rispetto alle romane, ma maggiore esplosività e più potenza di fuoco per le piemontesi. Molta stanchezza e, come detto precedentemente, poca esperienza in questi tornei per le fiorentine.
Le terze avversarie provengono sempre dal piemonte, POLISPORTIVA VENARÌA è il loro nome. Squadra alla portata, ma la notte brava di venerdì sera e il risveglio traumatico, a cui non erano preparate, ha portato le azzurre a subire la terza sconfitta nel girone eliminatorio.
Nella finale per il settimo e ottavo posto le fiorentine si trovano ad affrontare il PINO VOLLEY di Torino. Squadra completamente alla portata, ma le brutte prestazioni delle ultime due partite e la stanchezza accumulata hanno tolto lucidità alle azzurrine che subiscono la quarta sconfitta su altrettante gare.
Prima esperienza che ci voleva per tutte queste atlete. Solo una di loro aveva partecipato al torneo di Rimini l’anno precedente, ma da spettatrice in quanto infortunata. Come di consueto, in queste occasioni, ci tengo a ringraziare una per una ognuna delle atlete partecipanti, partendo, ovviamente:
MAGNI VIRGINIA (K) #8 – unico vero e autentico capitano di questa squadra. Leader sia dentro che fuori dal campo. Calma e tranquilla quando serve, ma anche esplosiva e determinata quando c’è da picchiare. Durante l’arco della stagione ha saputo farsi riconoscere come faro guida dalle proprie compagne.
CIPRIANI ALICE #3 – ottimo palleggio e ottimo bagher, ma scarsa mobilità. Tanta grinta e tanta voglia di giocare e far bene, ma non riesce a trascinare la squadra quando gli eventi lo richiedono.
LOPPI CHIARA #23 – ha iniziato solamente a settembre, ma ha già ottenuto piena fiducia da parte della squadra, soprattutto in seconda linea. Ottimo bagher, ma ancora l’esperienza scarseggia.
PERRI LAURA #1 – ci sente, ci prova su tutti i palloni, risolvendo spesso situazioni ingarbugliate. Cerca di trasmettere la propria energia a tutte le compagne, ma pecca di carisma.
PIETROLUONGO MARIA #5 – dalla panchina è la migliore sostenitrice, cerca di tirare fuori le compagne dal baratro in cui si stanno eclissando, ma quando è in campo la tensione ha la meglio e diventa spesso un corpo estraneo. Inimitabile l’energia e la simpatia mostrata fuori dal campo.
PINZI OLIVIA #10 – arrivata a metà anno, ma fin da subito trascinatrice morale, sia in campo che fuori. Tanta simpatia e tanta energia a disposizione della squadra. Irrefrenabile conquistatrice.
PUGGELLI GIADA #18 – arrivata anche lei a metà stagione, dopo un brutto infortunio che l’ha tenuta ferma per molto tempo. Ottima in ricezione, mentre in attacco non fa male per quanto potrebbe. Cresciuta tantissimo nel corso della stagione.
SELVI BEATRICE #12 – ha iniziato a giocare in un campo a 6 a metà settembre. Nonostante il carattere schivo e introverso ha dimostrato notevoli miglioramenti, ma la scarsa esperienza pesa come un macingo.
SERRINI CLARA #11 – la mancina della squadra. Vitalità a palate, tantissima energia, peccato la coordinazione e il tempo sul pallone. Una crescita non immaginabile a inizio anno, soprattutto nell’attacco.
STANGANINI EVA #7 – pronti via e un missile lungo linea. Questa è la presentazione nella prima partita del torneo per la palleggiatrice/attaccante più alta della squadra. Tanta vitalità e solarità per questa giovane giocatrice, peccato che il desiderio di mettere il pallone a terra superi di gran lunga quello di raccattarlo.
WACHTER FRIDA #9 – poco spazio per la numero 9, poca grinta e poca visibilità per lei che, comunque, ci ha sempre provato.
A tutte queste ragazze devo dire GRAZIE per il bellissimo fine settimana che mi hanno regalato, fra risate, tuffi in mare, screzi superati in brevissimo tempo.
Oltre a loro devo ringraziare anche Fabio Loppi e la coppia composta da Stefano e Laura Puggelli che, aiutati dal giovane Cosimo, hanno fornito la squadra di acqua e magliette pulite, incitandole a ogni partita. Senza mai fargli mancare l’apporto fondamentale dei tifosi. Oltre a loro ovviamente devono essere ringraziati tutti quei genitori che hanno permesso alle proprie figlie di essere presenti.
Inoltre bisogna ricordare tutte colore che non sono potute essere presenti: Elena Agostini, Amelie Bacci, Sofia Benvenuti e Lia Cusumano. Senza le quali durante la stagione le 11 rappresentanti dell’Olimpia non avrebbero mai potuto allenarsi.
Da ultimo, anche se dovrebbe essere citata per prima, voglio ringraziare la persone che più di ogni altro è mancata in questa tre giorni: MARTINA BASSANO. La seconda allenatrice che tutti vorrebbero avere. Per motivi di studio è stata costretta a partire per l’Africa, ma non ha fatto mancare il supporto alle 11 partecipanti al torneo.
A tutte queste persone non posso fare altro che dire GRAZIE. Per la stagione intensa, colma di soddisfazioni, risate e divertimento.
Ora si aprono nuove strade, ma chissà che le nostre non tornino a incrociarsi…

 

Marco Rafanelli

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.