2DIVF: Pallavolo I’Giglio – Olimpia Po.Li.Ri. 3/2

GS Olimpia Po.Li.Ri.: Lippi (1), Chieca (19), Danti (18), Verdi (K) (15), Vignini (2), Galli (3), Tirinnanzi (), Traversi, Strignano (L), Simonini (4), Mula (4). N.e.: Falletta

1°All.: Kiosseva. 2°All.: Rafanelli.

 

Parziali: 15/25, 25/19, 24/26, 25/17, 15/10

 

Con la settima partita del campionato arriva anche il primo passo falso dell’Olimpia Po.Li.Ri. di Seconda Divisione, contro una squadra non del tutto imbattibile. In classifica le azzurre della Kiosseva vengono sopravanzate da Empoli che, vincente 3 a 0 contro la Rinascita, raggiunge quota 20, mentre le nostre beniamine si fermano a 19. La squadra di Castelfiorentino, guidata da Schettino in panchina, ha saputo sfruttare i molti errori inanellati dal secondo set in poi dalle fiorentine, conquistando così 2 punti preziosi per la classifica.
Prive dell’opposta Margheri, Verdi & Co. iniziano bene il primo set vincendo 25 a 15, complici anche i molti errori delle giocatrici di Schettino. Anche nel secondo set le azzurre iniziano bene raggiungendo addirittura il parziale di 8 a 2 in proprio favore. Poi il blackout, con il risultato di 25 a 19 in favore delle bianco-rosse di Castelfiorentino. Il terzo set è stato una bella copia del secondo, in quanto le giocatrici in maglia azzurra riescono a farlo proprio col punteggio di 26 a 24. Il quarto e il quinto set hanno visto una nettissima supremazia delle giocatrici di casa, vincenti 25 a 17 nel quarto e 15 a 10 nel quinto. In questi ultimi due set le fiorentine non riuscivano più a mettere i palloni a terra, la difesa delle bianco-rosse era ben posizionata e, complice anche, forse, la giusta mentalità, riusciva a riprendere quasi tutti i palloni che le ospiti attaccavano.
Meritano di essere menzionate la banda Chieca, top scorer in fase di attacco, e l’opposta/banda Simonini. La prima in quanto è cresciuta alla distanza in fase di attacco, fornendo alla squadra anche ben quattro punti su battuta. La seconda perché si è trovata, per la prima volta dopo tanto tempo, a giocare una partita quasi completa. Nonostante le evidenti difficoltà in fase di attacco, non riuscendo ad essere molto incisiva, ha retto bene in fase difensiva. La centrale Danti, in questa partita, ha, presumibilmente, risentito della condizione mentale della squadra, inanellando anche una serie di errori per lei inconsueti. Nota di demerito, per concludere, all’arbitro Ciulli che ha fischiato cose improponibili, ciò, però, non può essere una scusante per una sconfitta così pesante.
Unica nota positiva il punto raccolto che permette all’Olimpia di Seconda Divisione di restare attaccate alla vetta, sperando in un futuro passo falso dell’Empoli Pallavolo.

 

Marco Rafanelli

Elena V.

Mi viene da dire, dopo aver letto quest’articolo, ma che partita è stata vista!?!?
E’ mancata la voglia di vincere di tutte, è mancata la determinazione delle attaccanti, ma è mancata molto anche la ricezione, che in quest’articolo non è stata nemmeno menzionata! Come le scorse due partite è stato il nostro punto debole. Filotti di cinque-sei punti, senza riuscire nemmeno a tenere il pallone in aria! Ed il muro!?!?!?! Secondo me bene a muro… E’ stato forse quello che, insieme alla difesa, ha sostituito in questa partita l’attacco! Come buone sono state le battute, che ci hanno aiutato a mettere in difficoltà le avversarie! Per il resto poca grinta da parte di tutte! A volte non riuscivo a capire se il punto l’avevamo fatto noi o loro: nessuno esultava con agonismo, e le avversarie hanno preso il volo!
Speriamo bene per la prossima settimana… Mi consolo guardando i risultati del maschile e femminile dei grandi dell’Olimpia…

Marco R.

… e io ti rispondo qui, prima di mostrarti dati domani.
La ricezione, come dici te, è mancata, “filotti di 5-6 punti” evitabili… però, posso ufficialmente confermare, dati alla mano, che vi siete comportate molto meglio delle ultime due partite in questo fondamentale.
A muro siete andate bene… però sulle battute mi sento di dissentire (parola imparata oggi XP) in quanto ne avete sbagliate un po’ troppe e in momenti non favorevoli, in cui NON si deve sbagliare la battuta.
Per quanto riguarda la voglia di vincere… se ne parlerà a voce, in quanto mi sembra un argomento un po’ delicato…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.